I PEUGEOT LANDTREK A USHUAIA. LA SPEDIZIONE “CONECTANDO LAS AMERICAS” RAGGIUNGE LA TERRA DEL FUOCO IN ARGENTINA


Tre pick-up PEUGEOT LANDTREK hanno percorso inizialmente più di 4.500 km in America Centrale, e poi oltre 12.500 km in Sud America, spesso in condizioni davvero estreme. Questi ultimi tre veicoli, come i loro predecessori nella spedizione “New PEUGEOT LANDTREK Conectando las Américas” sono appena giunti a destinazione nella Terra del Fuoco in Argentina: a Ushuaia, la mitica città più a sud del mondo.


Il PEUGEOT LANDTREK dimostra così la sua affidabilità, le sue qualità, la robustezza e il comfort, indispensabili per uno strumento di lavoro funzionale, robusto e facile da riparare, che si adatta bene anche alle attività per il tempo libero all'aperto.


Ci sono voluti 34 giorni per percorrere un totale di oltre 17.000 km. Il via è stato dato il 25 novembre 2020 a Los Cabos, Baja California (Messico), per una traversata che ha portato il primo equipaggio a Vera-Cruz, nel Golfo del Messico. A causa della crisi sanitaria, il raid si è dovuto fermare a lungo e ha dovuto rivedere il suo percorso prima di riprenderlo a lquique, in Cile, e continuare il viaggio verso Ushuaia, dove è giunto il 24 novembre.


Questa traversata del continente sudamericano è un'avventura tecnologica e umana, in cui il pick-up PEUGEOT LANDTREK ha affrontato ogni tipo di terreno, clima e altitudine, dimostrando il suo notevole adattamento a questo continente così esteso. Andando incontro ai clienti, ha dimostrato che il suo stile personale, la sua grande versatilità e le sue dimensioni soddisfano i bisogni di una clientela esigente e diversificata. 


Per PEUGEOT, il lancio del LANDTREK è un evento importante: il segmento dei pick-up “One-Ton”, di cui fa parte, e che ha la maggiore copertura nei paesi extra-europei, rappresenta quasi la metà del mercato dei veicoli commerciali leggeri in America Latina. Il segmento rappresenta, da solo, 2,4 milioni di esemplari nel mondo, di cui quasi 400.000 venduti nel continente sudamericano.


Alla fine di un raid di ben 17.000 km con una terza tappa in terra argentina, i tre equipaggi che compongono la spedizione “Conectando las Américas” hanno raggiunto la piccola città di Ushuaia, la città più meridionale dell'Argentina, situata a sud della grande isola della Terra del Fuoco.


Portando il pick-up LANDTREK letteralmente alla “fine del mondo”, il Marchio PEUGEOT vuole dimostrare che il suo veicolo ha tutte le caratteristiche vincenti per essere un protagonista del segmento dei pick-up “One Ton”, che si adatta a tutte le condizioni, anche le più estreme, e che la sua robustezza e le sue capacità di superamento degli ostacoli gli permettono di raccogliere le innumerevoli sfide che pone tutto il continente latinoamericano.


La spedizione è partita il 25 novembre 2020 da Los Cabos, in Messico, in occasione della presentazione del nuovo pick-up PEUGEOT LANDTREK alla stampa nazionale e internazionale, in anteprima mondiale.


Per due settimane, l'itinerario messicano, lungo 4.500 km, ha permesso di collegare Los Cabos, sulla costa del Pacifico, a Vera-Cruz, sulla costa atlantica. Lungo la strada, gli equipaggi hanno incontrato rivenditori, clienti del Marchio e potenziali acquirenti dell'auto, permettendo loro di testare la sua capacità di superamento degli ostacoli su percorsi appositamente pianificati. La spedizione ha anche affrontato i terribili ingorghi di Città del Messico, ha testato la resistenza del LANDTREK fino ad un'altitudine di 3.700 m alle pendici del vulcano Popocatépetl, prima di raggiungere il Golfo del Messico, dove la spedizione è stata fermata dalla pandemia di COVID-19, che ha impedito qualsiasi traffico stradale transfrontaliero.


All'inizio di novembre 2021, la spedizione è potuta ripartire per il profondo sud, partendo da Iquique nel nord del Cile. Un secondo equipaggio, composto da due donne e quattro uomini, alla guida di tre nuovi veicoli, ha percorso 6.500 km in Cile, seguendo le orme della leggendaria PEUGEOT 2008 DKR, utilizzando un tratto del percorso della “Dakar”. Hanno attraversato il deserto di Atacama, la città fantasma di Humberstone e il parco eolico di Calama - costruito a più di 2.000 m di altitudine, hanno guidato alle pendici del vulcano Láscar - il più attivo della regione, hanno attraversato la Valle della Luna, hanno guidato lungo la costa del Pacifico fino a Viña del Mar, e poi, a sud di Santiago del Cile, hanno girato verso il confine argentino, con una tappa finale attraverso la foresta pluviale temperata delle Ande meridionali.


I tre pick-up LANDTREK sono stati poi affidati a un nuovo equipaggio argentino che, dopo un itinerario di 9 giorni e più di 6.000 km, li ha portati da Villa La Angostura, nella Patagonia argentina, a Ushuaia, la città più a sud del mondo. Hanno affrontato condizioni di neve eccezionali nella regione di Bariloche, hanno guidato lungo la famosa Ruta Nacional 40 che attraversa il paese da nord a sud nella bellissima regione dei laghi, e hanno testato le capacità off-road della macchina sulle piste che portano al ghiacciaio Perito-Moreno.


Destinata ad essere l'anello di congiunzione tra i diversi paesi dell'America Latina, dal Messico al confine argentino, la spedizione “Conectando las Américas”, con il nuovo pick-up LANDTREK, segna il nuovo debutto di PEUGEOT nel segmento altamente competitivo dei pick-up di medie dimensioni e l'estensione della sua presenza globale.


Con il nuovo Pickup LANDTREK, PEUGEOT risponde a tre sfide:


Continuare il suo sviluppo nei paesi extra-europei grazie a un’offerta di pick-up quanto più internazionale possibile

Aumentare i suoi volumi di vendita potendo contare su una gamma completa di veicoli commerciali leggeri, di cui il 77% è costituita dai pickup in America Latina

Rafforzare la sua fama internazionale attirando nuovi clienti

Per Francisca ROMAN TRUJILLO, Brand Manager PEUGEOT Cile e importatori sudamericani, che ha predisposto quest’incredibile spedizione, il nuovo PEUGEOT LANDTREK ha dimostrato la sua affidabilità e versatilità su tutti i terreni, oltre a suscitare un vero interesse in ognuna delle città che ha attraversato. All'arrivo del raid a Ushuaia, ha dichiarato: “La spedizione è stata un successo, sia per coloro che hanno partecipato che per coloro che abbiamo incontrato lungo la strada, clienti e concessionari. Inoltre, la diversità dei terreni, dei climi e delle altitudini incontrate lungo il percorso ha dimostrato la qualità e l'affidabilità del nuovo pick-up PEUGEOT. La sua trazione integrale, la capacità di carico, lo spazio interno, la visione a 360º grazie alle telecamere laterali off-road, hanno reso possibile un'avventura unica in condizioni di sicurezza ottimali”.

Commenti

I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA