Passa ai contenuti principali

La leggendaria Alfa Romeo 158 celebra il ritorno del brand in Formula 1 all’inaugurazione della FIA Hall of Fame


Facebook - Instagram - YouTube- redazionewm@outlook.com © FCA Italy: società italiana del gruppo FCA - Fiat Ambassador 






In occasione dell'inaugurazione dello spazio celebrativo dedicato alle grandi glorie della Formula 1, il pubblico ha potuto ammirare la prima monoposto iridata della storia.
L'Alfa Romeo 158 guidata da Nino Farina si aggiudicò il primo Campionato del Mondo di Formula 1 nel 1950.
La sua presenza all'inaugurazione della FIA Hall of Fame è stata quanto mai attuale, visto il ritorno del marchio Alfa Romeo in Formula 1.

È stato inaugurata ieri, presso l'Headquarter parigino della Federazione Internazionale dell'Automobile in Place de la Concorde, la FIA Hall of Fame, galleria realizzata per celebrare la storia della Formula 1 e rendere omaggio agli eroi che hanno reso grande questo sport motoristico attraverso i decenni. Allo stesso tempo, la Hall of Fame nasce con l'obiettivo di raccontare i valori cardine della competizioni: passione, eccellenza, innovazione, integrità e rispetto per gli altri concorrenti, così che siano di ispirazione per i futuri campioni del motorsport.
L'evento di presentazione ha coinciso con la prima cerimonia annuale di investitura: all'Automobile Club de France saranno infatti celebrati trentatré piloti che hanno vinto, almeno una volta, il titolo più importante dell'automobilismo sportivo, il FIA Formula One World Championship.

Presenti più di 20 piloti e, al loro fianco, alcune delle vetture più iconiche della storia della Formula Uno. Tra queste non poteva mancare la leggendaria Alfa Romeo 158 "Alfetta", portata alla gloria da Nino Farina e proveniente da "La macchina del tempo - Museo Storico Alfa Romeo" . La vettura fa parte della preziosa collezione FCA Heritage, il dipartimento del Gruppo dedicato alla tutela e alla promozione del patrimonio storico dei marchi italiani di FCA.

Il ritorno di Alfa Romeo in Formula 1
La sua presenza è quanto mai attuale, visto il ritorno del marchio Alfa Romeo in Formula 1: il prestigioso brand del Gruppo FCA ha infatti siglato una partnership tecnico-commerciale pluriennale con il team svizzero Sauber F1 Team a partire dalla prossima stagione. La squadra si chiamerà Alfa Romeo Sauber F1 Team, e l'accordo prevede una cooperazione strategica, commerciale e tecnologica in tutte le possibili aree di sviluppo anche attraverso la condivisione di ingegneri e personale tecnico specializzato di Alfa Romeo. La partnership costituisce la base di ulteriori opportunità per le due società in Formula 1 e per il settore automotive in generale.

Alfa Romeo GP Tipo 158: la prima campionessa del mondo di Formula 1
Alfa Romeo è sinonimo di corse e prestigio tecnologico in tutto il mondo. Ha preso parte alla Formula 1 dal 1950 fino al 1988, sia come costruttore sia come fornitore di motori. Già al suo debutto, nel 1950, Alfa Romeo vinse il primo campionato mondiale piloti con Nino Farina proprio con l'Alfa Romeo 158, che vide la luce alla fine degli anni Trenta. In quel periodo, l'Alfa Romeo andava risollevandosi, grazie alle produzioni avio, di mezzi pesanti e a un prodotto automobilistico sempre apprezzato. Per Ugo Gobbato, ingegnere e dirigente dell'azienda, il nodo da sciogliere erano le corse: non tanto quelle in categoria Sport, in cui l'Alfa Romeo è quasi imbattibile, quanto nei Gran Premi. Per incrementare la competitività, venne fondata l'Alfa Corse, e parallelamente venne progettata una nuova vettura con motore sovralimentato da un litro e mezzo, una categoria destinata a diventare la classe regina dal 1940.

Il team guidato da Gioachino Colombo tracciò le linee della GP Tipo 158, presto soprannominata "Alfetta". Il motore era un inedito otto cilindri in linea, distribuzione bialbero e alimentazione con compressore volumetrico Roots. Il cambio era in blocco con il differenziale sul ponte posteriore. La potenza in prima battuta era di 195 CV ma già nel 1939 salì a 225 CV. Con una velocità massima di 232 km/h, la snella monoposto debuttò alla Coppa Ciano del 1938 conquistando le prime due posizioni davanti a un pubblico entusiasta; seguirono il GP di Milano e una serie di vittorie che si chiuse prematuramente con il GP di Tripoli 1940, quando lo scoppio della guerra interruppe tutte le competizioni. Alla fine del conflitto, le corse ripresero faticosamente, senza una classifica generale e nel 1947-1948 quella delle "Alfetta"- giunte ormai a 275 CV per 270 km/h grazie al compressore a doppio stadio - fu una schiacciante superiorità.

