Passa ai contenuti principali

FCA Heritage al Motor Show di Bologna 2017


Facebook - Instagram - YouTube- redazionewm@outlook.com © FCA Italy: società italiana del gruppo FCA - Fiat Ambassador 





Al salone italiano va in scena "Passione Classica Racing", un ampio spazio espositivo dove ammirare alcuni delle vetture da corsa più belle e famose al mondo.
In mostra i gioielli della preziosa collezione di FCA Heritage: le leggendarie Abarth 124 Rally Gr.4 (1975), Abarth 131 Rally Gr.4 (1976) e Lancia Stratos (1974).
Sullo stand anche la nuova Abarth 124 rally che ha esordito in questa stagione agonistica.


L'edizione 2017 del Motor Show di Bologna, in programma dal 2 al 10 dicembre, riserva alle vetture storiche un ampio spazio denominato "Passione Classica Racing" che, anche alla collaborazione con i più importanti musei, collezioni e registri di marca, consentirà al pubblico di rivivere le imprese sportive di alcuni dei modelli da corsa più famosi al mondo.

Protagonista dell'esposizione FCA Heritage, il dipartimento del Gruppo dedicato alla tutela e alla promozione del patrimonio storico dei brand italiani di FCA, che mette in mostra le iconiche vetture da rally degli anni Settanta, l'epoca universalmente considerata l'"età d'oro" di questa disciplina del motorsport. In esposizione tre modelli leggendari provenienti dalla collezione di FCA Heritage: Fiat 124 Abarth Rally Gr.4 (1975), Fiat 131 Abarth Rally Gr.4 (1976) e Lancia Stratos Gr.4 (1974). Al loro fianco un esemplare di Alfa Romeo Alfetta GT Gr. 2, appartenente a una collezione privata.

Al fianco della storica 124 Rally Gr. 4 i visitatori potranno ammirare la sua "discendente" attuale: la nuova Abarth 124 Rally, che ha esordito in questa stagione nella prima edizione del "Trofeo Abarth 124 Rally Selenia". È il modo migliore per ribadire il forte legame che da sempre unisce le vetture del passato e quelle di attuale produzione, un fil rouge che valorizza la memoria storica dei brand FCA e il loro patrimonio fatto di automobili e progettisti, corse e motori, design e innovazioni tecniche.

Infine, sullo stand sarà possibile conoscere in dettaglio i servizi di certificazione e restauro che FCA Heritage offre agli appassionati, e che sono disponibili anche attraverso la piattaforma web www.fcaheritage.com. Il portale mira a essere il punto di riferimento per tutti gli interessati alle storie, agli eventi e alle iniziative che coinvolgono le auto classiche dei brand italiani del Gruppo. Sul sito gli appassionati hanno l'opportunità di iscriversi alla Newsletter di FCA Heritage, per rimanere sempre aggiornati sulle attività e sui servizi che saranno progressivamente resi disponibili per i vari marchi del gruppo e avere la possibilità, per i proprietari delle auto storiche dei marchi Alfa Romeo, Fiat e Lancia, di richiedere online il "Certificato d'Origine" della propria vettura. I proprietari di vetture storiche dei marchi Lancia ed Abarth potranno infine richiedere informazioni sulle "Certificazioni di Autenticità" e i servizi di restauro offerti dalle Officine Classiche di FCA Heritage.

Fiat 124 Abarth Rally Gr.4
Rispetto alla Fiat 124 Sport Spider da cui è derivata, la Fiat 124 Abarth Rally Gr.4 è dotata di un motore più potente e il suo peso è notevolmente inferiore grazie al tettuccio e al cofano in fibra di vetro e alle porte in alluminio. A seguito di una messa a punto operata dalla Squadra Corse Abarth, la vettura ha debuttato nella stagione sportiva 1972 ed ha proseguito la propria importante carriera sportiva fino al 1975, per essere poi sostituita dalla 131 Abarth Rally nel 1976. Allestita con un motore da 1,756 litri in grado di erogare 200 CV di potenza, questa vettura può raggiungere una velocità massima di 170 km/h a seconda del rapporto al ponte. Ha al suo attivo due vittorie nel Campionato Europeo Rally (1972 e 1975) e la piazza d'onore del campionato costruttori per quattro stagioni consecutive (dal 1972 al 1975). Al Motorshow sarà esposto un esemplare con livrea bicolore giallo-rossa, la stessa con cui la 124 Abarth Rally si aggiudicò il titolo di vice campione mondiale nel 1974 e 1975.

