Passa ai contenuti principali

MiTo ‘Quadrifoglio Verde’: l’anima più dinamica della compatta sportiva

La nuova MiTo 'Quadrifoglio Verde' rappresenta l'anima più dinamica della compatta sportiva che ha conquistato i clienti europei  attenti allo stile italiano e all'eccellenza tecnica finalizzata al piacere di guida in totale sicurezza.

Esterni
La MiTo 'Quadrifoglio Verde' si contraddistingue per un look sportivo grazie allo spoiler posteriore, al paraurti sportivo con estrattore, oltre che per il nuovo trattamento brunito che caratterizza le calotte degli specchi, la griglia frontale, le maniglie delle porte, la cornice dei fari anteriori e posteriori e i cerchi in lega da 17" dietro i quali risalta il colore rosso delle pinze freno. Sulla nuova MiTo Quadrifoglio Verde è disponibile l'inedito colore Grigio Magnesio opaco che esalta le linee aggressive della sportiva compatta e sul quale risalta il logo 'Quadrifoglio Verde' posto sotto l'indicatore di direzione laterale. 

Interni
In sintonia con lo stile esterno, l'ambiente interno nero propone una lunga serie di novità che ne sottolineano l'anima più sportiva e dinamica del modello. Lo dimostrano il nuovo volante sagomato in pelle con cuciture bianche a contrasto,  strumentazione con logo QV, la plancia competizione con trattamento "carbon look" e i  nuovi tappetini specifici. Infine, all'interno spiccano il rivestimento in pelle nera sia per il freno di stazionamento ( cuciture bianche) sia per la cuffia del cambio (con cuciture bianche e verdi).

Motore e cambio
Cuore e insieme vero punto di forza di ogni modello Alfa Romeo è il motore. E la nuova MiTo Quadrifoglio Verde non fa eccezione: infatti, sotto una linea sportiva e di forte personalità, la vettura propone la nuova motorizzazione 1.4 Multiair Turbobenzina - abbinata al cambio 6 marce a doppia frizione a secco 'Alfa TCT' di ultima generazione - che sviluppa 170 CV  a 5.500 giri/min di potenza massima e una coppia massima pari a 230 Nm a 2.500 giri/min (in modalità  Dynamic sale a 250 Nm@2.500 giri/min).

Fiore all'occhiello di questa motorizzazione è l'eccezionale rapporto peso/potenza, da sempre una delle chiavi del successo delle vetture Alfa Romeo, nelle competizioni e sulle strade di tutti i giorni.
La nuova motorizzazione non fa che confermare come voglia di essere all'avanguardia sia iscritta nel DNA di Alfa Romeo MiTo: infatti, dopo essere stata la prima vettura a proporre il rivoluzionario motore MultiAir, è anche stata la prima automobile in Italia a proporre il cambio automatico Alfa TCT accoppiato al motore 1.4 Multiair Turbo 135 CV -premiato come Migliore Nuovo Motore dell'Anno 2011 - e al sistema Start&Stop.

Cuore del MultiAir è il sistema elettro-idraulico di gestione delle valvole che permette di ridurre i consumi (grazie ad un controllo diretto dell'aria mediante le valvole di aspirazione del motore, senza l'utilizzo della farfalla) e le emissioni inquinanti (merito del controllo della combustione). Inoltre, emblema del concetto di "downsizing", il Multiair è una tecnologia versatile, facilmente applicabile a tutti i motori a benzina. Come dimostra il nuovo 0,9 TwinAir da 105 CV che ha debuttato di recente sulla nuova MiTo Model Year 2014.

Prestazioni
La versione più sportiva di Alfa Romeo MiTo regala ottime performance - velocità massima 219 km/h e accelerazione 0-100 Km/h in soli 7,3 secondi - a fronte di emissioni e consumi contenuti: nel ciclo combinato, i dati sono rispettivamente 5,4 l/100Km e 124 g/km di CO2, Tra l'altro, rispetto al motore della precedente Quadrifoglio Verde, migliorano sia le emissioni di CO2 (-11%) sia i consumi (-10%).
Senza dimenticare che, come tutti i propulsori dell'Alfa Romeo, questa  motorizzazione si contraddistingue per un inconfondibile "sound" che esalta il carattere unico della vettura nel pieno rispetto dei vincoli omologativi e degli aspetti ambientali.