Nella stagione 1950 si disputò il primo Campionato del Mondo di Formula 1. La potenza dell'Alfa Romeo 158 salì a 350 CV per 290 km/h, e le vetture furono affidate alla squadra delle tre "F": Nino Farina, Juan Manuel Fangio e Luigi Fagioli, un terzetto per il quale, secondo il progettista Giuseppe Busso, "il problema principale era decidere quale dei tre piloti avrebbe dovuto vincere il campionato". Delle sette gare valide per la classifica, la 158 se ne aggiudicò sei, disertando come tutti i costruttori europei la 500 Miglia di Indianapolis. A partire dal debutto al GP di Silverstone, l'Alfa Romeo sarà imbattuta, conquistando i primi tre posti della classifica e vedendo Giuseppe "Nino" Farina primo iridato della neonata Formula 1.
Un successo ripetuto nell'annata successiva, quando la monoposto 159 conquistò nuovamente il titolo mondiale grazie al campione Juan Manuel Fangio.

Commenti

Post popolari in questo blog

La produzione della Fiat 500 ibrida in Polonia è terminata. La 500 elettrica e ibrida saranno prodotte a Torino

Il progetto di portare la produzione della Fiat 500 ibrida in Italia, nello stabilimento di Mirafiori, non è stato abbandonato: «Posso confermare che ci stiamo lavorando ed è un tema a cui io personalmente tengo molto — dichiara al Corriere della Sera Olivier François, Ceo di Fiat —. La questione non è chiusa: la produzione della Fiat 500 ibrida in Polonia è terminata e ci stiamo impegnando per poter costruire una nuova 500 ibrida a Torino insieme alla variante 100% elettrica». «C’è un investimento significativo da fare perché la piattaforma della 500 elettrica per poter accogliere un motore a benzina necessita di modifiche importanti. Si può fare, ma ci vuole tempo: l’inizio della produzione a Torino potrebbe non avvenire prima del 2026», continua Francois. «La base su cui è costruita la 500 elettrica ci è costata 600 milioni di euro, ma sfruttarla anche per la variante a benzina mild hybrid ci permetterebbe di continuare ad avere alti volumi per questo modello e vedere crescere la pr

Nuova Fiat Panda: il debutto è vicino. Da 15.000€

L'11 luglio verrà presentata una nuova City Car FIAT. M odello globale su piattaforma Smart Car,  che appartiene al segmento B e sarà imparenta con la nuova Citroën C3.  Esteticamente sarà un incrocio tra la nuova C3 e il concept Fiat qui sopra,  e che è stato svelato lo scorso febbraio.  Le dimensioni e la tecnica saranno quelle della C3, con la proposta economica sia in versione elettrica che termica. Quest'ultima avrà un 1.2 100cv con cambio manuale, che nel suo allestimento base avrà un prezzo di circa 15.000€.  Più grande dell’attuale Panda, una sorta di “Mega Panda”, il cui design è stato ispirato anche dal luogo di nascita del brand – l’iconico edificio del Lingotto a Torino con la sua celebre pista di prova sul tetto. I designer FIAT si sono ispirati ad alcune caratteristiche peculiari del Lingotto per creare il nuovo linguaggio stilistico: leggerezza strutturale, ottimizzazione degli spazi e luminosità. Ad esempio, la forma ovale de "La Pista 500" è ripresa n

IN ARGENTINA FIAT PRESENTA FASTBACK E FASTBACK ABARTH: LA MIGLIOR COMBINAZIONE TRA DESIGN, VIVABILITÀ E PRESTAZIONI IN UN SUV COUPÉ

- Il nuovo top di gamma tra le autovetture del marchio. Questo modello riunisce le migliori qualità di un SUV, con le sue grandi dimensioni e altezza da terra, sommate al design elegante di un coupé all'italiana. - Il SUV ha il bagagliaio più grande della sua categoria con ben 600 litri che può ospitare comodamente 5 valigie e diversi zaini. - Entrambe le versioni sono dotate al 100% delle prestazioni e dell'efficienza dei motori turbo. L'ABARTH Fastback va oltre e approfondisce il concetto di prestazione, ottenendo caratteristiche veramente sportive.   Da tanti decenni in America Latina la Fiat non smette di reinventarsi. Dopo aver rivoluzionato segmenti come quello dei camion, creato i SUP (Sport Utility Pick-up) e innovato nel settore delle autovetture, il marchio si prepara a cambiare nuovamente il mercato. Questa volta con la Fiat Fastback, il suo primo SUV Coupé. Si tratta del lancio più importante di Fiat degli ultimi anni poiché il modello riunisce il meglio di ogni

NUOVA LANCIA YPSILON. 1 AUTO, 4 STORIE

NUOVA LANCIA YPSILON. 1 AUTO, 4 STORIE. Evento fissato per il 27 Maggio per scoprire la Nuova Lancia Ypsilon, la prima vettura della nuova era del marchio.

