Passa ai contenuti principali

Abarth al Salone di Francoforte 2015


Abarth torna sul palcoscenico internazionale del Salone di Francoforte 2015 per raccontare "una storia di record" che vive ancora oggi. Protagonista dello stand sarà "la più piccola delle supercar" - l'Abarth 695 biposto - presente sia nell'allestimento che tutti conoscono e apprezzano sia in un'inedita edizione limitata sviluppata per celebrare il 50esimo anniversario del record di Carlo Abarth registrato sul circuito di Monza.

Il pubblico potrà ammirare a Francoforte anche la serie speciale 595 Yamaha Factory Racing, in una versione allestita esclusivamente per il Salone, e la monoposto F4 di Mick Schumacher, giovane promessa del Motorsport, impegnata nel campionato ADAC Formula 4 Powered by Abarth, che si conferma il marchio automobilistico più affine allo spirito che si vive all'interno dei circuiti e ai valori di sportività e voglia di eccellere.

Al centro di questa storia, il cuore di tutte le vetture dello Scorpione: il motore 1.4 T-Jet. Un propulsore così versatile, robusto e affidabile da equipaggiare tutte le auto stradali e, da sei edizioni, le Abarth
impegnate nei trofei monomarca. Il pubblico potrà ammirarne un esemplare creato ad hoc per l'evento tedesco.

Abarth 695 biposto
L'Abarth 695 biposto assicura prestazioni esaltanti: con soli 997 kg di peso e il motore 1.4 T-jet, per la prima volta portato a 190 CV su una vettura stradale, è la vettura con il miglior rapporto peso/potenza (5,2 kg/CV) e la miglior accelerazione (da 0 a 100 km/h in 5,9'') della categoria, raggiungendo una  velocità massima di 230 Km/h. La potenza massima viene erogata a 5.500 giri/min e la coppia massima è di 250 Nm a 3.000 giri/min. La potenza specifica è un record assoluto nella categoria: 139 CV/litro. Infine, per la prima volta su una vettura "street legal",  viene proposto un  cambio a innesti frontali (dog ring) con comandi e differenziale autobloccante a dischi e frizioni di derivazione racing, che rende la cambiata talmente immediata che i guidatori esperti non hanno bisogno di usare la frizione salendo di marcia.

La 695 biposto si distingue all'esterno per alcuni elementi più pronunciati e "muscolosi": il paraurti anteriore è stato completamente ridisegnato per garantire la massima portata d'aria, grazie all'ampio inserto aerodinamico in fibra di carbonio, così come il paraurti posteriore, "scolpito" per garantire all'estrattore in fibra di carbonio di ottimizzare i flussi dell'aria e permettere l'installazione del sistema di scarico Abarth by Akrapovic.

Le sessioni in galleria del vento hanno portato anche a ridisegnare lo spoiler posteriore, più pronunciato, mentre i severi test su pista hanno garantito il massimo smaltimento del calore dell'impianto frenante grazie al design del cerchio OZ da 18" "ultraleggero". L'incremento di carreggiata ha richiesto un nuovo "body kit" con passaruota allargati e minigonne specifiche, anche queste ultime con inserto in fibra di carbonio.

Le scelte di stile per gli interni coniugano alta tecnologia e cura del dettaglio. Il rollbar posteriore in titanio è prodotto da Poggipolini, un'azienda famosa per le lavorazioni meccaniche ad altissima precisione e per le soluzioni strutturali e di riduzione peso. Al rollbar sono agganciate una rete "anti intrusione" per trattenere i bagagli, e le cinture a quattro punti, entrambe dal sapore racing e realizzate da Sabelt, azienda di riferimento nel mondo delle competizioni e partner tecnico di numerose scuderie e piloti professionisti.

Sempre Sabelt firma i sedili anatomici: sono gli "Abarth Corsa by Sabelt" con guscio in materiale composito o in fibra di carbonio, abbinati a un rivestimento in alcantara elettrosaldata e pelle color titanio, con finiture e colori inediti per una vettura della casa dello Scorpione.

