FCA Heritage ai Classic Days di Schloss Dyck




In occasione dei Classic Days, in programma dal 2 al 4 agosto 2019 a Schloss Dyck , il dipartimento Heritage di Fiat Chrysler Automobiles sarà presente con uno stand in cui esporrà una selezione di preziose auto storiche Abarth e Alfa Romeo, nonché due iconiche spider d'epoca Fiat. L'ex pilota di F1 Arturo Merzario sarà presente come ospite d'onore. Gli attuali modelli Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, Abarth 595 esseesse e Fiat 124 Spider completeranno l'esposizione.

Al via il "garden party automobilistico" di Schloss Dyck: nello storico castello alle porte di Düsseldorf, dal 2 al 4 agosto, si svolgeranno i Classic Days dove FCA Heritage, il dipartimento di Fiat Chrysler Automobiles responsabile dei veicoli storici dei marchi italiani, esporrà presso il suo stand otto importanti auto d'epoca. Alfa Romeo partecipa con tre leggendarie auto da corsa: la Tipo 33TT12 campione del mondo nel 1975, proveniente dalla collezione di FCA Heritage, e due gioielli anteguerra, la 6C 1750 GS (1930) e la 8C 2300 Touring Spider (1934). Ad affiancarle, l'esemplare di Alfa 6 (1979) utilizzato come safety car al circuito di Spa-Francorchamps fino al 1988. La Casa dello Scorpione è invece rappresentata dalla Abarth 2000 Sport Spider (1968) - gloriosa auto sportiva degli anni Sessanta che ha trionfato nelle più importanti competizioni di velocità in salita - e dall'inconfondibile Fiat Abarth 1000 TCR (1971), mentre Fiat porterà un tocco di estate con le "scoperte" Fiat 124 Sport Spider (1966) e Fiat Dino Spider (1972).
Presso lo stand di FCA Heritage, i proprietari di auto d'epoca dei marchi Abarth, Alfa Romeo, Fiat e Lancia potranno informarsi sull'offerta di servizi del Dipartimento, che include restauri professionali e il rilascio di certificati di autenticità. L'esposizione di auto d'epoca sarà inoltre affiancata dalla presentazione di tre modelli attuali: la Abarth 595 esseesse, con cui il marchio ricorda la sua storica antesignana degli anni Sessanta; l'Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio che, con a una potenza di 510 CV, rientra nella categoria dei SUV ad alte prestazioni: e la Fiat 124 Spider, la cabriolet perfetta per godere di ogni giornata di sole con stile.
Con oltre 30.000 presenze, Schloss Dyck Classic Days è uno dei più grandi eventi di questo tipo in Germania. I visitatori faranno l'esperienza di un mix unico di auto d'epoca, riunioni di club, concorsi di eleganza e corse dimostrative sul circuito cittadino lungo quasi tre chilometri.

FCA Heritage - il marchio di auto d'epoca italiane di Fiat Chrysler Automobiles
FCA Heritage raggruppa tutte le attività correlate ai veicoli storici dei marchi Fiat, Abarth, Alfa Romeo e Lancia per consentire a fan e proprietari di auto classiche italiane di accedere a servizi completi come certificati di origine e una newsletter dedicata (www.fcaheritage.com). FCA Heritage offre inoltre restauri originali, certificati di autenticità e vende vetture storiche restaurate nelle proprie officine. Il nuovo FCA Heritage HUB di Torino è dedicato alle auto d'epoca, alle showcar e ai prototipi dei marchi Abarth, Fiat e Lancia. Infine, il museo storico Alfa Romeo "La macchina del tempo" (www.museoalfaromeo.com) accoglie gli appassionati del marchio nell'ex sito di Arese.

Alfa Romeo Tipo 33TT12 (1975)
L'ex pilota di Formula 1 Arturo Merzario è da tempo un ospite abituale dei Classic Days. Anche quest'anno, il 76enne non mancherà di guidare personalmente una o due auto da corsa sul percorso. Tra queste, l'Alfa Romeo Tipo 33TT12, con la quale Merzario e i suoi compagni di squadra Jacques Laffite, Derek Bell e Henri Pescarolo permisero all'Alfa Romeo di aggiudicarsi il Campionato Mondiale Marche nel 1975. L'auto fa parte della collezione di FCA Heritage ed è conservata nel Museo Storico Alfa Romeo di Arese, vicino a Milano. La Tipo 33TT12 costituisce un ulteriore sviluppo della Tipo 33, che il reparto corse Alfa Romeo Autodelta sviluppò per il Campionato del Mondo Sportprototipi. Il suffisso del nome (TT12) è un riferimento ai più importanti componenti tecnici della vettura: TT sta per "Telaio tubolare" e il numero 12 si riferisce al motore a 12 cilindri nella parte posteriore, che eroga ufficialmente 331 kW (450 CV) grazie al non comune angolo di banco di 180 gradi, a quattro valvole per cilindro, all'iniettore di benzina Lucas e all'accensione Dinoplex di Formula 1.

I più letti