L’APPROCCIO INNOVATIVO DI CITROËN ALLA MOBILITÀ SOSTENIBILE AIUTA A TRASFORMARE CHALKI IN UN’ISOLA CONNESSA E RISPETTOSA DELL’AMBIENTE


Citroën è orgogliosa di investire nell'isola greca di Chalki e di partecipare a un progetto pionieristico per trasformare l'isola in un’area di mobilità sostenibile. Chalki è diventata un laboratorio in Europa, in cui la transizione energetica viene attuata con diversi partner, tutti leader nei loro settori di competenza, come il gruppo Syngelidis, importatore di Citroën in Grecia, Vinci e Akuo Grecia, per citarne alcuni. Questo progetto è perfettamente in linea con la convinzione di Citroën che la mobilità debba essere accessibile a tutti e dimostra l'approccio innovativo della Marca.


«Siamo davvero lieti di collaborare con l'isola di Chalki a questo progetto eccezionale. Questa collaborazione è assolutamente in linea con lo spirito di Citroën, una Marca audace e innovativa, vicina alle persone nella loro vita quotidiana e nella loro mobilità. Siamo impegnati a rendere l'elettrificazione accessibile a tutti e siamo molto orgogliosi di contribuire alla trasformazione di Chalki in un'isola che sarà autonoma, connessa e sostenibile», dichiara Vincent Cobée, CEO di Citroën.


Dopo la firma del Memorandum d’intesa tra il governo greco, Citroën e il gruppo Syngelidis, Vinci e Akuo Grecia, è stato attivato il processo per trasformare l'isola di Chalki in un'economia che permetta la riduzione dell’impatto ambientale, in favore di uno sviluppo sostenibile. Citroën e il Gruppo Syngelidis, stanno adottando tutte le misure per proporre un’offerta di veicoli elettrici che funzioneranno unicamente con energia elettrica rinnovabile. L'obiettivo è di permettere a tutti i residenti e a tutte le imprese dell'isola di beneficiare di questo progresso.


L’elettrificazione rappresenta oggi una delle principali sfide nel mondo dell'automobile, ma Citroën vuole essere all'avanguardia e per questo desidera che tutti gli abitanti e i servizi pubblici possano trarre massimo vantaggio dai veicoli elettrici disponibili sull'isola.


Per cominciare, Citroën fornirà una flotta di 6 veicoli elettrici alle autorità pubbliche dell'isola di Chalki, e precisamente due Ami rispettivamente alla polizia e alla guardia costiera, due ë-C4 e uno ë-SpaceTourer al Comune di Chalki, mentre un ë-Jumpy sarà consegnato alla Comunità energetica di Chalki. Per due di questi veicoli è previsto un leasing gratuito di 48 mesi al termine del quale Citroën li riacquisterà e li donerà al Comune di Chalki.


“Questo progetto cambierà la vita di poche persone per ora, ma è solo l’inizio. Aiutando Chalki a diventare un’economia «verde» a zero emissioni, Citroën apre la strada a un futuro migliore e sta dimostrando che l’elettrificazione è la via da percorrere”, aggiunge Vincent Cobée.


Alla base del progetto c'è anche il desiderio di migliorare la qualità della vita degli abitanti dell'isola di Chalki. Citroën e il Gruppo Syngelidis hanno messo in atto una serie di iniziative. C'è un forte impulso all’elettrificazione della flotta presente sull'isola e l'obiettivo è quello di sostituire tutti i veicoli termici tradizionali con veicoli elettrici. Attraverso un piano di sviluppo globale per una mobilità intelligente e rispettosa dell’ambiente, Citroën offrirà ai residenti e alle imprese dell'isola l'opportunità di acquistare veicoli elettrici a zero emissioni a condizioni accessibili, attraverso una vasta gamma di soluzioni di mobilità sostenibile, dal quadriciclo leggero alle autovetture e ai veicoli commerciali, con l'uso gratuito di tutte le tecnologie innovative e applicazioni connesse che sono incorporate. Gli abitanti dell'isola otterranno un miglioramento significativo nella qualità della loro vita quotidiana, con meno rumore, una migliore qualità dell'aria, un ambiente più pulito e minori costi energetici.


"Siamo particolarmente felici e orgogliosi del contributo dato dal Gruppo Syngelidis e da Citroën a questo importante progetto che è in atto sull'isola di Chalki. In linea con gli obiettivi di riduzione dell'impatto ambientale, fissati nell’iniziativa «Chalki Green - Smart Island», sosteniamo con forza l’ambizione dimostrata dal governo greco, dall'ambasciata francese e dalla comunità imprenditoriale francese, e ci impegniamo a promuovere la mobilità elettrica a zero emissioni”, afferma M.Polychronis Syngelidis, Presidente del Gruppo Syngelidis.


L'approccio concreto e pragmatico per rendere a zero emissioni l'isola di Chalki, utilizzando veicoli elettrici e avviando l'immediata trasformazione in un'isola sostenibile con una mobilità rispettosa dell’ambiente, è piaciuto molto a Citroën e fa eco al suo stesso impegno per una mobilità sostenibile. Con il nostro sostegno, Chalki diventa la prima isola ECO-GRECA.

Commenti

I più letti della settimana