Passa ai contenuti principali

Giovanni Gastel interpreta la gamma Alfa Romeo B-Tech







Giulia, Stelvio e Giulietta B-Tech ritratte dall'obiettivo del celebre fotografo milanese in uno shooting che racconta e sintetizza attraverso un linguaggio originale, ma elegante ed equilibrato, l'essenza del marchio e l'eccellenza Made in Italy.

Le persone concentrate intorno a un'automobile, intente a riempirla di attenzioni, fanno pensare immediatamente al mondo della competizione, all'affanno di un pit stop, ai controlli telemetrici. Soprattutto nella stagione del ritorno di Alfa Romeo in Formula 1. Ma allargando l'inquadratura alcuni elementi trasformano la forza evocativa e la fanno vacillare: Giulia, Stelvio e Giulietta B-Tech spiccano su uno sfondo bianco quasi virginale, circondate da lampade e ombrelli fotografici, e le persone che se ne prendono cura badano alle esclusive modanature brunite micalizzate lucide come l'inserto a V del trilobo frontale, le calotte degli specchietti, i terminali di scarico e i cerchi, con coprimozzo monocolore. Badano ai dettagli di stile che sottolineano le carrozzerie scolpite, l'indole grintosa delle vetture e la loro personalità. A dirigerli, Giovanni Gastel.

È infatti l'obiettivo del celebre fotografo milanese a ritrarre le nuove Alfa Romeo attraverso un eccezionale shooting che racconta e sintetizza attraverso un linguaggio originale, ma elegante ed equilibrato, l'essenza del marchio e l'eccellenza Made in Italy. Gastel rappresenta l'Italia anche grazie alla sua storia familiare: è il nipote di Luchino Visconti, che ha fissato su pellicola le maggiori icone del suo tempo. Da Visconti ha ereditato lo stile colto e raffinato, quello stile tipicamente italiano, educato, sobrio e riconoscibile. Uno stile che non è moda: la moda, in statistica, è il valore che compare più frequentemente. La fotografia di Gastel, invece, ritrae eleganza rara attraverso scatti irripetibili e diventa essa stessa bellezza, capace di dare sostanza all'apparenza.

Per Giovanni Gastel l'arte non si occupa del reale, ma allude ad esso per costruire un mondo di immaginazione e di interpretazione in chiave simbolica e alternativa: ecco perché l'espressività del suo obiettivo è immediatamente riconoscibile, in coerenza con quel Made in Italy che da sempre sa esprimersi in molti modi. L'eccellenza tricolore tocca terreni apparentemente lontani tra loro ma ottiene sempre il risultato di farsi notare e apprezzare in tutto il mondo. Alfa Romeo è uno dei prodotti italiani più ammirati, forte di una storia unica in costante evoluzione che riaffiora nei dettagli, nelle sfumature e nel carattere delle automobili di oggi, creazioni meccaniche sempre più ricche e personali. Con la gamma B-Tech, Giulia, Stelvio e Giulietta danno ancora più spazio ai contenuti tecnologici in un'accattivante veste estetica ricca di dettagli bruniti micalizzati lucidi.

La tecnologia e il comfort a bordo sono patrimoni irrinunciabili per l'automobilista moderno, ma l'automobilista che sceglie Alfa Romeo vuole ancora di più: desidera che la meccanica delle emozioni si leghi non solo al piacere di guida, ma anche alla sicurezza, alla connettività, all'innovazione e a una caratterizzazione estetica capace di catturare gli sguardi. Tecnica, tecnologia, design e bellezza: punti di vista dai quali osservare Giulia, Stelvio e Giulietta B-Tech. Per ritrarle in tutta la loro ricchezza, occorre un occhio attento, sensibile e abituato a ragionare secondo schemi non convenzionali. È proprio alla ricerca di quest'occhio che si deve lo shooting in cui Giovanni Gastel interpreta le nuove B-Tech.

Il fotografo, attraverso l'individuazione di aree tematiche, ha enfatizzato le caratteristiche della gamma B-Tech, ritratte secondo schemi inediti, facendo dialogare, grazie al suo sapiente gusto per la composizione, mondi diversi, ma senza rinunciare all'equilibrio né al proprio ideale di eleganza. La rappresentazione del design procede per associazione: l'abitacolo pulito ed essenziale e il profilo muscolare di Stelvio B-Tech, ad esempio, accolgono le lampade Artemide, la storica azienda milanese che vanta numerosi riconoscimenti internazionali. Accanto a esemplari entrati nella storia del design italiano, un modello che rappresenta il designer moderno, sempre connesso, che ricerca piacere ed esclusività anche alla guida.

