Alfa Romeo al Parco del Valentino 2019


Al via la quinta edizione del Salone dell'auto di Torino al Parco Valentino con una partecipazione importante del Gruppo FCA con i marchi Alfa Romeo, Fiat, Jeep, Lancia, Abarth e Mopar.
Stile e bellezza: questi gli ingredienti con i quali Alfa Romeo sorprenderà il pubblico del Salone del Valentino.
Giulia Quadrifoglio, la più potente Alfa Romeo mai creata per uso stradale, per la prima volta sfila nella nuova livrea ocra in occasione della Parata dei Presidenti. È un pezzo unico presentato alla recente 1000 Miglia.
In esposizione il concept Tonale, il primo SUV ibrido plug-in e compatto del Biscione.
Allo stand anche il nuovo Alfa Romeo Stelvio Ti, pronto a soddisfare le aspettative più elevate.
Dai circuiti di gara arriva al Valentino la monoposto di Formula 1 del team Alfa Romeo Racing.

Dal 19 al 23 giugno si svolgerà la quinta edizione del Salone dell'Auto di Torino al Parco Valentino. Protagonista della manifestazione il Gruppo FCA con i marchi Alfa Romeo, Fiat, Jeep, Lancia, Abarth e Mopar, che esporrà le sue più recenti novità di prodotto, oltre a mettere a disposizione alcuni esemplari per vivere emozionanti test drive. Ogni giorno, a partire da oggi con il marchio Alfa Romeo, le numerose attività e anteprime di ciascun marchio del Gruppo saranno svelate sul sito dedicato ai media con comunicati, foto e video.

Alfa Romeo al Salone dell'Auto di Torino
Presso lo stand Alfa Romeo il pubblico potrà ammirare Alfa Romeo Tonale, il concept presentato a Ginevra che rappresenta l'elettrificazione secondo Alfa Romeo. Tonale è il primo SUV compatto ibrido plug-in del marchio, che attraverso il linguaggio classico vuole riscrivere le regole del segmento in maggiore crescita, grazie all'unicità dello stile italiano e a un impareggiabile piacere di guida. Al suo fianco un SUV Stelvio che si fregia dell'emblema "Ti", "Turismo internazionale", da sempre sinonimo delle Alfa Romeo più accattivanti e tecnologiche. Durante la manifestazione sarà possibile vedere da vicino anche la monoposto di Formula 1 che nel campionato mondiale rappresenta i colori del team Alfa Romeo Racing e la Giulia Quadrifoglio nella nuova livrea ocra, protagonista della Parata dei Presidenti, in anteprima dinamica assoluta.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Ocra alla Parata dei Presidenti
Un appuntamento imperdibile della quinta edizione sarà la Parata in programma la sera di mercoledì 19 giugno. Si tratta di una sfilata di supercar, prototipi, hypercar e one-off che sfileranno in un circuito cittadino. A questa passerella esclusiva parteciperà l'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio nell'inedita livrea Ocra, per la prima volta in movimento. La particolare colorazione, che già comparve sulla sua antesignana e su altri esemplari degli anni Sessanta e Settanta, riesce a sottolineare gli sbalzi molto ridotti dell'Alfa Romeo Giulia, il suo lungo cofano e i marcati parafanghi anteriori, l'abitacolo arretrato, "appoggiato" sulle ruote di trazione e i parafanghi posteriori muscolosi.

Alfa Romeo Tonale
Il design di Tonale è una sintesi tra l'anticipazione di canoni inediti e il prestigioso heritage: vi ricorrono infatti stilemi entrati nella storia in un insieme che definisce la nuova anatomia di Alfa Romeo. Sulla fiancata si avvicendano volumi pieni ed eleganti propri di vetture apparentemente lontane per generazione e tipologia, che richiamano le qualità cariche di fascino delle forme pure della Duetto o della Disco Volante Spider. L'anteriore ripropone l'inimitabile "Trilobo" e il distintivo "Scudetto" Alfa Romeo che funge da punto di forza centrale, indirizzando la velocità e la fluidità che pervadono Tonale. Ad accompagnare questo iconico elemento e a completare la monografia sul frontale troviamo la fanaleria anteriore "3 più 3" che evoca lo sguardo fiero tipico di SZ e Brera. Il posteriore è impreziosito da un lunotto avvolgente e completato nella parte superiore dall'ala sospesa che ne esalta la continuità con il tetto trasparente.

Gli interni di Tonale sono fortemente concepiti in funzione del guidatore ma anche per ospitare comodamente i suoi passeggeri. Le linee disegnate sono equilibrio di armonia e tensione e si ha la sensazione che l'intero veicolo sia sempre pronto a scattare. Suscitano forti emozioni amplificate dal contrasto tra i preziosi materiali: come la fredda solidità dell'alluminio combinata al calore e alla morbidezza della pelle e dell'Alcantara®. La dotazione tecnologica è avanzata, per assicurare un'esperienza connessa, comoda e dinamica, mantenendo al contempo il piacere di una guida sportiva sempre ai vertici: il DNA di Tonale e le tre modalità di guida gestite da Alfa D. N. A. evolvono nel senso dell'energia, dell'armonia con l'ambiente e dell'efficienza. "Dynamic" diventa "Dual Power", per il massimo output dal motore termico e da quello elettrico; "Natural" ottimizza la performance e la gestione dell'equilibrio tra i motori; "Advance E" gestisce le prestazioni in modalità completamente elettrica.

Alfa Romeo Stelvio Ti
Sullo stand al Parco del Valentino spazio anche a un esemplare dello Stelvio equipaggiato con il propulsore 2.0 Turbo benzina da 280 CV, abbinato al cambio automatico a 8 marce e alla trazione integrale Q4. Il motore è un 4 cilindri costruito interamente in alluminio e con l'albero di trasmissione in carbonio. Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo benzina da 280 CV (coppia massima di 400 Nm a 2.250 giri/min) è best in class in termini di accelerazione: passa da 0 a 100 km/h in appena 5,7 secondi. La velocità massima è di 230 km/h. Il modello esposto si fregia della storica sigla Ti, "Turismo Internazionale", da sempre sinonimo delle Alfa Romeo più accattivanti e tecnologiche, e i ricchi contenuti non potranno che soddisfare le aspettative più elevate.
La caratterizzazione estetica del SUV esposto è davvero unica: sulla livrea spiccano i nuovi fanali posteriori bruniti e i prestigiosi dettagli che si caratterizzano per l'ampio utilizzo del carbonio. Sono in carbonio infatti la "V" del trilobo frontale e le calotte degli specchietti retrovisori. Virano sui toni del nero anche altri contenuti come i poderosi cerchi in lega da 20" in combinazione con le sportive pinze freno rosse, le cornici dei cristalli esterni in nero lucido così come i terminali di scarico, i badge "Stelvio" e "Q4" scuri e i vetri privacy.