Abarth al Salone Internazionale di Parigi 2014





Abarth ritorna al Salone di Parigi per mostrare al grande pubblico la sua gamma di prodotti e per celebrare gli ottimi risultati commerciali ottenuti quest'anno: rispetto al 2013, le vendite sono cresciute del 23% nella Region EMEA.
In particolare, lo stand Abarth accoglie il grande pubblico mostrando la vera essenza del brand per cui la performance è  uno "state of mind": l'area espositiva si propone, infatti, come un ideale percorso alla scoperta di valori e prodotti esclusivi nel segno dello Scorpione. Si parte dal concetto di performance "allo stato puro" che trova la sua massima espressione nella 695 biposto - 190 CV, 997Kg e il miglior rapporto peso/potenza della categoria (5,2 kg/CV) - e la monoposto con motore 1.4 turbo T-Jet da 160 CV, vettura simbolo dell'Italian F.4 Championship Powered by Abarth. 
Si passa poi alla "Customization area" dove performance e customizzazione si incontrano offrendo oltre 595 personalizzazioni possibili: qui è esposta una 595 Competizione,  a rappresentare l'anima più sportiva e "purista" del brand. Il percorso si conclude con una 595C Turismo nella "Empowerment area", dove, nel "garage del collezionista", è possibile scoprire come si vive una "everyday performance" attraverso le nuove collezioni del merchandising ufficiale e preziosi memorabilia degli eventi automobilistici in cui Abarth è stata protagonista.
Il 2014 ha segnato per Abarth  l'inizio di una "nuova era": il lancio della Abarth '695 biposto', la  'più veloce Abarth stradale di sempre',  la gamma rinnovata, la partecipazione in qualità sponsor principale e fornitore ufficiale di motori per il Campionato Nazionale italiano di F4 di ACI-Sport e il debutto dell'Abarth 695 Assetto Corse Evoluzione, che ha affiancato in pista le 500 Assetto Corse e le 695 Assetto Corse durante la stagione racing, hanno contribuito al conseguimento dei risultati positivi di quest'anno.
Continuando a rafforzare la sua identità di Global Brand, Abarth consolida la sua posizione nei 5 continenti, grazie a una rete in continua espansione, con 27 nuovi punti vendita aperti fino ad oggi nel 2014 (+15% rispetto a fine 2013) e destinati a crescere ancora per la fine dell'anno.
La Rete ufficiale, composta da dealer e preparatori , ha sostenuto in maniera importante il raggiungimento degli obiettivi prefissati: con oltre 4.600 Abarth 500 vendute fino ad oggi, le vendite sono cresciute del 23% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso nel perimetro EMEA (Europe, Middle East e Africa).
Colpiscono anche le ottime performance a livello internazionale, soprattutto nei mercati asiatici, in UK e Germania: le vendite sono infatti sempre più concentrate fuori dall'Italia (74%) e fuori dall'Europa (24%) in crescita del 9% rispetto all'anno passato.
Grande successo anche per le "serie speciali": conclusa la produzione e l'assegnazione ai concessionari delle 595 50° Anniversario, di cui un quarto destinate al Giappone e all'Australia.
Importante anche il risultato conseguito dall'ultima novità della gamma, la Abarth 695 biposto. Presentata al Salone di Ginevra 2014 e ordinabile da giugno a partire da 39.000 euro  (prezzo in Italia), la supercar dello Scorpione celebra a Parigi il suo primo successo: gli ordini ricevuti finora superano già la capacità produttiva dell'anno in corso. Il primo lotto di vetture assegnate sarà consegnato entro il 2014.
