Passa ai contenuti principali

In arrivo Alfa Romeo Stelvio e Jeep Compass in versione Business


Facebook (Seguici in modalità WEB) Marelli&Pozzi-AutoSesto redazionewm@outlook.com

In un intervista a Quattroruote, Alessandro Grosso, Fleet & business sales director FCA Italy dichiara: "nel 2016 abbiamo approcciato il mercato delle flotte, a noleggio e di proprietà, con una rinnovata attenzione. L’obiettivo che ci siamo dati fin da subito è stato quello di lanciare i nuovi prodotti in modo attento e completo, recuperando velocemente la presenza ridotta degli anni scorsi di prodotti FCA per il cliente business su alcuni segmenti. Mi riferisco in particolare al segmento D delle berline premium, dove oggi siamo presenti con la Giulia, e delle berline compatte e station wagon, dove proponiamo la Tipo. Quasi la totalità delle aziende medio-grandi ha inserito nella propria car policy la Tipo e la Giulia. In Italia ci sono circa 400 aziende medio-grandi con flotte di questo segmento: in oltre tre mesi, più di 300 hanno inserito la Giulia nella car policy aziendale e ogni giorno se ne aggiungono 2-3. Il processo di vendita, in questo settore, è diverso: ci vuole più tempo per far sì che il prodotto venga recepito e testato. Anche per questo abbiamo sviluppato le versioni Business, dedicate e studiate appositamente per il mondo delle flotte. Abbiamo giocato d’anticipo e, grazie a una strategia precisa, è stato possibile raccogliere numeri importanti in tempi così brevi sul mercato flotte, dove sappiamo invece che, per caratteristiche proprie, i tempi di reazione spesso sono più lunghi. Per esempio, il test drive è un elemento fondamentale: abbiamo chiesto alla forza vendita che il 100% dei potenziali clienti lo effettui, creando un processo strutturato. Noi però vogliamo fare di più e siamo impegnati giornalmente su questo obiettivo. Nel 2017 dobbiamo continuare in questa direzione, considerando anche l’arrivo di due novità importanti. La Suv Alfa Romeo sarà in grado di rafforzare ulteriormente i valori del brand, ovvero design, performance, ingegneria innovativa e tecnologia. Per la clientela business, sarà un modello che permetterà di bilanciare l’uso dell’auto come strumento di lavoro e il puro piacere della guida, in pieno spirito Alfa Romeo. Poi ci sarà la nuova Jeep Compass, presentata recentemente in Brasile, un modello davvero globale: basti pensare che sarà commercializzato in oltre 100 Paesi. Arriverà in Italia nella parte finale del 2017 e confermerà le caratteristiche impareggiabili del marchio Jeep: capacità off-road 4x4 ai vertici della categoria, motori avanzati ed efficienti, iconico e originale design, una dinamica di guida superiore e contenuti tecnologici all'avanguardia. Una combinazione perfetta per il mondo delle flotte, in linea con la crescita del brand Jeep nel mercato della clientela business, che è auspicabile continui.