Fiat 131 Abarth Rally Gr.4
Altrettanto leggendaria la seconda vettura dello Scorpione presente alla rassegna bolognese: la Fiat 131 Abarth Rally nella livrea dello sponsor Alitalia del 1978. Basata sulla carrozzeria a 2 porte della prima serie, la Fiat 131 Abarth Rally era equipaggiata con un 4 cilindri bialbero derivato dal 2 litri Fiat e sviluppato da Abarth. La cilindrata era di 1.995 cm3, e la potenza di 140 CV della versione stradale lievitava sino a 235 in quella da corsa. Era il "periodo d'oro" del cosiddetto gruppo 4: il regolamento tecnico che consentiva la trasformazione di berline familiari "per tutti i giorni" in autentiche auto da corsa.  Al suo debutto nel 1977, con la Fiat 131 Abarth Rally il marchio conquistò per la prima volta il titolo mondiale costruttori. Con i piloti Walter Röhrl e Markku Alén, nel 1978 riuscì a difendere il titolo. Il duo tedesco-finlandese vinse il titolo anche nel 1980 e Röhrl in quell'anno, con quattro vittorie, divenne campione mondiale piloti. Se già nel 1977 e 1978 ci fosse stata una classifica ufficiale dei piloti, Alén sarebbe stato il campione mondiale. L'esemplare in mostra sullo stand presenta l'iconica livrea tricolore dello sponsor Alitalia, con cui la 131 corse nelle stagioni 1978 e 1979.

Lancia Stratos Gr.4 (1974)
Completa l'esposizione un affascinante esemplare della Lancia Stratos del 1974 caratterizzata dalla livrea bianco-rosso-nera dello sponsor Pirelli. Il mitico modello Stratos garantì alla casa Lancia il dominio assoluto del mondo dei rally fino a metà degli anni 70. All'epoca il direttore sportivo Cesare Fiorio sfruttò tutte le possibilità del regolamento per creare - sotto il suo coordinamento -  la prima auto costruita con il  solo ed unico scopo di vincere i rally. La coupé due posti è caratterizzata dall'iconica linea cuneiforme, e il suo sei cilindri da 2,4 litri originariamente proveniente dalla Ferrari, con una potenza che a fine carriera raggiunse i 300 CV, è situato alle spalle di pilota e copilota, allo scopo di ottimizzare il peso. 

Prodotta nella versione ufficiale da corsa (con testata prima a 12, poi a 24 valvole) in 26 esemplari su un totale di circa 500, la Stratos conquistò un numero straordinario di vittorie, tanto da essere definita l'"arma assoluta" dei rally. Fra l'altro vinse per tre volte consecutive il rally di Monte Carlo e si aggiudicò tre titoli nel campionato mondiale costruttori (dal 1974 al 1976) ed altrettanti nell'europeo piloti, oltre alla vittoria (nel 1977, con Sandro Munari) della Coppa Mondiale FIA piloti rally.