Nuovo SUV FIAT

Il modello al debutto nel 2025 è uno spazioso SUV familiare, una sorta di “Giga-Panda”. In linea con il ruolo FIAT di leader della mobilità accessibile, innovativa e sostenibile, il veicolo è un'ulteriore conferma della particolare attenzione che il brand riserva alle esigenze di trasporto delle famiglie. Il concept qui sopra, soddisfa le richieste dei clienti più esigenti in termini di sicurezza, versatilità e design, offrendo spaziosità e robustezza alle famiglie di tutto il mondo. 

“Diamo valore al Made in Italy” Stellantis rafforza il proprio impegno commerciale sui veicoli prodotti in Italia

Scattano i tanto attesi nuovi incentivi governativi e Stellantis propone vantaggi per i propri clienti con l’iniziativa “Diamo valore al Made in Italy” rivolta ai veicoli dei Brand Alfa Romeo, FIAT, Jeep, prodotti negli impianti italiani e che possono usufruire delle agevolazioni, a conferma del ruolo cruciale del Paese all’interno dell’Azienda. Una doppia azione, quella Governativa e quella di Stellantis, che porterà effettivi positivi non solo per i Clienti Italiani ma anche per le stesse attività produttive negli stabilimenti nazionali. E lo fa partendo dal suo Brand iconico, FIAT, con cui oggi lancia l’offerta “Social leasing by FIAT”. Per i primi mille clienti privati che passeranno alla mobilità elettrica con la FIAT 500e, prodotta nello stabilimento di Mirafiori, a Torino, sarà possibile guidare la vettura per 3 anni senza nessun costo1. L’obiettivo è rafforzare il profondo legame che da sempre unisce il Brand e l’Italia, rendendo accessibile a tutti l’innovazione tecnologica pe

Alfa Romeo Junior, anteprima francese

Dopo essere stata svelata nel cuore storico del marchio a Milano, la nuova Alfa Romeo Junior viene svelata per la prima volta in Francia durante l'edizione 2024 del Rallye des Princesses.   La partenza di questa gara da Place Vendôme offre uno scenario degno di una simile novità: l'Alfa Romeo Junior ha scosso il segmento delle auto compatte (segmento B), il più grande del mercato europeo, nonché uno dei più dinamici e contesi . Alfa Romeo Junior è la nuova compatta che reintroduce la sportività specifica dell'Alfa Romeo nel segmento B. Un ritorno simbolico per gli appassionati di Giulietta e Mito, ma anche un caloroso benvenuto per una nuova generazione di appassionati Alfa Romeo e, come di consueto in questo segmento, un pubblico più femminile e urbano. Con un design tanto sportivo quanto potente , carico dell'eredità secolare e leggendaria dell'Alfa Romeo, Junior presenta un nuovo linguaggio stilistico per i prossimi anni. Fedele al DNA sportivo del marchio, Alfa

Alfa Romeo presenta il nuovo store online e la nuova esclusiva collezione per la “tribe” di appassionati.

E’ ora disponibile la nuova ed esclusiva collezione di merchandising Alfa Romeo, una proposta destinata a tutti gli appassionati legati ai valori di sportività italiana del marchio milanese. Esordisce il nuovo store online, che assicura un'esperienza di acquisto coinvolgente e premium, proprio come negli showroom esclusivi del marchio. La collezione è composta da tre capsule: "Performance", "Urban Red Line" e "Sport Red Passion", ciascuna contraddistinta da capi ed accessori di altissima qualità e fascino estetico con personalità fortemente sportiva. Realizzati con materiali premium confezionati mediante finiture ricercate e tecnologie innovative, tutti i prodotti consentono di esprimere al meglio lo stile e la passione per Alfa Romeo, divenendo di fatto ambasciatori del Brand nella vita quotidiana.   A partire da oggi è disponibile il nuovo merchandising ufficiale di Alfa Romeo, una collezione contemporanea, innovativa e di design per la comunità di a

Video del set pubblicitario della nuova Fiat 600 (RED) a Lecce

Video YouTube 

Lancia torna nei Rally con HF

Il nuovo logo HF farà il suo esordio sulla Nuova Lancia Ypsilon HF per poi impreziosire anche le versioni ad alte prestazioni dei futuri modelli del brand. A pochi giorni dalla presentazione di Nuova Lancia Ypsilon, la prima vettura della nuova era del marchio, facciamo un altro passo in avanti nel percorso del Rinascimento Lancia, che sottolinea l’anima più brutale e radicale del brand e il suo impegno nel puntare su modelli prestazionali. Luca Napolitano, CEO del marchio Lancia ha dichiarato: «Torneremo nel Rally? Ci stiamo lavorando». La Lancia Ypsilon inaugura una nuova era per il tradizionale marchio italiano. Restate sintonizzati per vedere quali novità annuncerà l'amministratore delegato di Lancia sulla nuova Lancia Ypsilon, ma anche sul marchio stesso. Appuntamento per lunedì maggio 2024 dalle ore 15:00.