Del resto, con la gamma B-Tech, Giulia, Stelvio e Giulietta danno ancora più spazio ai contenuti tecnologici in un'accattivante veste estetica ricca di dettagli bruniti micalizzati lucidi. Così compaiono la modella dark e il businessman che non rinuncia alla sportività a bordo di Alfa Romeo Giulia B-Tech. È la vettura che ha introdotto il nuovo paradigma del brand, ed è capace di coniugare la più gloriosa tradizione Alfa Romeo con il meglio della tecnologia. L'interpretazione diventa personificazione: in Giulietta, la grintosa protagonista del suo segmento, convergono la moda senza tempo della cravatta e un giovane modello fashion, pronto per un cocktail.
E mentre fervono i preparativi sul set per predisporre il miglior angolo di ripresa delle vetture, così i truccatori si prendono cura dei modelli, tra un capello da ravvivare e gli abiti di scena. È la tecnologia che confina con la bellezza, un dialogo che avviene a Milano, città natale di Giovanni Gastel e di Alfa Romeo, ancora una volta intraprendente capitale dell'innovazione, dello stile e dei linguaggi sperimentali.

Commenti

Post popolari in questo blog

Gli interni della nuova Fiat Grande Panda. Altre Fiat in arrivo nei prossimi anni

NOVITÀ ANCHE PER FIAT PANDA:  CLICCA QUI Non sono ancora state divulgate le foto degli interni della nuova Fiat Grande Panda, ma dal video che trovate sulla pagina Instagram Passione Auto Italiane, si può intravedere qualcosa. La Grande Panda, primo modello della nuova famiglia, sarà seguita dal lancio di un nuovo veicolo, ogni anno, fino al 2027. La nuova serie di modelli è stata progettata per conquistare le strade di tutto il mondo e completare la gamma del brand. Il progetto innovativo del marchio consiste nel realizzare veicoli sulla stessa piattaforma globale multienergy Smart Car Platform, disponibile in ogni regione del mondo, e che consente al brand di creare veicoli diversi rispondendo alle altrettanto diverse esigenze dei propri clienti.

Dichiarazioni di Olivier Francois su Fiat Grande Panda

Olivier Francois, CEO di FIAT e CMO globale di Stellantis, ha dichiarato: “Il modo migliore per festeggiare i 125 anni di FIAT è iniziare a scrivere le prime pagine del nostro futuro, a partire dalla nuova Grande Panda. Disegnata a Torino dal nostro Centro Stile, la nuova vettura di FIAT incarna i valori della Panda originale. Con lo scopo di consolidare la presenza mondiale del marchio, questa vettura compatta è basata su una piattaforma globale. Grazie alla Grande Panda, FIAT avvia la sua transizione verso piattaforme comuni globali che raggiungono tutte le regioni del mondo, trasferendo i vantaggi che ne derivano alla propria clientela internazionale. Infatti, la Grande Panda è ideale per le famiglie e per la mobilità urbana in ogni Paese... è una vera FIAT!”

La nuova Fiat Grande Panda è lunga 3,99m e affianca la Pandina

Fiat Grande Panda si distingue dalle altre vetture del segmento B per la sua compattezza unica, con una lunghezza di soli 3,99 metri - inferiore alla media del segmento di 4,06 metri - e caratterizzata da linee semplici e da una capienza ben organizzata grazie al suo volume compatto. Il nuovo modello trasporta fino a cinque persone ed è perfetto per la vita delle famiglie e la mobilità urbana di oggi. Il volume appare robusto e strutturato conferendo forza nella sua originalità mentre il design dinamico e incisivo della carrozzeria è generato da linee di profilo molto tese. Il progetto della Grande Panda è stato concepito per consentire al brand di proiettarsi nel futuro attraverso un uso innovativo e intelligente dello spazio, una personalità cool ed elementi che sorprendono. La Grande Panda non sostituisce ma affianca l'attuale Panda che rimane in produzione a Pomigliano D'Arco con molte novità:  CLICCA QUI Gli esterni della nuova Fiat Grande Panda presentano una speciale com

Primo video ufficiale della NUOVA FIAT PANDA

 

Numerose novità per Fiat Pandina

La nuova gamma Fiat Panda/Pandina è ordinabile, e oltre alle novità già citate ( CLICCA QUI ), va segnalata anche l'introduzione della nuova chiave con telecomando, che oltre alla funzione blocco e sblocco portiere e bagagliaio, ha in più la possibilità di accendere le luci. Questa funzione permette, ad esempio, di individuare facilmente il proprio veicolo in un parcheggio buio. Dal telecomando è possibile accendere le luci di posizione e delle luci anabbaglianti, per una durata massima di 90 secondi. Luci di svolta, questa funzione si attiva con luci abbaglianti accese a una velocità in inferiore a 40km/h. In caso di ampi angoli di rotazione del volante o di accensione degli indicatori di direzione, si accende una spia integrata nel fendinebbia, riferita al lato di svolta che amplia l'angolo di visibilità notturna. Sempre per quanto riguarda l'illuminazione, Pandina è dotata di luci abbaglianti con sistema AHB, cioè un sistema che gestisce automaticamente le luci abbaglian