Testata sul campo durante i principali eventi europei dedicati alle supercar,  la due posti di Abarth porta il suo carico di adrenalina sullo stand parigino, rappresentando la sintesi tra il mondo delle corse e le vetture stradali.
Con l'esordio come "official car" alla Gumball3000, la partecipazione al "Festival of Speed" di Goodwood, dopo essere stata ammirata dagli oltre 120.000 appassionati che hanno preso parte alla settima edizione de "Le Mans Classic" ed essere stata protagonista a Lignières Historique, la 695 biposto ha dimostrato di poter tenere testa alle altre supercar.
Performance eccezionali per la 'più veloce Abarth stradale di sempre', grazie soprattutto al peso di soli 997 Kg che le permette di far parte del "3 Digit Exclusive Club". Di solito, le supercar hanno un peso superiore alla tonnellata e sono davvero poche quelle, tra cui l'Alfa Romeo 4C, che possono vantare un peso con sole 3 cifre. Abarth 695 biposto è una di queste. Il peso inferiore ai 1000 Kg, infatti, garantisce maggiore dinamicità e maneggevolezza e un feeling migliore con la strada.
Ordinabile da giugno, anche la nuova gamma Abarth 500 sta facendo segnare ottime performance in termini di vendite. Merito dell'ampia scelta di versioni che nasce dalla combinazione di tre livelli di allestimento ("Custom", "Turismo" e "Competizione"), due differenti tecnologie di cambi - manuale ed elettroattuato con comandi al volante - e l'introduzione di serie della tecnologia digitale TFT per il quadro strumenti con display a colori, un contenuto di sempre più ampia applicazione sulle vetture sportive.  Inoltre, la gamma 2014 prevede 3 nuove tinte monocolore e 2 bicolori, e un nuovo cerchio dal disegno di ispirazione "Heritage", che porta così l'offerta totale a 6 differenti tipi.
Il prezzo di listino dell'Abarth 500 Model Year 2014 parte da 18.600 euro (prezzo per l'Italia) per l'allestimento Custom.
La 595 Competizione e la 595C Turismo sullo stand rappresentano il concetto di elaborazione di serie tipico del brand. Nella versione 595 Competizione l'elaborazione riguarda motore (la potenza passa a 160 CV) e l'assetto grazie ai cerchi da  17" pollici e al sistema frenante maggiorato  Brembo. Di serie la marmitta Record Monza e i sedili sportivi Abarth Corse by Sabelt. Invece, nella versione 595 Turismo spicca il pregiato rivestimento in pelle.
Sullo stand allestito a Parigi il pubblico può ammirare anche alcuni dei kit e accessori realizzati insieme a Mopar - il brand di riferimento per i Servizi, il Customer Care, i Ricambi Originali e gli Accessori per i brand di Fiat Chrysler Automobiles - che arricchiscono l'offerta Abarth, sempre più attenta a soddisfare la custom attitude dei clienti.  In dettaglio, per chi richiede il massimo della personalizzazione è disponibile l'ampia gamma di elaborazioni e accessori per tutte le Abarth: cinque kit motore, tre per l'elaborazione del sistema frenante e delle sospensioni, kit estetici e un numero sempre crescente di accessori confermano la vocazione per la customizzazione del brand Abarth.  Tra l'altro, kit e accessori sono presenti anche sul sito e-commerce ufficiale Abarth (www.abarthstore.com).
