TRA POCHI MESI SARANNO SVELATE FIAT 600 E NUOVA PANDA



La gamma Fiat è pronta ad ampliarsi nel corso del 2023. L’arrivo di nuovi modelli è stato confermato dal CEO di Stellantis, Carlos Tavares, il quale ha anticipato l’arrivo di due nuovi modelli a marchio Fiat nel 2023.

Fiat avrà due nuove auto appartenenti al segmento B, quello di modelli intorno ai 4m. Tavares ha anticipato che saranno svelate già agli inizi del nuovo anno. Dunque non dovremo aspettare molto prima di conoscere le nuove vetture che verranno presentate dal numero uno della casa automobilistica italiana, l’amministratore delegato Olivier Francois. Stando a quanto riferito da Tavares, entrambe le vetture saranno di segmento B, il che vuol dire che a differenza di quanto si era pensato in un primo momento, non si tratterà della nuova Fiat Topolino che sarà un quadriciclo elettrico in stile Citroen Ami. Ma due auto a tutti gli effetti.

A rigor di logica, dovrebbero essere dunque l’erede di Panda ed il famoso B-SUV prodotto nello stabilimento Stellantis di Tychy in Polonia. Tavares ha assicurato che una delle due sarà un vero e proprio SUV e che per entrambi i modelli potrebbero venire utilizzati nomi che fanno parte della storia del marchio automobilistico di Torino. Con il lancio di questi due modelli, Fiat ha l’obiettivo di trasformarsi in una sorta di Tesla del popolo proponendo auto elettriche a basso costo in maniera da rendere accessibile a tutti la nuova tecnologia e dare un contributo concreto alla transizione elettrica. 

Per quanto riguarda il BUV sembrerebbe che manchi solo la conferma ufficiale che si tratta di quella che all'inizio sembrava fosse una 500 5p, ma in realtà si tratterebbe con molta probabilità di un modello che non farà parte della famiglia 500, e si chiamerà 600. Il modello andrebbe a sostituire la 500x, e dopo l'uscita di scena della 500L, è chiaro che la 500, con le versioni cabrio, 3+1 e Abarth, sarà l'unico 500 a rimanere in gamma. Spazio quindi ad altro che non sia 500 e derivate.

Il secondo modello è la nuova Panda, che di conseguenza cresce nelle dimensioni e si va a porre nel segmento B, lasciando il segmento A alla 500. Salvo sorprese deriverà dal concept Centoventi presentato nel 2019 al salone di Ginevra. Entrambe i modelli avranno motori elettrici. Il BUV avrebbe anche motori ibridi. La Panda dovrebbe essere elettrica con l'attuale modello che rimane come proposta ibrida.

Commenti

  1. Molto fiducioso, più che nell'era Marchionne ( finanza ok, auto decisamente meno) che si torni a fare auto nei segmenti dove si è sempre stati e dove non si era più, come Lancia....

    RispondiElimina
  2. la 600 sarà una bellissima idea....non vedo l'ora di vederla

    RispondiElimina

Posta un commento