La carrozzeria è caratterizzata da un inedito colore Grigio Performance opaco, impreziosito dalle finiture in titanio per il baffo anteriore, le maniglie porta, il maniglione posteriore.

Abarth 695  biposto Record
A 57 anni, Carlo Abarth decise di firmare una nuova impresa: il record di accelerazione con una vettura di classe G, all'Autodromo di Monza. Non correva da tempo e non trovava il pilota giusto, e allora s'impegnò a perdere 30 Kg per entrare nell'angusto abitacolo. Nell'ottobre 1965 i suoi sforzi furono premiati: con la Fiat Abarth "1000 Monoposto Record" Classe G, potenza 105 CV, siglò il record di accelerazione sul quarto di miglio e sui 500 metri. Perché per Abarth "Performance is a state of mind".

La Abarth 695 biposto Record è la versione che celebra il 50esimo anniversario dell'impresa. È caratterizzata da un'esclusiva livrea "Giallo Modena" impreziosito dalle finiture in titanio per il baffo anteriore, le maniglie porta, il maniglione posteriore "Tar Cold Grey" e badge "695 Record" smaltato sulla fiancata e dal cofano in alluminio . All'interno invece presenta una animazione del quadro strumenti specifica sedili con guscio in carbonio e targhetta numerata. Le prestazioni sono garantite dal differenziale autobloccante meccanico abbinato, per la prima volta, al cambio manuale (e non al cambio a innesti frontali). Una combinazione perfetta tra performance, handmade e cura dei dettagli. Anche questa serie limitata - soli 133 esemplari come i record detenuti dalla casa dello scorpione- è dotata di cerchi da 18", impianto frenante Brembo maggiorato, scarico Akrapovic.

Abarth 595 Yamaha Factory Racing Edition
Spazio sullo stand anche per la nuova Abarth 595 Yamaha Factory Racing Edition, una serie speciale che nasce dalla  prestigiosa partnership tra il marchio dello Scorpione e il Team Movistar Yamaha. Per realizzare questa vettura Abarth e Yamaha hanno collaborato elaborando la vettura come solitamente si elabora una moto da corsa lavorando su: potenza del motore (da 140cv a 160cv) e filtro BMC, sospensioni e ammortizzatori(ammortizzatori anteriori e posteriori Koni con valvola FSD e molle Eibach), cerchi in lega da 17'' e l'iconico scarico Record Monza. Da sempre sinonimo di "racing" nel settore automobilistico, infatti, per il biennio 2015 e 2016 Abarth è Official Sponsor e Official Car Supplier del team impegnato nel Campionato mondiale FIM MotoGP con i piloti ufficiali Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

La Abarth 595 Yamaha Factory Racing Edition sarà disponibile in 6 colori.  La versione presente sullo stand  si caratterizza per la livrea bianca, in contrasto con i cerchi da 17" nero opaco, mentre le pinze dei freni rosse riprendono le strisce Abarth sulle portiere. I vetri privacy completano gli esterni della Abarth 595 Yamaha Factory Racing Edition mentre all'interno si trovano il volante in pelle a fondo piatto, i sedili in pelle e i pedali in alluminio.Nella configurazione presente sullo stand  sono  presenti anche il climatizzatore automatico e i sensori di parcheggio.
Sul portellone della vettura spicca il logo "Yamaha Factory Racing" il quale, con un palmares di sei campionati del mondo vinti dal 2004, è uno dei Team di maggiore successo internazionale. Allo stesso modo, Abarth si conferma il marchio automobilistico che più di tutti riesce a comunicare lo spirito che si vive all'interno dei circuiti, oltre alla condivisione dei valori di sportività e voglia di eccellere insiti sia nel DNA dello Scorpione sia nei protagonisti delle due ruote.


Da un punto di vista tecnico, la caratterizzazione sportiva è ancora più marcata come si evince dal propulsore 1.4 T-Jet da 160 CV e dal terminale di scarico Record Monza. Inoltre, per migliorare la reattività e la precisione dello sterzo, trasmettendo un maggiore feeling con la vettura, adotta il kit per le sospensioni Abarth Koni che comprende ammortizzatori anteriori e posteriori con valvola FSD e molle ribassate Eibach sia anteriori sia posteriori.