Con la sua offerta, Abarth 500 dimostra di essere un modello capace di soddisfare un target molto variegato: dai clienti che si riconoscono in valori come l'eleganza e l'esclusività, tipiche delle Gran Turismo, agli amanti della sportività senza compromessi; dal "black tie racer", per cui "la domenica è in pista e il lunedì in ufficio", alla donna che cerca distintività senza rinunciare alle performance.
Per la prima volta a un Salone anche la monoposto dell'Italian F.4 Championship Powered by Abarth, a Parigi per celebrare il successo della prima edizione del Campionato. Tenendo fede alla sua storica vocazione di trampolino di lancio per i talenti del Motorsport, quest'anno Abarth è stato sponsor principale della nuova serie voluta dalla FIA (Federazione Internazionale dell'Automobilismo), che permette ai  giovani talenti (piloti dai 15 ai 18 anni di età) di fare esperienza su una monoposto, equipaggiando tutte le vetture partecipanti con il motore 1.4 turbo t-Jet da 160 CV. 
Un campionato dal respiro internazionale, con 22 iscritti provenienti da 10 nazioni diverse , e con un vincitore già proclamato con due gare di anticipo: il giovane canadese Lance Stroll (Prema Power Team) che il 15 settembre, sul circuito di Vallelunga (Italia), ha conquistato il primo titolo Formula 4 a due tappe dal termine della stagione.
Non ancora sedicenne, il giovane aveva già ottenuto i primi risultati di livello internazionale nel 2010 correndo con i kart nelle serie americane e nel 2013 si era aggiudicato il titolo europeo WSK Euroseries, piazzandosi 6° nel mondiale.  Dieci vittorie su quindici gare disputate gli hanno consegnato matematicamente il titolo.
Il motore di base 1.4 T-Jet delle monoposto del Campionato F4, "tarato" in ottica prestazionale, con valori ancora di tutto rispetto - 160CV a 5 500 giri/minuto di potenza massima e una coppia massima di 240Nm a 3500 giri/minuto - è lo stesso che, da sei  edizioni,  equipaggia le Abarth 500 Assetto Corse, le 695 Assetto Corse e, a partire da quest'anno, le  Abarth 695 Assetto Corse Evoluzione, con una potenza di 215 CV, confermando consolidate doti di versatilità, robustezza ed affidabilità.
Anche i Trofei monomarca attirano ancora molto interesse, come dimostra il numero delle adesioni (sono stati 23 gli iscritti nel 2014) e l'inserimento nella piattaforma del WTCC (Campionato Mondiale Turismo) e dell'ETCC, con cui il Trofeo Abarth Europa ha condiviso 4 eventi : Le Castellet in Francia, Salzburgring in Austria, Spa Francorchamps in Belgio e Pergusa in Italia.
Un grande salto anche in termine di qualità e visibilità: il campionato è stato trasmesso su Eurosport1 e Eurosport2 con il meglio di ogni weekend di gara, raggiungendo per la prima volta una copertura internazionale, andando in onda in 59 paesi  con il commento in 20 lingue differenti.
A completamento del percorso sullo stand, il pubblico potrà conoscere i prodotti di FGA Capital -  società finanziaria specializzata nel settore automobilistico - attraverso l'ausilio e la distribuzione di materiale informativo. La società è operativa nei principali mercati europei - in Francia con FC France e FL Auto - con un'unica mission: supportare le vendite di autoveicoli di tutti i marchi di Fiat Chrysler Automobiles attraverso prodotti finanziari innovativi e completi di servizi ad alto valore aggiunto dedicati alla rete dei concessionari, ai clienti privati e alle aziende.