Commenti

Post popolari in questo blog

OBBLIGO DELL'UTILIZZO DELLA CORSIA PIÙ LIBERA A DESTRA

Fino al 2002 il comma 6 dell’art.143 del Codice della Strada diceva che la corsia di destra era riservata ai veicoli lenti, ma questa frase è stata totalmente eliminata dal 15 gennaio 2002. Oggi, l’articolo 143 comma 5 del Codice della Strada prescrive che, salvo diversa segnalazione, sulle strade a due o più corsie per senso di marcia si deve circolare sulla corsia libera più a destra , e la corsia o le corsie di sinistra sono riservate al sorpasso.  Le sanzioni per l’inosservanza di questa legge prevedono il pagamento di una multa compresa tra 42 e 173 euro, la decurtazione di 4 punti dalla patente di guida (8 per i neopatentati) e l’addebito della responsabilità in caso di sinistro o quantomeno il concorso di colpa anche in caso di tamponamento. Il sorpasso a destra non è consentito, ma il superamento sì. Nel sorpasso è previsto il passaggio da una corsia all’altra e il ritorno su quella di origine, mentre il superamento prevede l’avanzamento del veicolo sulla stessa corsia di marci

Prime immagini di due nuove Fiat in arrivo dall'anno prossimo

Durante la presentazione della nuova Fiat Grande Panda,  Olivier Francois ceo di Fiat,  ha mostrato un video in cui si intravedono le nuove Fiat Fastback e la familiare in arrivo dal 2025.

PRIME IMMAGINI UFFICIALI DI DUE NUOVE FIAT IN ARRIVO DAL 2025

Durante la presentazione della nuova Fiat Grande Panda, Olivier Francois ceo di Fiat, ha mostrato un video in cui si intravedono le nuove Fiat Fastback e la familiare in arrivo dal 2025.

Fiat Grande Panda arriva a fine anno con prezzi da meno di 19.000€

La Grande Panda segna il ritorno della FIAT sul mercato consumer globale. È stato sviluppato sulla base di 3 pilastri: design italiano, piattaforma globale e rilevanza locale. Sostenibilità, inclusività, semplicità e bellezza sono i valori che hanno dato vita al progetto, mentre il design si ispira all'iconica Panda degli anni '80, il 'blue jean' dell'industria automobilistica, qualcosa di perfetto per ogni occasione e per ogni occasione. occasione. cliente. È quindi un’auto socialmente rilevante, l’auto per tutti. La Grande Panda è letteralmente il clone della prima Panda, rendendola un nuovo veicolo del segmento B, conveniente e adatto alle famiglie. Il prezzo della Grande Panda parte da meno di 25.000 euro per la versione completamente elettrica e da meno di 19.000 euro per quella ibrida. Progettata in Italia presso il Centro Stile FIAT di Torino, la Grande Panda si basa su un'idea semplice: una piattaforma multienergia unica e installabile in qualsiasi parte

Previsioni traffico estate 2024: 2 bollini neri all'inizio di agosto

Si avvicinano i giorni più trafficati dell'anno per gli spostamenti verso le località turistiche. Qui trovate le previsioni per luglio,  agosto e l'inizio di settembre,  oltre ai divieti di transito per i mezzi pesanti.  Bollino Verde: traffico regolare  Bollino Giallo: traffico intenso  Bollino Rosso: traffico molto intenso  Bollino Nero: massima concentrazione di traffico con criticità  Particolare attenzione al traffico intenso sulla rete autostradale ligure, sulla A1 tra Milano e Bologna e sulla A14 Adriatica. Per informazioni in tempo reale potete ascoltare Rtl 102.5 e Isoradio 103.3. Disponibili anche su radio DAB e per Isoradio con app RAI Play Sound.

Fleet & Tender di Stellantis Italia si aggiudica gara per fornitura di Fiat Panda, 600 e Doblò alla Pubblica Amministrazione italiana