Dotazioni di serie e optional
Fedele alla propria immagine di vettura tecnologica, la nuova MiTo 'Quadrifoglio Verde' propone quanto di meglio oggi disponibile nel campo dell'infotainment e del comfort a bordo. Lo dimostra la ricca dotazione di serie che prevede quadro strumenti specifico con grafiche bianche e logo 'Quadrifoglio Verde', volante sportivo sagomato con cuciture bianche e comandi radio (8 tasti), fendinebbia, impianto frenante 'by Brembo' e specchi retrovisori esterni riscaldati e regolabili elettricamente, il batticalcagno in alluminio con logo Quadrifoglio Verde, i sedili anteriori con regolazione lombare (quello del passeggero è anche regolabile in altezza).

Sempre di serie sono lo spoiler e il paraurti posteriore sportivo, il doppio terminale di scarico cromato, i cerchi in lega 17'' con finitura brunita, il logo 'Quadrifoglio Verde' esterno, la cuffia del cambio con doppie ribattiture bianco-verdi, la leva del freno di stazionamento con cuciture incrociate bianche e le finiture brunite per le maniglie delle porte e le cornici dei gruppi ottici anteriori e posteriori.

Inoltre, la nuova MiTo Quadrifoglio Verde offre di serie il nuovo sistema Uconnect con touchscreen a colori da 5" e disponibile anche con sistema di navigazione sviluppato da Tom Tom. Basta quindi un tocco sullo schermo per scaricare e ascoltare la musica giusta e viaggiare a tempo di rock. Non a caso, dal 2008 il modello MiTo è protagonista della comunicazione Alfa Romeo in occasione di concerti, eventi, DJ set, mostre e session di alto livello sponsorizzati dal marchio.

Infine, a richiesta, è possibile dotare la propria Quadrifoglio Verde dei sedili Sabelt con un avvolgente schienale in fibra di carbonio realizzato con l'innovativa tecnologia RTM (Resin Transfer Moulding) che consente di coniugare elevata resistenza meccanica con ridotti ingombri e leggerezza. Sul tessuto centrale in Alcantara® campeggia il logo Alfa Romeo. Il tutto impreziosito da cuciture bianco verdi  che esaltano l'artigianalità del prodotto e che si ritrovano sul rivestimento in pelle del cambio e del  volante, quest'ultimo completo di comandi radio.

Di seguito le principali dotazioni di serie (Mercato Italia) proposti sulla MiTo Quadrifoglio Verde:

  • Nuova trasmissione automatica Alfa TCT
  • Impianto frenante con pinze rosse by Brembo
  • Finiture Antracite
  • Lucide su calandra, maniglie, specchietti, cornici fari anteriori e posteriori
  • Volante sportivo tagliato e leva freno a mano con cuciture bianche, cuffia cambio con cuciture bianco verdi
  • Cerchi in lega 17" a 5 fori con finiture brunite
  • Paraurti sportivo con doppio terminale di scarico
  • Quadro strumenti specifico con logo QV integrato
  • Plancia carbon look
  • Fendinebbia con cornici scure
  • Alfa Adaptive Suspension
  • Batticalcagno personalizzato QV
  • Sedili in tessuto con logo Alfa Romeo e cuciture bianco verdi
  • UconnectTM 5" Radio (Display Touch, Bluetooth, Lettore Sms, Audio Streaming, Comandi Vocali, Mp3, Usb e Aux-In)
  • Comandi cambio al volante
  • Tappetini specifici QV
  • Sedili pelle Frau® con cadenino bianco e cuciture verdi (optional)
  • Sedili Sabelt® con guscio in fibra di carbonio (optional)
  • Nuovo colore Grigio Opaco (optional)

Nuovo Pack QV Line
Ispirato alla nuova versione Quadrifoglio Verde, prossimamente debutterà il Pack 'QV Line' esclusivo dell'allestimento Distinctive e disponibile con tutte le motorizzazioni, ad eccezione del 1.4 da 70 CV.

Contraddistinta dal badge specifico all'esterno, la MiTo 'QV Line' proporrà il paraurti posteriore sportivo e il raffinato trattamento brunito per griglia frontale, maniglie delle porte, cerchi in lega da 17" e cornici dei gruppi ottici anteriori e posteriori. Inoltre, il Pack 'QV Line' includerà il nuovo volante rivestito in pelle nera con cuciture bianche a contrasto e il rivestimento in pelle nera sia per il freno di stazionamento (con cuciture bianche) sia per il pomello e la cuffia del cambio (con cuciture bianche e verdi).