Icona e protagonista assoluta dello stand allestito a Parigi, la Abarth 695 biposto è la sintesi ideale tra le vetture stradali e quelle da corsa, la tradizione del racing su una vettura per tutti i giorni.

Dopo essere stata testata durante i principali eventi automotive europei (Goodwood, Festival of Speed, LeMans Classic, Lignières Historique, Salon Privée e  Gumball 3000) cui ha preso parte, l'ultima nata della gamma Abarth è pronta a scaricare tutti suoi cavalli per le strade europee, con le prime consegne previste già per fine anno.

Abarth ha voluto sfidare se stessa, cercando il bilanciamento perfetto per portare su strada una vettura che, nel rispetto delle regole, garantisse prestazione e sensazioni 'da pista'. Abarth 695 biposto è il risultato: motore  1.4 T-jet da 190 CV (il più potente mai installato su una Abarth stradale), soli 997 Kg di peso , con un rapporto peso potenza di soli 5.2 Kg/CV (il migliore della sua categoria) e accelerazione da 0-100km/h in soli 5.9'', un'agilità da primato grazie anche alle carreggiate allargate e al corpo vettura compatto.

Una scelta estrema: utilizzare parti di derivazione racing per una vettura stradale.
Una nuova vittoria: intercooler frontale maggiorato, sistema scarico Akrapovic, ammortizzatori regolabili Extreme Shox, data logger digitale MXL , sedili Abarth Corsa by Sabelt con cintura 4 punti, sistema frenante Brembo, cerchi OZ da 18 pollici alleggeriti e "light rollbar" in titanio di Poggipolini contribuiscono a rendere la Abarth 695 biposto "the smallest supercar".
Cristalli anteriori fissi con sportelli scorrevoli in policarbonato possono completare l'ispirazione racing se si sceglie il kit "Racing Windows".

È la prima vettura 'street legal' in cui viene proposto un  cambio a innesti frontali (dog ring) che rende la cambiata talmente immediata che i guidatori esperti non hanno bisogno di usare la frizione salendo di marcia. Si tratta di un contenuto unico ed esclusivo, realizzato con la competenza di Bacci Romano nell'ambito di cambi per vetture racing, adatta ai guidatori più esperti e proposta in alternativa al cambio manuale a 5 rapporti con il kit "Innesti Frontali". Per garantire il feeling unico di un'auto da competizione, il cambio a innesti frontali viene associato a un inedito comando alleggerito ad "H" e al differenziale meccanico autobloccante.
Una chiara ispirazione racing anche per alcune soluzioni estetiche come il cofano con un design specifico a due 'gobbe', ispirato alla classica 124 Abarth, e realizzato in alluminio, omaggio alle vetture del passato ed elemento tecnico di alleggerimento della vettura. Anche gli interni, caratterizzati da pannelli anteriori e posteriori in carbonio, compresi nel kit Carbonio, piatti come nelle vetture racing, contribuiscono a rendere unica la 695 biposto.

 La scelta di materiali tecnologici e di un'impostazione derivati dal racing passa anche dal rivestimento anteriore, dove il sovratappeto, tipico delle vetture stradali, lascia spazio a un rivestimento in alluminio che accomuna la 695 biposto sia alle auto da corsa che alle più estreme delle supercar. Lo stesso metallo caratterizza i pedali di freno, frizione e acceleratore e i poggiapiedi dei lati guida e passeggero.

Come già per il resto della gamma, Abarth ha messo a disposizione del cliente una serie di kit di personalizzazione della 695 biposto.

Il kit "124 Speciale" raggruppa tutti i componenti in materiali 'resistenti e leggeri' caratterizzanti l'esterno della vettura: cofano in alluminio con design specifico a due "gobbe", tappi di acqua, olio e carburante con effetto titanio.

Con il kit "Carbonio" è possibile dare alla 695 biposto il look di una supercar di categoria superiore: si arricchiscono, infatti, di carbonio calotte specchio e rivestimento montanti per gli esterni, fascia plancia, pannello porte anteriore e specchiatura posteriore per quanto riguarda gli interni.

Per chi ha il Racing nelle vene, Abarth ha studiato il kit "Pista" con accessori tipicamente utilizzati dal mondo delle corse, come il 'data logger' digitale MXL2 by Aim, la cintura di sicurezza a quattro punti Sabelt agganciata sui sedili con guscio in carbonio. Il sogno di sentirsi un pilota ogni giorno grazie anche al casco da vero pilota Abarth.

La Abarth 695 biposto non è una Limited Edition e, dopo il successo del lancio commerciale di giugno, è candidata a diventare la nuova icona del brand.

Il prezzo di listino dell'Abarth 695 biposto parte da 39.000€ (prezzo per il mercato Italia). Tutte le informazioni sulla 'vettura  sono disponibili sul sito ufficiale www.abarth.com.

Presentata a Ginevra e commercializzata a partire da giugno, la gamma Abarth 500 ha contribuito in maniera importante al conseguimento degli ottimi risultati di quest'anno, raccogliendo consensi tra "abarthisti" di vecchia data e nuovi clienti.

Un successo ottenuto grazie anche all'ampia articolazione di versioni data dalla combinazione di tre livelli di allestimento - Custom", "Turismo" e "Competizione"- e due differenti tecnologie di cambi - manuale ed elettroattuato con comandi al volante - e alle numerose possibilità di personalizzazione, che permettono di accontentare diverse tipologie di clienti.