Monoposto F4 ADAC
Completa l'allestimento di Francoforte la monoposto F4 di Mick Schumacher, giovane promessa del Motorsport che sta mostrando grande talento nel campionato ADAC Formula 4 Powered by Abarth, formula promozionale voluta dalla FIA per permettere  a giovani piloti di esordire al volante di una vera monoposto da competizione. Visto il successo fatto registrare nella scorsa stagione dal Campionato Italiano F4 Powered by Abarth, l'ADAC (federazione tedesca) ha scelto di utilizzare la stessa monoposto Tatuus equipaggiata con il motore Abarth T-Jet con una potenza di 160 CV.

In Germania l'ADAC Formula 4 Powered by Abarth ha incontrato subito un grande apprezzamento con ben 42 giovani piloti al via, inseriti in 18 squadre. Tra questi spicca proprio Mick Schumacher, figlio del pilota Ferrari campione del mondo Michael. La prima edizione della F4 tedesca del campionato ADAC prevede 8 appuntamenti, è iniziata il 25 aprile sul circuito di Oschersleben e si concluderà il 4 ottobre ad Hockenheim.

Stand Abarth
Lo stand Abarth riprende gli stilemi che caratterizzano il marchio. Lo Scorpione spicca sulla torre centrale, dove è riportato il claim "Performance is a state of mind", la linea guida dell'approccio Abarth. Lo spazio è delimitato da un grande schermo che trasmette emozionanti clip delle vetture, attraverso le quali è possibile percepirne il dinamismo, e da una parete a scacchi bianchi e rossi che accompagna lo sguardo verso le vetture. La suggestione è che abbiano appena tagliato un traguardo.

In un'area dedicata dello stand, sarà anche possibile conoscere da vicino alcuni prodotti di merchandising ed esclusivi accessori Abarth realizzati in collaborazione con Mopar, il brand di riferimento per i servizi, il Customer Care, i ricambi originali e gli accessori per i brand di FCA.

Infine, attraverso la distribuzione di materiale informativo e l'allestimento di alcuni materiali dedicati sullo stand, il pubblico potrà conoscere i prodotti di FCA Bank, società finanziaria specializzata nel settore automobilistico. La società è operativa nei principali mercati europei, e in Germania con FCA Bank Deutschland GmbH, con un'unica mission: supportare le vendite di autoveicoli di tutti i marchi FCA attraverso prodotti finanziari innovativi e completi di servizi ad alto valore aggiunto dedicati alla rete dei concessionari, ai clienti privati e alle aziende.

Commenti

Post popolari in questo blog

Gli interni della nuova Fiat Grande Panda. Altre Fiat in arrivo nei prossimi anni

NOVITÀ ANCHE PER FIAT PANDA:  CLICCA QUI Non sono ancora state divulgate le foto degli interni della nuova Fiat Grande Panda, ma dal video che trovate sulla pagina Instagram Passione Auto Italiane, si può intravedere qualcosa. La Grande Panda, primo modello della nuova famiglia, sarà seguita dal lancio di un nuovo veicolo, ogni anno, fino al 2027. La nuova serie di modelli è stata progettata per conquistare le strade di tutto il mondo e completare la gamma del brand. Il progetto innovativo del marchio consiste nel realizzare veicoli sulla stessa piattaforma globale multienergy Smart Car Platform, disponibile in ogni regione del mondo, e che consente al brand di creare veicoli diversi rispondendo alle altrettanto diverse esigenze dei propri clienti.