Infine, il cliente potrà scegliere tra 3 diversi tipi di sedili, tutti con cuciture bianco/verdi abbinate al mood degli interni: possono essere in tessuto nero con logo Alfa Romeo (di serie) o alternativamente rivestiti in pregiata pelle Frau oppure sportivi Sabelt con guscio in fibra di carbonio.

Di seguito i principali contenuti del Pack QV Line disponibile per MiTo:
  • Finiture Antracite Lucide su calandra, maniglie, specchietti, cornici fari anteriori e posteriori
  • Volante sportivo tagliato con cuciture bianche
  • Cerchi in lega 17" a 5 fori con finiture brunite
  • Paraurti posteriore sportivo con estrattore
  • Cuffia cambio con cuciture bianco verdi
  • Plancia carbon look
  • Badge QV LINE
  • Black interior
  • Batticalcagno personalizzato QV
  • Sedili in tessuto con logo Alfa Romeo e cuciture bianco verdi
  • Tappetini specifici QV
  • Impianto frenante con pinze rosse (optional)
  • Sedili pelle Frau® con cadenino bianco e cuciture verdi (optional)
  • Sedili Sabelt® con guscio in fibra di carbonio
  • Nuovo colore Grigio Opaco (optional)

La gamma 2014 di Alfa Romeo MiTo
La nuova versione Quadrifoglio Verde arricchisce la gamma di Alfa Romeo Mito MY 2014 presentata lo scorso ottobre per continuare a soddisfare soprattutto una nuova generazione di Alfisti, una clientela giovane che desidera coronare un sogno: acquistare un'auto sportiva, sicura e distintiva per stile e contenuti tecnici, offerta a un prezzo accessibile.

Allo stesso tempo, l'attenzione ai consumi e alle emissioni, le doti dinamiche e le dimensioni contenute hanno reso il modello MiTo una proposta attraente anche per un pubblico più adulto, in uno scenario automobilistico che sembra premiare la tendenza al downsizing.

Oggi, in Italia, la gamma 2014 di Alfa Romeo MiTo si compone di 4 allestimenti - Impression, Progression, Distinctive e Quadrifoglio Verde - e 10 colori di carrozzeria, tra cui il nuovo Grigio Antracite, ai quali si aggiunge l'esclusivo Grigio magnesio Opaco disponibile su Quadrifoglio Verde. Inoltre MiTo conferma il suo ampio livello di personalizzazione con 8 diversi disegni di cerchi in lega, di cui 4 disponibili con esclusivi trattamenti bruniti o diamantati.

A seconda delle versioni, il cliente può scegliere tra un'ampia gamma di propulsori, tutti efficienti, affidabili e rispettosi dell'ambiente: 1.4 da 70 CV, 1.4 da 78 CV, il nuovo 0.9 Turbo TwinAir da 105 CV,il nuovo 1.4 MultiAir Turbobenzina da 140 CV con cambio automatico 'Alfa TCT' e la nuova motorizzazione  top di gamma 1.4 MultiAir Turbobenzina da 170 CV  abbinata al cambio automatico 'Alfa TCT'. Completano l'offerta due propulsori turbodiesel (1.3 JTDM da 85 CV e 1.6 JTDM da 120 CV) e il motore bi-fuel (benzina/GPL) 1.4 Turbo 120 CV che unisce sportività e rispetto ambientale.

Qualunque sia l'allestimento e la motorizzazione scelta, Alfa Romeo MiTo offre di serie una ricca dotazione inerente la sicurezza: 7 airbag, ESC, Hill Holder, ABS, ASR, Brake Assistant, MSR, CBC, Alfa Q2 e Alfa Dynamic Steering.  Infine, per chi desidera personalizzare ulteriormente le versioni Distinctive sono disponibili i Pack Sport, Comfort e Lusso  che raggruppano optional e accessori maggiormente richiesti.

Commenti

Post popolari in questo blog

La Fiat Pandina verrà presentata il 29 febbraio

La Fiat Panda si trasformerà in Fiat Pandina per lasciare il nome Panda al nuovo modello che sarà svelato l'11 luglio 2024. I dettagli della Pandina verranno svelati il 29 febbraio a Pomigliano d’Arco, quando l’ad di Fiat, Olivier Francois, racconterà in che cosa si differenzia l’edizione speciale dall’utilitaria classica dopo oltre quarant’anni di storia, tre generazioni e più di 8,5 milioni di esemplari venduti, e che rimarrà in produzione a Pomigliano fino al 2026.