Il nuovo quadro strumenti con display digitale a colori da 7" e tecnologia TFT (Thin-Film-Transistor), una delle novità della gamma 2014, è una scelta che va incontro ai gusti e alle esigenze del cliente sportivo, offrendo informazioni più di dettaglio sulle performance di guida.

Di serie su tutta la gamma, consente al cliente di visualizzare alcuni dati quali l'accelerazione laterale e longitudinale e la pressione del pedale dell'acceleratore e, grazie alla retroilluminazione del quadro, garantisce una migliore leggibilità di tutti gli indicatori a vantaggio della sicurezza.

Ulteriori novità per la gamma MY 2014 sono rappresentate dai  colori esterni: ai classici Grigio Campovolo, Rosso Officina, Bianco Gara e Azzurro Leggenda, si aggiungono il Grigio Pista, disponibile fino a questo momento solo nel bicolore, e il Beige Rally per quanto riguarda i colori pastello. Per i colori metallici, dopo il Grigio Record e il Nero Scorpione, la novità è il Grigio Trofeo. Completa le nuove proposte il Rosso Cordolo. I bicolori proposti sono il doppio rispetto alla gamma attuale: il Grigio Pista abbinato all'Azzurro Leggenda, il Beige Rally con il Rosso Cordolo o il Grigio Trofeo. Per le vetture cabrio, inoltre, in abbinato al nuovo colore Beige Rally, sarà possibile scegliere la capote in beige. Infine, il nuovo cerchio da 16 pollici, dal disegno di ispirazione "Heritage", porta l'offerta totale a 6 disegni.

Sullo stand parigino sono in mostra la 595 "Turismo" e la 595 "Competizione", le due declinazioni del modello che soddisfano clienti molto diversi tra loro: la prima versione è per chi cerca distintività e confort, la seconda è l'ideale per i "puristi del Racing".
Il primo allestimento, dove l'elaborazione tocca motore e assetto, oltre a un elevato livello di dettagli interni ed esterni, si rivolge a quei clienti che si riconoscono in valori come eleganza, ricercatezza, confort e sportività più esclusiva e orientata al mondo delle "Gran Turismo".

La Abarth 595 "Competizione", dove, oltre a motore e assetto, l'elaborazione tocca anche il sistema di scarico, con la marmitta "Record Monza" di serie e i sedili sportivi "Abarth Corse by Sabelt", è la vettura per chi si riconosce come vero e proprio amante della sportività senza compromessi che ha origine nel mondo delle competizioni e del Racing.  

La personalizzazione delle vetture è di serie: un propulsore 1.4 Turbo T-Jet con potenza portata a ben 160 CV (118KW) grazie al kit di elaborazione motore. Il 4 cilindri 16 valvole da 1.368 cm3 (sovralimentato con turbocompressore IHI a geometria fissa) regala prestazioni esaltanti: una coppia di 230 Nm a 3000 giri in modalità Sport, velocità massima di 210 km/h mentre l'accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in appena 7,4 secondi. Performance Abarth con consumi contenuti: 6,5 l/100 km nel ciclo combinato.

Sulla Abarth 595 "Turismo", oltre al cambio manuale a 5 rapporti di serie, è disponibile il cambio Abarth Competizione, meccanico elettroattuato con comandi al volante, che esalta le prestazioni del motore con ridotti tempi di cambiata. Le palette del cambio sono posizionate sul volante sportivo in pelle nera con inserto dell'impugnatura  traforato in colore dei sedili, disponibili solo in pelle nei quattro colori Cuoio, Nero, Rosso e Grigio. Anche disponibili in versione Abarth Corse by Sabelt. Completano la dotazione pedaliera, battitacco e mostrina del cambio nel prezioso tessuto di vetro alluminizzato Alutex.

La personalizzazione "Competizione", dedicata a chi predilige una sportività più estrema, sceglie elementi capaci di esaltare ancora di più le prestazioni e le caratteristiche sportive.