Nuova gamma FIAT Panda/Pandina

Clicca: Nuova Fiat 500 ibrida 1.0 FireFly 70cv 12V La nuova gamma della Fiat Panda introduce importanti novità sul modello rendendolo conforme alle nuove normative sulla sicurezza. La nuova gamma Panda è ordinabile e nei prossimi giorni arriverà nelle concessionarie.  La nuova gamma mantiene un'offerta semplice, con la possibilità di scegliere tra l'allestimento base PANDA, con dotazione essenziale che si può arricchire con il Pack City e una versione top di gamma e full optional chiamata PANDINA, basata sulla precedente Cross, personalizzata con dettagli specifici e dotata di serie di tutti gli optional disponibili per il modello. Oltre alle nuove dotazioni di sicurezza, la dotazione della Panda viene aggiornata con sensori di parcheggio posteriori di serie su tutta la gamma, nuova strumentazione digitale con display da 7" a colori e schermate personalizzabili e il nuovo volante con comandi. Prezzi: - Panda Classic 15.900€ (di serie: sensori di parcheggio posteriori, stru

Primo video ufficiale della NUOVA FIAT PANDA

 

Numerose novità per Fiat Pandina

La nuova gamma Fiat Panda/Pandina è ordinabile, e oltre alle novità già citate ( CLICCA QUI ), va segnalata anche l'introduzione della nuova chiave con telecomando, che oltre alla funzione blocco e sblocco portiere e bagagliaio, ha in più la possibilità di accendere le luci. Questa funzione permette, ad esempio, di individuare facilmente il proprio veicolo in un parcheggio buio. Dal telecomando è possibile accendere le luci di posizione e delle luci anabbaglianti, per una durata massima di 90 secondi. Luci di svolta, questa funzione si attiva con luci abbaglianti accese a una velocità in inferiore a 40km/h. In caso di ampi angoli di rotazione del volante o di accensione degli indicatori di direzione, si accende una spia integrata nel fendinebbia, riferita al lato di svolta che amplia l'angolo di visibilità notturna. Sempre per quanto riguarda l'illuminazione, Pandina è dotata di luci abbaglianti con sistema AHB, cioè un sistema che gestisce automaticamente le luci abbaglian

Dichiarazioni di Olivier Francois su Fiat Grande Panda

Olivier Francois, CEO di FIAT e CMO globale di Stellantis, ha dichiarato: “Il modo migliore per festeggiare i 125 anni di FIAT è iniziare a scrivere le prime pagine del nostro futuro, a partire dalla nuova Grande Panda. Disegnata a Torino dal nostro Centro Stile, la nuova vettura di FIAT incarna i valori della Panda originale. Con lo scopo di consolidare la presenza mondiale del marchio, questa vettura compatta è basata su una piattaforma globale. Grazie alla Grande Panda, FIAT avvia la sua transizione verso piattaforme comuni globali che raggiungono tutte le regioni del mondo, trasferendo i vantaggi che ne derivano alla propria clientela internazionale. Infatti, la Grande Panda è ideale per le famiglie e per la mobilità urbana in ogni Paese... è una vera FIAT!”

Fiat Grande Panda: disegnata in Italia per il mondo

  Disegnata in Italia presso il Centro Stile di Torino, la Fiat Grande Panda si distingue dalle altre vetture del segmento B per la sua compattezza unica, con una lunghezza di soli 3,99 metri - inferiore alla media del segmento di 4,06 metri - e caratterizzata da linee semplici e da una capienza ben organizzata grazie al suo volume compatto. Il nuovo modello trasporta fino a cinque persone ed è perfetto per la vita delle famiglie e la mobilità urbana di oggi. Il volume appare robusto e strutturato conferendo forza nella sua originalità mentre il design dinamico e incisivo della carrozzeria è generato da linee di profilo molto tese. Il progetto della Grande Panda è stato concepito per consentire al brand di proiettarsi nel futuro attraverso un uso innovativo e intelligente dello spazio, una personalità cool ed elementi che sorprendono.