Nuova Fiat Panda 2024

Rendering di Motor1 La nuova Fiat Panda sarà svelata l'11 luglio 2024 a Torino, sarà parente stretta della nuova Citroen C3, ma avrà un design vicino a quello della prima generazione della Panda.  Come la francese avrà la piattaforma Smart Car con dimensioni di circa 4 metri di lunghezza. A livello di motorizzazioni non ci sono conferme, se non quella riguardo all'alimentazione a batterie. Almeno all'inizio. Come detto infatti la Fiat Panda elettrica sarà basata sulla Smart Car, piattaforma multi energia, e quindi con la possibilità di avere anche motori a benzina o ibridi. La nuova Panda potrebbe iniziare la commercializzazione con un singolo motore elettrico da 83 kW (113 CV) alimentato da una batteria da 44 kWh, per un'autonomia stimata di 320 km e ricarica fino a 100 kW. In futuro poi potrebbe arrivare anche una versione con batteria meno potente, autonomia da 200 km e prezzo ridotto.

Dopodomani verrà svelata la Fiat Pandina

La Fiat Panda si trasformerà in Fiat Pandina per lasciare il nome Panda al nuovo modello che sarà svelato l'11 luglio 2024. I dettagli della Pandina verranno svelati il 29 febbraio a Pomigliano d’Arco, quando l’ad di Fiat, Olivier Francois, racconterà in che cosa si differenzia l’edizione speciale dall’utilitaria classica dopo oltre quarant’anni di storia, tre generazioni e più di 8,5 milioni di esemplari venduti, e che rimarrà in produzione a Pomigliano fino al 2026. Il restyling della Panda attuale non prevede stravolgimenti: Pandina conserverà inalterata la sua meccanica ibrida a 48 Volt ma potrà beneficiare di nuovi sistemi di sicurezza (come il dispositivo di mantenimento corsia, la frenata automatica d'emergenza o il riconoscimento dei cartelli stradali) per allinearsi alle nuove direttive Ue previste per l'omologazione. Inoltre verrà introdotto un nuovo volante e la strumentazione digitale.

Novità per la Fiat Pandina

Dal punto di vista del design, presenta una nuova fascia della plancia verniciata di bianco e nuovi sedili con monogramma e logo "Pandina" in rilievo, doppie cuciture gialle, dettagli bianchi e filato Seaqual contenente una materia prima sostenibile e completamente tracciabile ricavata da rifiuti marini. Gli esterni sono arricchiti da dettagli giocosi come il musetto di un panda sul coprimozzo, le calotte degli specchietti retrovisori gialli, la scritta Pandina sulle modanature laterali e la serigrafia "Pandina" sul finestrino posteriore. Oltre ai colori già esistenti - Bianco Gelato, Nero Cinema, Rosso Passione e Blu Italia - Pandina offre il nuovo Giallo Positano e nuovi abbinamenti bicolori (tetto nero a contrasto). La nuova serie speciale Pandina sarà disponibile a partire da quest'estate nei principali Paesi europei.

Fiat Pandina, fatta in Italia

Olivier Francois, Amministratore Delegato di FIAT e Direttore Marketing di Stellantis presenta la nuova serie speciale Fiat Pandina dallo stabilimento Giambattista Vico di Pomigliano d’Arco. Conferenza il 29 febbraio alle ore 12.00.

Nuovo Fiat E-Doblò MY24: tanto spazio per tutti e per tutto

Il nuovo E-Doblò unisce il meglio del comfort e della tecnologia con un tocco di stile per aiutare i clienti ad aggiungere praticità e benessere nella vita di tutti i giorni: una versione “all-in” che rende meno stressante e molto più sicura la guida in città. Versatile, spazioso, flessibile e adatto alle esigenze di tutti, il nuovo E-Doblò è senza compromessi, moderno e conveniente. Il suo upgrade di stile è visibile nel nuovo paraurti anteriore con skidplate inferiore, cerchi in lega da 17" e fendinebbia per viaggiare ovunque in sicurezza e tranquillità. È dotato di due porte scorrevoli con finestre ad apertura elettrica che garantiscono ai clienti praticità e comfort. Lo spazio interno del nuovo E-Doblò offre tanto spazio per tutti e per tutto grazie a diverse configurazioni di sedili e vani portaoggetti che garantiranno ai clienti la massima flessibilità durante la guida e il trasporto. Sono infatti disponibili 3 sedili posteriori singoli abbattibili, con la possibilità di amp

