Gran Premio di Monza 2022, sabato – “Tribe Days” e una parata iconica per celebrare i 100 anni dell'Autodromo di Monza



Il Gran Premio d'Italia di quest'anno offre all'Alfa Romeo la possibilità di celebrare il legame indissolubile che la lega allo storico Autodromo di Monza, luogo in cui ha scritto momenti indelebili nelle pagine della storia del motorsport. Qui l'Alfa Romeo vinse il suo primo titolo di Formula 1 il 3 settembre 1950, con l'Alfetta 158 guidata da Nino Farina.

 


A coronamento dei festeggiamenti, si è svolta oggi all'interno dell'Autodromo di Monza una spettacolare parata: 112 membri della collezione dei club ufficiali del marchio, con le loro vetture che raccontano i 112 anni di storia del marchio, hanno sfilato sullo stesso tracciato dove domani le monoposto di F1 stanno andando a competere tra loro.


 


Alla guida della Parade, Stefano Domenicali, CEO F1 e Jean Phiippe Imparato CEO Alfa Romeo a bordo di due vetture molto iconiche che ben rappresentano la storia del Marchio e il suo legame con il mondo delle corse:


 


- La 6C 1750 Super Sport (1929) , una delle vetture più importanti della sua epoca e vincitrice delle più famose gare sia su strada che su circuito. Questo esemplare con carrozzeria aerodinamica costruita da Zagato e appartenente alla squadra ufficiale dell'Alfa Romeo, ha ottenuto molte vittorie in tutta Europa con Goffredo Zehender. Il protagonista di un'epoca in cui l'Alfa Romeo ha scritto pagine indelebili del proprio mito nel motorsport, partendo proprio dalla "casa pista" di Monza.


 


- GIULIA Sprint GTA (1965)a rappresentare le grandi vittorie del motorsport del dopoguerra e ancora oggi uno dei modelli più iconici nella storia del marchio. Ricavata dalla Giulia Sprint GT alleggerita di 200 kg (la "A" nel suo nome significa Alleggerita) debuttò in pista alla “1000 Km” di Monza del 1965 con due vetture iscritte nella categoria prototipi, in attesa di omologazione nella classe di auto da turismo. Il vero esordio fu alla 4 Ore di Monza (1966) tra gli eventi più importanti al mondo per le vetture Turismo- con la Giulia Sprint GTA di De Adamich-Zeccoli a dominare la gara, seguita da altre sei gemelle Giulia GTA. Quattro vittorie consecutive sono state celebrate alla 4 Ore di Monza. Poi tante altre vittorie, dalla Coppa Piemonte all'Inter-Europa, fino ai successi ottenuti dalle versioni Giulia Sprint GTA-SA e GTA 1300 Junior. Questo modello è stato preparato e corso dall'Autodelta, il reparto corse ufficiale dell'Alfa Romeo. I piloti che hanno corso su questa vettura sono Ignazio Giunti e Giorgio Pianta.


 


Fuori dal Circuito, l'Alfa Romeo celebra questo importante anniversario con un Tribe Day , un evento internazionale che raccoglie gli appassionati del marchio da tutta Europa: 100 Giulia GTA come i 100 anni dell'Autodromo di Monza e 112 collezioni membri dei club ufficiali del marchio con i loro gioielli per raccontare i 112 anni di storia del marchio.


 


I festeggiamenti non finiscono qui. Domani una seconda spettacolare parata di 212 (100 Giulia GTA e 112 auto storiche) partirà dal Museo di Arese e attraverserà la città di Milano per raggiungere l'Autodromo di Monza, dove tutti i partecipanti assisteranno al Gran Premio e supporteranno l'Alfa Romeo F1 Team ORLEN in un'area dedicata agli stand Ascari e Biassono.

Commenti