Grande Panda: il nuovo modello globale di FIAT

FIAT svela le prime immagini della nuova Grande Panda, primogenita della nuova famiglia ispirata alla Panda degli anni '80, un’auto compatta che risponde alle esigenze dei clienti di tutto il mondo. Fiat Grande Panda è il primo modello di una nuova gamma globale basata su una piattaforma multi-energy. Con questo nuovo modello inizia il passaggio del marchio FIAT da una produzione locale a una offerta globale sviluppata da una piattaforma comune. La Grande Panda arriverà prima in Europa, Medio Oriente e Africa e sarà disponibile nelle versioni elettrica e ibrida. La Grande Panda si presenta come un veicolo del segmento B sotto i 4 metri di lunghezza, con linee semplici e uno spazio a bordo ben organizzato per cinque passeggeri grazie al volume compatto, perfetto per il confort delle famiglie e della mobilità urbana odierna. FIAT è una delle case automobilistiche in attività più longeve, un brand globale che vanta oltre un secolo di storia e che quest'anno festeggia il suo 125° a

Fiat Grande Panda: disegnata in Italia per il mondo

  Disegnata in Italia presso il Centro Stile di Torino, la Fiat Grande Panda si distingue dalle altre vetture del segmento B per la sua compattezza unica, con una lunghezza di soli 3,99 metri - inferiore alla media del segmento di 4,06 metri - e caratterizzata da linee semplici e da una capienza ben organizzata grazie al suo volume compatto. Il nuovo modello trasporta fino a cinque persone ed è perfetto per la vita delle famiglie e la mobilità urbana di oggi. Il volume appare robusto e strutturato conferendo forza nella sua originalità mentre il design dinamico e incisivo della carrozzeria è generato da linee di profilo molto tese. Il progetto della Grande Panda è stato concepito per consentire al brand di proiettarsi nel futuro attraverso un uso innovativo e intelligente dello spazio, una personalità cool ed elementi che sorprendono.

Come funziona la tecnologia Mild Hybrid a benzina di Fiat Pandina e Fiat 500 ibrida

La Fiat Panda, la Fiat Pandina ( Clicca qui e scopri le numerose novità per FIAT Pandina ) e la nuova Fiat 500 ibrida, in arrivo tra la fine del 2025 e l'inizio del 2026 (Panda/Pandina sono prodotte a Pomiglianod’Arco - Napoli, mentre 500e e 500 ibrida è e saranno prodotte a Torino Mirafiori), sono e saranno dotate di tecnologia Mild Hybrid. Il propulsore Mild Hybrid a benzina, che raccoglie l’eredità del celebre motore Fire prodotto in più di 30 milioni di unità, prevede la configurazione da 1 litro a 3 cilindri ed eroga 70 CV (51,5 kW) di potenza massima a 6.000 giri/min e 92 Nm di coppia massima a 3.500 giri/min. La testata presenta 2 valvole per cilindro e un singolo albero a camme con variatore di fase continuo (la distribuzione è a catena); la struttura con camera di combustione compatta, i condotti di aspirazione “high-tumble” e la valvola EGR esterna consentono l’adozione di un rapporto di compressione particolarmente alto (12:1) che si traduce in un’efficienza termica elev

Nuova gamma FIAT Panda/Pandina

Clicca: Nuova Fiat 500 ibrida 1.0 FireFly 70cv 12V La nuova gamma della Fiat Panda introduce importanti novità sul modello rendendolo conforme alle nuove normative sulla sicurezza. La nuova gamma Panda è ordinabile e nei prossimi giorni arriverà nelle concessionarie.  La nuova gamma mantiene un'offerta semplice, con la possibilità di scegliere tra l'allestimento base PANDA, con dotazione essenziale che si può arricchire con il Pack City e una versione top di gamma e full optional chiamata PANDINA, basata sulla precedente Cross, personalizzata con dettagli specifici e dotata di serie di tutti gli optional disponibili per il modello. Oltre alle nuove dotazioni di sicurezza, la dotazione della Panda viene aggiornata con sensori di parcheggio posteriori di serie su tutta la gamma, nuova strumentazione digitale con display da 7" a colori e schermate personalizzabili e il nuovo volante con comandi. Prezzi: - Panda Classic 15.900€ (di serie: sensori di parcheggio posteriori, stru

Fiat ritorna nel segmento della Punto

L'uscita di scena della Fiat Punto nel 2018 ha lasciato un vuoto nella gamma Fiat. Tra la Panda e la Tipo manca un modello compatto ed economico. Ma questo vuoto sta per essere coperto dalla nuova Grande Panda. FIAT ha svelato le prime immagini della nuova Grande Panda, primogenita della nuova famiglia ispirata alla Panda degli anni '80, un’auto compatta che risponde alle esigenze dei clienti di tutto il mondo. Fiat Grande Panda è il primo modello di una nuova gamma globale basata su una piattaforma multi-energy. Con questo nuovo modello inizia il passaggio del marchio FIAT da una produzione locale a una offerta globale sviluppata da una piattaforma comune. La Grande Panda arriverà prima in Europa, Medio Oriente e Africa e sarà disponibile nelle versioni elettrica e ibrida. La Grande Panda si presenta come un veicolo del segmento B sotto i 4 metri di lunghezza, con linee semplici e uno spazio a bordo ben organizzato per cinque passeggeri grazie al volume compatto, perfetto per