Nuove dotazioni per Fiat Pandina

Dotata di nuovi Sistemi Avanzati di Assistenza alla Guida (ADAS), di un nuovo quadro digitale e di un nuovo volante, questa serie speciale è la Panda più tecnologica e sicura di sempre. Con il lancio della nuova Pandina, FIAT compie un enorme salto nel futuro, migliorando l'esperienza del cliente attraverso importanti sviluppi in termini di sicurezza e tecnologia, pur mantenendo la versatilità e l'accessibilità tipiche del suo modello iconico. La serie speciale Pandina presenta importanti aggiornamenti in termini di ADAS, come di consueto per FIAT offrendo soluzioni semplici alle esigenze del cliente, non per la ricerca della tecnologia come è sempre stato per la Panda. La dotazione di serie comprende nuovissime funzioni pensate per assistere il guidatore sia in città che fuori: il sistema di Frenata automatica d'emergenza, per ridurre i tamponamenti, come ad esempio nel traffico cittadino; il Sistema di mantenimento della carreggiata; il Rilevatore di stanchezza per avvisa

Fiat Pandina celebra l'amore per la Panda e l'estensione della produzione nello stabilimento di Pomigliano d'Arco almeno fino al 2027

La nuova serie speciale Fiat Pandina è la Panda più tecnologica e sicura di sempre. Fiat Panda continuerà a essere prodotta nello stabilimento italiano di Pomigliano d'Arco almeno fino al 2027. La produzione aumenterà di circa il 20% per soddisfare la domanda dei clienti.   Oggi FIAT ha svelato la nuova serie speciale Fiat Pandina. La data di presentazione del 29 febbraio rende omaggio allo storico lancio della prima Panda nel 1980, che fu presentata al Presidente della Repubblica Italiana Sandro Pertini nella stessa data. La conferenza stampa, trasmessa su YouTube, è stata tenuta da Olivier Francois, CEO FIAT e Global Stellantis CMO, presso lo stabilimento Giambattista Vico di Pomigliano d'Arco, nel Sud Italia, dove la Panda viene prodotta dal 2011. Olivier Francois, Amministratore Delegato di FIAT e Direttore Marketing Globale di Stellantis, ha commentato: "La nuova Fiat Pandina è un omaggio all'amore degli italiani per la Panda. In effetti, "Pandina" è il

Fiat studiò le versioni Abarth di 500x e Panda

Qualche mese fa Oliver Francois, CEO di Fiat e Abarth, dichiarò che "l'etichetta Abarth fa appello soprattutto alla fantasia sulla 500. La Punto Abarth non ebbe molto successo. Qualche anno fa volevo costruire una 500X Abarth, ma non è successo, anche perché all'epoca non avevamo le risorse per svilupparla. Sarebbe stato meglio. La versione sportiva, puramente estetica, riscuote molto successo. Quella versione è stata come una seconda infanzia per il modello. Si ispirava infatti all'Abarth che non è mai arrivata. Penso che tutte le derivate della 500 siano adatte ad una versione Abarth. Qualche anno fa andavo in giro con il progetto per una Panda Abarth. Sarebbe stata davvero una bella macchina”.

FIAT lancia una nuova sfida globale

L’Amministratore Delegato di FIAT, Olivier Francois, ha appena svelato i prossimi passi nella creazione della nuova gamma. Il video è disponibile a questo link. Tutti i nuovi modelli, che condivideranno una piattaforma globale comune, saranno disponibili ai clienti di tutto il mondo. FIAT offrirà propulsori elettrici, ibridi e ICE per soddisfare le esigenze dei clienti dovunque essi vivano nel mondo. La prima vettura di questa nuova famiglia sarà presentata a luglio 2024, seguita dal lancio di un nuovo modello ogni anno per i tre anni successivi. In un mercato globale della mobilità in continua evoluzione, ci sono coloro che sognano un futuro migliore e altri che compiono dei passi concreti verso un domani più sostenibile e responsabile. FIAT ha dimostrato che il futuro è già arrivato svelando la nuova famiglia di concept ispirata a Panda. Il primo nuovo prodotto sarà rivelato il prossimo luglio seguito dal lancio di un nuovo modello all’anno fino al 2027. La nuova serie di modelli è s