Misure di emergenza a Cassino e negli altri stabilimento FCA per il Coronavirus


Il gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha disposto l’adozione di una serie di misure straordinarie con le quali garantire la continuità operativa dello stabilimento Fca Cassino Plant e e di tutti gli altri del gruppo anche con l’emergenza Coronavirus. Le misure passano la tutela della salute dei dipendenti.

Oltre alle misure di sicurezza già aumentate, Fca sta adottando azioni ulteriori per proteggere lavoratori e impianti. Comprendono la facilitazione del lavoro a distanza, la sospensione immediata delle trasferte non essenziali, la riduzione al minimo dei contatti interpersonali, lo screening dei visitatori delle strutture, oltre all’assicurarsi che siano prese le opportune precauzioni nello svolgimento di tutte le attività.

Attualmente gli stabilimenti e le funzioni chiave del Gruppo in Italia continuano ad operare come previsto. Fca ha messo in atto numerose misure preventive per garantire la continuità della sua catena di approvvigionamento.

Allo stesso tempo l’azienda si è attivata per mantenere la continuità operativa in tutte le aree delle sue attività in Italia, nel rispetto delle nuove norme e disposizioni. Attualmente Cassino plant, gli altri stabilimenti e le funzioni chiave del Gruppo in Italia continuano ad operare come previsto.

I PIU' LETTI - ULTIMI 7 GIORNI