Passa ai contenuti principali

Il CERN posa la prima pietra del Science Gateway



Il CERN ha celebrato oggi la posa della prima pietra del Science Gateway, presentato per la prima volta nel 2019 a Ginevra

L’ambizioso e innovativo progetto Science Gateway ha l’obiettivo di stimolare la curiosità e far conoscere e amare la scienza in ogni sua dimensione dal maggior numero di persone possibile

Il progetto sarà finanziato grazie a donazioni esterne, con FCA Foundation (che ora coopera con Stellantis) come principale sostenitore

Il Science Gateway, che si prevede aprirà le porte nel 2023, sarà ospitato in una nuova iconica struttura “carbon neutral” progettata dallo studio di architettura di fama mondiale Renzo Piano Building Workshop.

 


Il CERN ha celebrato oggi la posa della prima pietra del Science Gateway, un ulteriore passo nella creazione del nuovo centro per l'educazione scientifica e la cultura, che è stato presentato per la prima volta nel 2019 a Ginevra con il sostegno della FCA Foundation (il ramo di Stellantis che opera con finalità benefiche).       


 


Fabiola Gianotti, Direttore Generale del CERN, John Elkann, Presidente di Stellantis e di FCA Foundation, principale sostenitore, Renzo Piano, architetto e fondatore del Renzo Piano Building Workshop, e Antonio Hodgers, in rappresentanza del Cantone di Ginevra, erano presenti per celebrare l’inizio della costruzione. Ursula Bassler, Presidente del Consiglio del CERN, ha partecipato all’evento da remoto.  Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, rappresentanti degli Stati membri e associati del CERN, degli Stati ospitanti e molti altri partner.


 


“Desidero esprimere la mia più profonda gratitudine ai molti partner dei nostri Stati membri e associati, e a tutti coloro che stanno trasformando in realtà il CERN Science Gateway, in particolare ai nostri generosi donatori. I tempi difficili che abbiamo vissuto negli ultimi 18 mesi hanno dimostrato il valore permanente della scienza e la necessità di una cooperazione che vada al di là delle frontiere. La scienza unisce le persone e mostra quanto il genere umano possa realizzare, quando mette da parte le differenze e si concentra sul bene comune. La scienza dà speranza e fiducia in un futuro migliore. Vogliamo che il CERN Science Gateway ispiri con la bellezza e i valori della scienza tutti coloro che verranno a visitarlo” ha dichiarato il Direttore Generale del CERN, Fabiola Gianotti, durante il suo discorso di apertura.


 


Con una superficie di 7.000 metri quadrati, l’inconfondibile edificio del Science Gateway metterà a disposizione una molteplicità di spazi e attività, incluse mostre che sveleranno i segreti della natura, dall’infinitamente piccolo (particelle elementari) all’infinitamente grande (struttura ed evoluzione dell’universo). Le mostre saranno dedicate anche agli acceleratori del CERN, agli esperimenti condotti dal centro di ricerca e all’elaborazione dei dati, a come gli scienziati usano queste risorse nelle loro ricerche, e a come le tecnologie del CERN offrano un contributo alla società. Gli esperimenti pratici saranno un ingrediente fondamentale del programma educativo del Science Gateway e permetteranno ai visitatori di provare in prima persona cosa significhi essere uno scienziato. Le attività immersive promuoveranno il pensiero critico, l’analisi fondata sull’evidenza empirica e l’utilizzo del metodo scientifico, strumenti oggi importanti qualunque sia il percorso che si intraprenderà nella vita.


 


Il progetto sarà finanziato grazie a donazioni esterne, con Stellantis, attraverso la FCA Foundation, come maggiore sostenitore. 


 


“Noi di Stellantis crediamo fortemente nell'importanza dell'istruzione e guardiamo con particolare interesse ai settori della scienza e della tecnologia” ha dichiarato John Elkann, Presidente di Stellantis e della FCA Foundation. “Come abbiamo imparato nell’ultimo anno, affrontando e superando la crisi legata al Covid-19, supportare l’istruzione STEM si è dimostrato il modo più efficace per contribuire a mantenere le nostre società aperte e sicure”.


    


“Tra le numerose iniziative che supportiamo presso le nostre comunità, siamo onorati di sostenere l’ambizioso e innovativo progetto Science Gateway, il cui scopo è stimolare la curiosità e far conoscere e amare la scienza in ogni sua dimensione dal maggior numero di persone possibile, dai bambini fino agli adulti di ogni età” ha aggiunto Elkann. “Siamo molto orgogliosi della nostra partnership con il CERN, un’organizzazione con cui condividiamo valori simili e l’ottimismo per il futuro” ha aggiunto Elkann. “Il nostro impegno in un contesto tanto stimolante è anche un modo per onorare la memoria di Sergio Marchionne, la sua poliedrica curiosità intellettuale e la sua passione per la fisica, per i suoi metodi rigorosi e basati sull'evidenza e tuttavia sempre aperti e creativi”.