I due allestimenti, 595 Turismo e  595 Competizione, insieme ala versione Custom, indicano, ad oggi,  tre livelli di sportività e prestazioni differenti e inconfondibili, per andare ad accontentare una sempre più ampia fascia di pubblico.

La versione Custom,  l'allestimento elaborabile all'ennesima potenza, parte dalla motorizzazione 1.4 turbo t-jet da 135CV per il cambio manuale e da 140CV per il cambio automatico.
Scegliendo questa versione, il cliente ha la possibilità di forgiare la sua vettura secondo lo stile e le performance che desidera.

Le oltre 595 possibilità di personalizzazione,  grazie all'ampia gamma di kit di elaborazione per motore, assetto e freni, consentono un livello totale di customizzazione della vettura, garantendo un'esperienza di guida unica, in termini di prestazioni, handling e sicurezza.

Per i clienti che richiedono il massimo della personalizzazione è disponibile l'ampia gamma di elaborazioni e di accessori per tutte le Abarth. Cinque kit motore, tre per l'elaborazione del sistema frenante e delle sospensioni, kit estetici e un numero sempre crescente di accessori confermano la vocazione per la personalizzazione e la customizzazione del brand Abarth.

Per la prima volta a un Salone viene esposta la monoposto dell'Italian F.4 Championship Powered by Abarth: è l'ennesima conferma di come mondo delle corse sia insito nel DNA del brand.

Dimostrando ancora una volta grande attenzione verso i giovani, la Casa dello Scorpione ha deciso di sostenere la prima edizione del Campionato Nazionale italiano di F4 di ACI-Sport in veste di sponsor e fornitore ufficiale di motori. Voluta dalla FIA (Federazione Internazionale dell'Automobilismo), la nuova serie rappresenta un primo passo verso il professionismo in quanto permette ai piloti più giovani di fare esperienza su una monoposto . 

Il motore 1.4 turbo t-Jet, da 160 CV, in linea con le specifiche FIA, derivato da quello  disponibile sulle 500 stradali e che utilizzano anche le Abarth impegnate nei Trofei Abarth Selenia, ha equipaggiato tutte le monoposto partecipanti.

Tra i 22 iscritti provenienti da 10 nazioni diverse,  dopo le prime sei delle otto gare previste, a Vallelunga, con due tappe di anticipo, il titolo di Campione è stato assegnato al sedicenne
canadese Lance Stroll del Prema Power Team. Portandosi a casa dieci vittorie su quindici gare ad oggi disputate - il regolamento del Campionato Italiano Formula 4 prevede tre gare per ciascuno degli otto appuntamenti- il giovanissimo è matematicamente vincitore assoluto, lasciando dietro di se'  gli italiani Andrea Russo e Leonardo Pulcini, separati tra loro di appena 3 punti, a lottare per il secondo posto.

La scelta conferma anche la missione di 'democratizzazione delle corse' intrapresa da Abarth, che dal 2009 a oggi ha permesso a nuovi talenti di mettersi in luce: nella stagione 2013 sono stati oltre 150 i piloti impegnati in 50 gare in 5 diversi campionati e i primi 4 classificati dei trofei Abarth Selenia Europa e Italia erano tutti under 22.

Altrettanto spettacolari e competitivi sono stati il Trofeo Abarth Selenia Europa e il Trofeo Abarth Selenia Italia, che hanno visto, per il sesto anno consecutivo, sfidarsi sui più bei circuiti d'Europa l'Abarth 500 - nelle versioni 500 Assetto Corse, 695 Assetto Corse e, a partire da quest'anno, 695 Assetto Corse Evo- . A rendere ancora più prestigiosi questi eventi c'è stato l'inserimento nella  piattaforma WTCC (World Touring Car Championship) integrato con nuova la piattaforma Media di Europort  e Sky Italia. Un'opportunità unica per vivere i brividi della pista e della sfida anche nelle nazioni non raggiunte direttamente dalle tappe dei Trofei.

Fonte Abarth Press

Commenti