In gara c’erano più lotti che riguardavano vari tipi di veicoli (city car, sport utility vehicle e veicoli commerciali) sia ibridi che elettrici I modelli che sono stati scelti sono la Fiat Panda, Fiat 600 e FIAT Professional Doblò.   Stellantis Italia, attraverso il dipartimento Fleet & Tender, si è aggiudicata un’importante gara nazionale indetta da Consip per la fornitura di veicoli alla Pubblica Amministrazione italiana. In gara c’erano più lotti che riguardavano vari tipi di veicoli (city car, sport utility vehicle e veicoli commerciali). In particolare, i modelli che sono stati scelti sono Fiat Panda (350 unità), Fiat 600 (1.260 ibrida) e 150 FIAT Professional Doblò termici. Il dipartimento di Fleet & Tender è la divisione altamente specializzata all’interno di Stellantis per la progettazione e la realizzazione di ogni specifica tecnica richiesta nelle gare promosse da Consip per la Pubblica Amministrazione ed in particolare per le forze dell’ordine. Tra cui una fornitura

Video Nuova Fiat Grande Panda

Video del Canale YouTube FIAT 

Oggi viene consegnata la prima Nuova Lancia Ypsilon

Oggi è stato consegnato il primo esemplare di Nuova Lancia Ypsilon, nell’esclusiva edizione di lancio NUOVA LANCIA YPSILON EDIZIONE LIMITATA CASSINA. La NUOVA LANCIA YPSILON EDIZIONE LIMITATA CASSINA, di color blu, è stata consegnata da Raffaele Russo, Premium Cluster Director del Mercato Italia di Stellantis presso il concessionario Nuova Auto Alpina di Ivrea. Il processo di consegna di Nuova Lancia Ypsilon è espressione del nuovo posizionamento premium del marchio che si traduce in un’esperienza in concessionaria con massima cura per i dettagli e attenzione ai bisogni dei clienti. Nelle 160 Concessionarie Casa Lancia, grazie ad una Corporate Identity completamente rinnovata, a nuovi processi e ad una forza vendita dedicata e certificata, il marchio accoglie i propri clienti come fossero a casa con una qualità del servizio premium e coerente dall'inizio alla fine dell’esperienza in showroom. La gamma di Nuova Lancia Ypsilon è disponibile in motorizzazione 100% elettrica ed ibrida,

Nuova Fiat Grande Panda

La Grande Panda rappresenta il ritorno di FIAT nel mercato globale mainstream, fondata su tre pilastri: design italiano, piattaforma globale e rilevanza locale. Valori come sostenibilità, inclusività, semplicità e bellezza sono alla base del progetto, con un design ispirato all'iconica Panda degli anni '80, definita il "blue jeans" dell'automotive per la sua versatilità. La Grande Panda, pertanto, si posiziona come un'auto socialmente rilevante e accessibile a tutti. La nuova Panda è un'evoluzione della prima Panda, trasformandosi in un veicolo del segmento B adatto alle famiglie, con un prezzo di partenza inferiore a €25.000 per la versione elettrica. Progettata in Italia presso il Centro Stile FIAT di Torino, si basa su una piattaforma multi-energia adattabile a livello globale, con un design italiano distintivo e opzioni di motorizzazione per rispondere alle diverse esigenze dei clienti in tutto il mondo. Questo modello segna la transizione di FIAT da u

La Nuova Abarth 600e arriverà a novembre

  Nuova Abarth 600e Scorpionissima, l’Abarth più potente di sempre, dotata di 240 CV, un differenziale meccanico a slittamento limitato e componenti racing. Accattivante è l’aggettivo perfetto per descrivere l’abitacolo della Nuova Abarth 600e Scorpionissima. Grazie alla plancia arricchita con le grafiche Abarth, all’esclusivo pattern e al distintivo ambiente nero, l’abitacolo mantiene la sua caratteristica aura impreziosita da dettagli come il simbolo dello Scorpione sul volante o le cuciture colorate. Lo spirito racing dell’Abarth 600e Scorpionissima trova espressione nei sedili dedicati e inspirati al mondo delle competizioni e nel volante sportivo con inserti in pelle e Alcantara®, valorizzando così l’essenza cool e la sportività dell’auto. Il design interno è arricchito anche da un tunnel centrale provvisto di una copertura che garantisce maggiore spazio per i propri oggetti, dalla luce ambiente per valorizzare gli interni e dalla radio NAV da 10 pollici per gestire le funzioni di