 


Come parte del portafoglio educativo del Science Gateway, il CERN e Stellantis, attraverso la FCA Foundation e la consulenza della Fondazione Agnelli, svilupperanno un progetto di educazione alla fisica basato sull’indagine e dedicato alle scuole medie italiane.


 


Il Science Gateway, che si prevede aprirà le sue porte nel 2023, sarà ospitato in una nuova iconica struttura “carbon neutral” progettata dallo studio di architettura di fama mondiale Renzo Piano Building Workshop, sul sito del CERN a Meyrin, vicino a un’altra struttura rappresentativa del centro di ricerca, il Globo della Scienza e dell’Innovazione. 


 


“È con gioia e orgoglio che lanciamo oggi questo ambizioso progetto con cui, grazie alla collaborazione di diverse competenze, nazionalità e lingue, costruiremo un luogo di scambio e conoscenza. Sarà un ponte, un ponte per sempre! E proprio un ponte di vetro collegherà i diversi temi e le diverse parti del Science Gateway permettendo anche un incontro dal vivo tra ricercatori e bambini, visitatori e fisici, turisti e scienziati, tutti accomunati dalla curiosità e dalla sete di conoscenza” ha dichiarato Renzo Piano, l'architetto di fama internazionale, le cui importanti opere includono il Zentrum Paul Klee a Berna, il Centro Pompidou a Parigi e lo Shard a Londra.


 


Una mostra sull'Esplanade des Particules illustra nel dettaglio il progetto e la sua connessione con il CERN.


 


CERN


Il CERN, l'Organizzazione europea per la ricerca nucleare, è uno dei più importanti laboratori al mondo per la fisica delle particelle. L’Organizzazione si trova sul confine tra Francia e Svizzera e la sua sede è a Ginevra. I suoi Stati membri sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Israele, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Serbia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. Cipro, Estonia e Slovenia sono membri associati in fase preliminare di adesione. Croazia, India, Lituania, Pakistan, Turchia e Ucraina sono membri associati. Unione Europea, Giappone, JINR, Russia, UNESCO e Stati Uniti sono attualmente stati ed enti osservatori.


             


FCA Foundation


La FCA Foundation, il ramo di Stellantis con finalità di beneficenza, supporta organizzazioni e iniziative che contribuiscono a sostenere le persone, costruire comunità forti e resilienti e generare un impatto significativo e misurabile sulla società, con particolare attenzione al settore dell’educazione.


 


Stellantis


Stellantis è una delle principali case automobilistiche al mondo. Protagonista della nuova era della mobilità, è guidata da una visione chiara: offrire libertà di movimento con soluzioni di mobilità esclusive, convenienti e affidabili.  Oltre al ricco know-how e all'ampia presenza geografica del Gruppo, i suoi maggiori punti di forza sono la performance sostenibile, la profonda esperienza e il grande talento dei suoi dipendenti che lavorano in tutto il mondo. Stellantis farà leva sul suo ampio e iconico portafoglio di marchi creato da visionari, che hanno trasmesso ai vari brand la passione che ispira dipendenti e clienti. Stellantis punta all’eccellenza, non alla grandezza, e si pone l’obiettivo di creare valore aggiunto per tutti gli stakeholder e le comunità in cui opera.


 


RPBW      


Renzo Piano Building Workshop (RPBW) è stato fondato nel 1981 da Renzo Piano, con sede a Genova in Italia, e Parigi in Francia.


RPBW è guidata da 8 partner, tra cui il fondatore e vincitore del Premio Pritzker, Renzo Piano.


Lo studio si avvale stabilmente di circa 110 architetti, a cui si aggiungono a supporto, 30 fra disegnatori CAD, modellisti, archivisti, impiegati amministrativi e personale di segreteria.


Il nostro staff ha una vasta esperienza di lavoro in team multidisciplinari su progetti edili in Francia, Italia e all'estero.


Come architetti, siamo coinvolti nei progetti dall'inizio alla fine. Forniamo servizi completi di progettazione architettonica e servizi di consulenza durante la fase di costruzione. Le nostre competenze di progettazione vanno oltre i semplici servizi architettonici. Offriamo inoltre servizi di interior design, urbanistica e pianificazione, architettura del paesaggio ed exhibition design.


