Quali nuove Fiat vedremo dal 2023?



Nell'ultimo decennio, Fiat ha occasionalmente lottato per posizionare il resto della sua formazione accanto alla 500, anche perché lo sviluppo di nuove versioni di auto come Punto e Tipo era proibitivo, con poco o nessun incrocio tra i marchi fratelli Chrysler e Jeep. Ora, con Fiat che fa parte di Stellantis è in grado di attingere a enormi economie di scala, insieme a piattaforme e motori già pronti. Olivier Francois, CEO di Fiat, afferma che i costi di sviluppo su piccole auto chiave potrebbero essere ridotti fino a tre quarti in alcuni casi. "Ora ho fratelli: Peugeot, Opel, Citroen, DS, persino Lancia, che fanno auto europee piccole e compatte. Quindi abbiamo tutti bisogno più o meno della stessa cosa, delle stesse tecnologie. Ovviamente le auto saranno fondamentalmente diverse, ma le basi possono essere condivise".

E allora cosa vedremo nei prossimi anni nella gamma Fiat? Il piano industriale dei singoli marchi non è stato svelato. Ma qualcosa di ufficiale lo sappiamo. Vedremo anche se ci sarà la 500 Giardiniera/5p inserita nel precedente piano industriale di Fiat e di cui si parla da tempo e tutt'ora se ne parla.

Guarda il video qui sotto:


Canale YouTube: Passione Auto Italiane

Commenti