Grande Panda: il nuovo modello globale di FIAT

FIAT svela le prime immagini della nuova Grande Panda, primogenita della nuova famiglia ispirata alla Panda degli anni '80, un’auto compatta che risponde alle esigenze dei clienti di tutto il mondo. Fiat Grande Panda è il primo modello di una nuova gamma globale basata su una piattaforma multi-energy. Con questo nuovo modello inizia il passaggio del marchio FIAT da una produzione locale a una offerta globale sviluppata da una piattaforma comune. La Grande Panda arriverà prima in Europa, Medio Oriente e Africa e sarà disponibile nelle versioni elettrica e ibrida. La Grande Panda si presenta come un veicolo del segmento B sotto i 4 metri di lunghezza, con linee semplici e uno spazio a bordo ben organizzato per cinque passeggeri grazie al volume compatto, perfetto per il confort delle famiglie e della mobilità urbana odierna. FIAT è una delle case automobilistiche in attività più longeve, un brand globale che vanta oltre un secolo di storia e che quest'anno festeggia il suo 125° a

La nuova Fiat Grande Panda è lunga 3,99m e affianca la Pandina

Fiat Grande Panda si distingue dalle altre vetture del segmento B per la sua compattezza unica, con una lunghezza di soli 3,99 metri - inferiore alla media del segmento di 4,06 metri - e caratterizzata da linee semplici e da una capienza ben organizzata grazie al suo volume compatto. Il nuovo modello trasporta fino a cinque persone ed è perfetto per la vita delle famiglie e la mobilità urbana di oggi. Il volume appare robusto e strutturato conferendo forza nella sua originalità mentre il design dinamico e incisivo della carrozzeria è generato da linee di profilo molto tese. Il progetto della Grande Panda è stato concepito per consentire al brand di proiettarsi nel futuro attraverso un uso innovativo e intelligente dello spazio, una personalità cool ed elementi che sorprendono. La Grande Panda non sostituisce ma affianca l'attuale Panda che rimane in produzione a Pomigliano D'Arco con molte novità:  CLICCA QUI Gli esterni della nuova Fiat Grande Panda presentano una speciale com

Come funziona la tecnologia Mild Hybrid a benzina di Fiat Pandina e Fiat 500 ibrida

La Fiat Panda, la Fiat Pandina ( Clicca qui e scopri le numerose novità per FIAT Pandina ) e la nuova Fiat 500 ibrida, in arrivo tra la fine del 2025 e l'inizio del 2026 (Panda/Pandina sono prodotte a Pomiglianod’Arco - Napoli, mentre 500e e 500 ibrida è e saranno prodotte a Torino Mirafiori), sono e saranno dotate di tecnologia Mild Hybrid. Il propulsore Mild Hybrid a benzina, che raccoglie l’eredità del celebre motore Fire prodotto in più di 30 milioni di unità, prevede la configurazione da 1 litro a 3 cilindri ed eroga 70 CV (51,5 kW) di potenza massima a 6.000 giri/min e 92 Nm di coppia massima a 3.500 giri/min. La testata presenta 2 valvole per cilindro e un singolo albero a camme con variatore di fase continuo (la distribuzione è a catena); la struttura con camera di combustione compatta, i condotti di aspirazione “high-tumble” e la valvola EGR esterna consentono l’adozione di un rapporto di compressione particolarmente alto (12:1) che si traduce in un’efficienza termica elev

Nuova Fiat 500 ibrida 1.0 FireFly 70cv 12V

La Fiat 500 ibrida arriverà tra la fine del 2025 e l'inizio del 2026, come ha ufficializzato la Fiat. Si tratta della versione ibrida della 500e prodotta a Torino. Il motore scelto è lo stesso, ma aggiornato, delle Fiat Panda Hybrid e della 500 Hybrid prodotta in Polonia e appena uscita di produzione. Quattroruote ha ricevuto la conferma della presenza del tre cilindri 1.0 FireFly con cambio manuale da Olivier François, Ceo del marchio, e Francesco Morosini, Fiat & Abarth Head of Serial Life. Il motore tre cilindri N3 Firefly sarà prodotto a Termoli, mentre il cambio verrà realizzato a Mirafiori, dove nasce l'automatico eDct6. La nuova 500 ibrida monterà un 1.0 3 cilindri da 70cv e 95 Nm mild hybrid 12V abbinato a un cambio manuale a sei rapporti. La versione ibrida della 500e rimarrà in gamma almeno fino al 2029 e si baserà sulla piattaforma Stla City, nome utilizzato dalla Fiat per identificare la piattaforma della 500 elettrica, strettamente imparentata con quella della