RPBW ha intrapreso e portato a termine con successo oltre 140 progetti in tutto il mondo.


Attualmente, tra i principali progetti in corso ci sono il Paddington Square a Londra; il centro artistico GES-2 a Mosca; l’edificio del CERN Science Gateway a Ginevra e il Toronto Courthouse.


Grandi progetti già completati dal RPBW includono: il Centre Georges Pompidou a Parigi; la Menil Collection a Houston, Texas; il Kanak Cultural Center a Nouméa, Nuova Caledonia; il Kansaï International Airport Terminal Building a Osaka; il Museo della Fondazione Beyeler a Basilea; la ricostruzione dell'area di Potsdamer Platz a Berlino; l'Auditorium di Roma; il New York Times Building a New York; la California Academy of Sciences a San Francisco; l'ampliamento del Chicago Art Institute a Chicago, Illinois; The Shard a Londra; il progetto di sviluppo di Manhattanville della Columbia University a New York City; i musei di Harvard a Cambridge, Massachusetts; l'edificio per uffici di Intesa Sanpaolo a Torino, Italia; l'espansione del Kimbell Art Museum in Texas; il Whitney Museum of American Art a New York; il Valletta City Gate a Malta; il Centro Culturale Stavros Niarchos ad Atene; il Centro Botín a Santander; il nuovo Palazzo di Giustizia a Parigi; l'Academy Museum of Motion Pictures a Los Angeles e molti altri in tutto il mondo.


Mostre di Renzo Piano e le opere del Building Workshop si sono tenute in molte città del mondo, come alla Royal Academy of Arts a Londra nel 2018.


Il Science Gateway coinvolge il Renzo Piano Building Workshop, in collaborazione con Brodbeck Roulet Architectes Associés (Ginevra)


Design team: A.Belvedere, L.Piazza (partner e associati)


Consulenti: Arup / EDMS (strutture); Transsolar (sostenibilità); SRG (MEP); Müller BBM (acustica); Emmer Pfenninger (facciate); Changement à vue (A/V, riscaldamento); Arup (illuminazione); Charpente Concept (prevenzione incendi); Atelier Descombes Rampini (architettura del paesaggio)


 


Fondazione Agnelli


La Fondazione Agnelli è un istituto, indipendente e senza fini di lucro, impegnato nella ricerca nelle scienze sociali. Nata nel 1966, è dedicata al fondatore di Fiat, il Senatore Giovanni Agnelli. La sua mission è “approfondire la comprensione dei cambiamenti della società contemporanea in Italia e in Europa”. Dal 2008 la Fondazione ha concentrato il suo impegno sull’educazione, come fattore decisivo per la valorizzazione degli individui, per il progresso economico e l’innovazione, per la coesione sociale. Conduce ricerche ad ampio spettro mirate a migliorare il sistema educativo italiano, lavora con scuole al rinnovamento delle metodologie didattiche e aiuta le famiglie con strumenti informativi sulle scelte educative. https://www.fondazioneagnelli.it/en/

Commenti

Post popolari in questo blog

Alfa Romeo passa alle targhe centrali. Le nuove norme sulla sicurezza dei pedoni pongono fine alla lunga tradizione del marchio del Biscione

I futuri modelli Alfa Romeo, tra cui la prossima generazione di Giulia e Stelvio, metteranno fine a una lunga tradizione del marchio presentando targhe montate centralmente, a causa delle nuove norme sulla sicurezza dei pedoni. Un numero significativo di modelli dell'azienda italiana presenta targhe sfalsate montate sul paraurti anteriori. La tradizione è iniziata con la Giulietta Spider del 1955, e continua oggi con le attuali Giulia, Tonale e Stelvio. Il posizionamento sfalsato consente alla griglia triangolare dello scudetto dell'Alfa di essere vista senza ostacoli. L'Alfa Romeo Junior lanciata di recente presenta una piastra montata centralmente, e il capo del design dell'azienda, Alejandro Mesonero-Romanos, ha confermato che sarà lo stesso con le sostituzioni di Giulia e Stelvio che saranno rivelate nei prossimi anni - e oltre ai modelli futuri. "Non possiamo più mettere la targa lateralmente a causa delle norme di omologazione per la sicurezza dei pedoni"

Tavares rivendica l’italianità dei prodotti dei marchi italiani del gruppo Stellantis. I marchi italiani fanno parte della società italiana Stellantis Europe

Carlos Tavares,  Ad di Stellantis,  durante la presentazione della nuova Lancia Ypsilon, ha dichiarato che: "in Stellantis amiamo le auto, i brand e non ce ne scusiamo. Anche quando succedono cose negative, non bisogna dimenticare che amiamo tutto questo. Nonostante le difficoltà, le critiche e, a volte, gli insulti, andiamo avanti, continuiamo a muoverci e a fare le cose. A gennaio 2021 quando abbiamo creato Stellantis, Lancia stava per sparire, era chiaro che non c'era un piano sui prodotti, non c'era una visione per il futuro, non c'erano investimenti pianificati per rilanciare il marchio. Abbiamo deciso che non fosse rispettoso per la storia e il valore di un brand italiano fantastico. Quindi abbiamo deciso che non potevamo lasciare che succedesse, che il marchio sparisse. Abbiamo deciso di dare a Lancia un nuovo futuro e di rilanciare il marchio. Questi prodotti sono stati creati a Torino, il design e la parte ingegneristica sono stati studiati qui, i test sono st

Lancia svela in anteprima la Ypsilon HF e la Ypsilon Rally 4 HF e torna nei Rally

Lancia svela in anteprima la Ypsilon HF e la Ypsilon Rally 4 HF e torna nei Rally Lancia svela in anteprima la Lancia Ypsilon HF, la versione ad alte prestazioni della prima vettura della nuova era del marchio, 100% elettrica e che verrà introdotta sul mercato a maggio 2025. Lancia introdurrà una versione HF per ogni nuovo modello del marchio. Lancia svela in anteprima la Ypsilon Rally 4 HF, annunciando il proprio ritorno nei Rally. Lancia svela in anteprima il logo “LANCIA CORSE HF” che apparirà sulla Ypsilon Rally 4 HF, reinterpretando lo storico logo in chiave contemporanea con una grafica dai caratteri obliqui per esprimere la velocità e mantenendo i colori originali.   “1 vettura, 4 storie. Oggi Lancia racconta 4 storie. La prima è la partnership con Cassina, eccellenza italiana nell’arredamento di alta gamma che contribuisce al posizionamento del marchio nel mercato premium. La seconda è rappresentata da una gamma completa ed elegante, con un’offerta finanziaria che le permette

Fiat Pandina

Dotata di nuovi Sistemi Avanzati di Assistenza alla Guida (ADAS), di un nuovo quadro digitale e di un nuovo volante, questa serie speciale è la Panda più tecnologica e sicura di sempre. Con il lancio della nuova Pandina, FIAT compie un enorme salto nel futuro, migliorando l'esperienza del cliente attraverso importanti sviluppi in termini di sicurezza e tecnologia, pur mantenendo la versatilità e l'accessibilità tipiche del suo modello iconico. La serie speciale Pandina presenta importanti aggiornamenti in termini di ADAS, come di consueto per FIAT offrendo soluzioni semplici alle esigenze del cliente, non per la ricerca della tecnologia come è sempre stato per la Panda. La dotazione di serie comprende nuovissime funzioni pensate per assistere il guidatore sia in città che fuori: il sistema di Frenata automatica d'emergenza, per ridurre i tamponamenti, come ad esempio nel traffico cittadino; il Sistema di mantenimento della carreggiata; il Rilevatore di stanchezza per avvisa

La Fiat Panda rimane a Pomigliano d'Arco fino al 2029. In arrivo l'aggiornamento Euro 7

Dai tavoli del ministero delle Imprese e del Made in Italy sulla fabbrica di Pomigliano arrivano nuove conferme sul prolungamento del ciclo di vita della Fiat Panda. "Stellantis ha ribadito che investirà sulla motorizzazione Euro 7 della Panda e che ciò consentirà di prolungarne la sua produzione per tutto il futuro prevedibile, probabilmente almeno fino al 2029", hanno dichiarato Gianluca Ficco e Crescenzo Auriemma della Uilm. I due sindacalisti hanno sottolineato le conseguenze dell'allentamento delle normative Euro 7. Il rinvio dello stop produttivo della citycar, inizialmente previto per il 2027, "è stato reso possibile dalla battaglia fatta dal governo italiano, anche su precisa richiesta sindacale, per correggere una normativa che avrebbe di fatto messo a repentaglio la sopravvivenza del motore endotermico non nel 2035, ma già nel 2025". Ricordo che a Mirafiori arriverà la produzione della Fiat 500 Hybrid, a Melfi tra le altre arriverà la nuova Lancia Gamm

Nuova nomina per Luca Napolitano

Luca Napolitano viene nominato Chief Sales & Marketing Officer, mantenendo la sua attuale responsabilità come CEO del brand Lancia. Luca sostituisce Thierry Koskas, che dopo aver gettato con successo le fondamenta della funzione di vendita e marketing globale, dedicherà ora la sua competenza nelle vendite e nel marketing all’espansione del brand Citroën. Luca porta la sua esperienza nel settore automobilistico e la competenza nelle vendite ai clienti flotte e privati, nella gestione dei concessionari e nello sviluppo della rete, qualità maturate durante gli incarichi svolti in diversi paesi in Europa, Medio Oriente e Africa.

LA FIAT 500 HYBRID SI FA E SARÀ PRODOTTA A TORINO

L'Amministratore Delegato di Stellantis, Carlos Tavares, ha condiviso con i Sindacati il principio della flessibilità produttiva nei confronti delle incerte tendenze dell'elettrificazione. Ha annunciato ufficialmente la decisione di sviluppare una versione ibrida della Fiat 500, che sarà prodotta nello stabilimento di Mirafiori. Questo annuncio si aggiunge a quello recente relativo a una nuova generazione di batterie per rendere l'iconica Fiat 500e ancora più attraente per i clienti. 

Incontro proficuo tra l'Amministratore Delegato di Stellantis e i Sindacati sull'allocazione dei prodotti negli stabilimenti italiani fino al 2030

Oggi si è svolto a Torino un secondo incontro per presentare ai partner sindacali prospettive concrete con l'assegnazione di modelli negli stabilimenti italiani di Stellantis fino al 2030 e oltre, che daranno vita a una produzione aggiuntiva in Italia. In questo contesto, l'Amministratore Delegato di Stellantis ha condiviso con i Sindacati il principio della flessibilità produttiva nei confronti delle incerte tendenze dell'elettrificazione. Ha annunciato ufficialmente la decisione di sviluppare una versione ibrida della Fiat 500, che sarà prodotta nello stabilimento di Mirafiori, e l'allocazione di una nuova versione ibrida della Jeep Compass nello stabilimento di Melfi. Questi annunci si aggiungono a quelli recenti relativi a una nuova generazione di batterie per rendere l'iconica Fiat 500e ancora più attraente per i clienti e all'estensione industriale della Fiat Panda ibrida a Pomigliano. La fornitura di questi nuovi modelli ibridi contribuirà positivamente a

Nuova Fiat Panda: il debutto è vicino. Da 15.000€

L'11 luglio verrà presentata una nuova City Car FIAT. M odello globale su piattaforma Smart Car,  che appartiene al segmento B e sarà imparenta con la nuova Citroën C3.  Esteticamente sarà un incrocio tra la nuova C3 e il concept Fiat qui sopra,  e che è stato svelato lo scorso febbraio.  Le dimensioni e la tecnica saranno quelle della C3, con la proposta economica sia in versione elettrica che termica. Quest'ultima avrà un 1.2 100cv con cambio manuale, che nel suo allestimento base avrà un prezzo di circa 15.000€.  Più grande dell’attuale Panda, una sorta di “Mega Panda”, il cui design è stato ispirato anche dal luogo di nascita del brand – l’iconico edificio del Lingotto a Torino con la sua celebre pista di prova sul tetto. I designer FIAT si sono ispirati ad alcune caratteristiche peculiari del Lingotto per creare il nuovo linguaggio stilistico: leggerezza strutturale, ottimizzazione degli spazi e luminosità. Ad esempio, la forma ovale de "La Pista 500" è ripresa n

Nuova Lancia Ypsilon Hybrid

La versione ibrida è pensata per tutti coloro che ricercano versatilità e rispetto per l’ambiente. La vettura è infatti alimentata da un motore ibrido di ultima generazione, con cilindrata di 1.2 L da 100 CV (74 Kw), tecnologia 48V a 3 cilindri, che abbina il massimo dell’efficienza alla massima affidabilità. Il motore garantisce una velocità massima di 190 km/h, un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 9.3” e al contempo emissioni estremamente contenute, comprese tra i 103 e i 104 g/km in ciclo WLTP. L’intelligente sistema di propulsione commuta autonomamente in puro elettrico, ad esempio durante le manovre a bassa velocità, riducendo i consumi della vettura e migliorando l’esperienza di guida. La versione ibrida è dotata di cambio automatico e-DCT a 6 rapporti e, grazie al supporto delle funzionalità elettroniche quali e-Start, e-Parking, e-Queueing ed e-Creeping, permette di adattare lo stile di guida alle esigenze del conducente.