Gli Adas (assistenza automatica alla guida) sono sistemi che oggi sono sempre più richiesti dal mercato. I nostri prodotti, in particolare gli ultimi lanciati, sono all’avanguardia in termini di assistenza automatica alla guida per garantire la massima sicurezza e il massimo confort. Per esempio, la nuova Fiat Tipo, che è stata sviluppata con lo scopo di avere tutto ciò che serve di concreto senza nulla di superfluo (il motto è “skills no frills”), è dotata di sistemi di sicurezza che equipaggiano di solito auto di categoria superiore: il Full brake control, il cruise control adattivo e il limitatore di velocità. Il lancio della Station Wagon ha aumentato ulteriormente l’attenzione del mercato per questo modello, che in pochi mesi è diventato leader del segmento, superando storiche best seller. Oltre che per le famiglie, la Tipo Station Wagon è pensata anche per il lavoro grazie a specifiche versioni come la Business, che offre di serie il sistema d’ infotainment Uconnect NAV 7” HD Live con navi Tom Tom 3D, sensori di parcheggio, Adaptive cruise control, Brake control e Speed limiter. Recentemente l’offerta è stata resa ancora più completa grazie alla nuova versione Easy Business, che include il sistema di infotainment UconnectTM NAV 5” con navigatore Tom Tom 3D, sensori di parcheggio e cruise control. Per quanto riguarda l’Alfa Romeo Giulia, l’investimento ingegneristico su questo modello si traduce in sicurezza grazie all’Autonomous emergency brake con riconoscimento dei pedoni, all’Integrated brake system, al Forward collision warning, insieme ai consumi e alle emissioni ridotte. Il tutto è arricchito ovviamente da un gran piacere di guida: la percezione del guidatore è quella di sentirsi al centro della Giulia grazie alla perfetta distribuzione dei pesi, che genera un handling eccezionale. Per questo abbiamo chiesto a tutta la forza vendita di far provare l’auto al 100% dei potenziali clienti, cosa fondamentale per far comprendere il valore di questa nuova Alfa Romeo. Per le flotte e i professionisti sono stati concepiti due specifici allestimenti: Business e Business Sport. La versione Business offre cerchi di lega da 16", Connect Nav 6,5", sensori di parcheggio posteriori e specchietti retrovisori esterni ripiegabili elettricamente. La versione Business Sport arricchisce la configurazione della Business con cerchi di lega da 17", sedili in pelle e tessuto, volante sportivo in pelle, inserti in alluminio su plancia e tunnel centrale, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, telecamera posteriore per l'ausilio al parcheggio, fari allo xeno da 25W e pinze freno nere. Inoltre, di recente è stata introdotta l'innovativa versione AE (Advanced Efficiency), disponibile sull'allestimento Business ed equipaggiata con il motore 2.2 diesel da 180 CV con cambio automatico a 8 rapporti. La nuova Giulia Business AE è caratterizzata da un badge specifico, posto sul portellone posteriore, e raggiunge un risultato straordinario in termini consumi e di emissioni: 3,8 l/100km e soltanto 99 g/km di CO2  nel ciclo combinato.   

L’equazione auto e sistemi di infotainment è ormai indissolubile soprattutto per la clientela business: proprio per questo abbiamo dotato i nostri allestimenti Business (di Fiat Tipo, 500X, 500L, Jeep Renegade, Alfa Romeo Giulia e Giulietta) del sistema Uconnect che include Bluetooth, touch screen o rotary pad, comandi al volante, pulsanti intuitivi. Inoltre, consente di effettuare le telefonate in massima sicurezza, restando concentrati sulla guida, senza alzare le mani dal volante e togliere gli occhi dalla strada. Infine, il sistema Uconnect Radio Nav informa in tempo reale sulle condizioni traffico, permettendo di evitare gli ingorghi e, quindi, di risparmiare tempo prezioso. Il sistema Uconnect rappresenta un punto di riferimento nel mercato automobilistico attuale: ne è dimostrazione il fatto che sulla versione Business della Tipo è di serie.

Per elettriche e ibride ci sono tanti piani da esplorare e più opzioni da scegliere. I consumatori, in effetti, non hanno ancora deciso: si vede una frammentazione del mercato. Come gruppo proponiamo diverse tecnologie. Negli Usa è stata introdotta da poco la Chrysler Pacifica, un’ibrida. Una tecnologia che, al di là del brand che la sta utilizzando oggi, appartiene al gruppo. Un domani, in base alle richieste del mercato, potrà essere spostata su altri brand. Abbiamo la propulsione elettrica con la 500, venduta in California. Nel metano, siamo i numeri uno in Italia e in Europa. E le auto a metano, intese a ciclo completo, inquinano come e forse meno di quelle elettriche. Recentemente è stato firmato un accordo FCA-Iveco-Snam, alla presenza delle istituzioni, con l’obiettivo di raddoppiare le stazioni di rifornimento e incrementare lo sviluppo di questa tipologia di alimentazione. Le tecnologie le abbiamo, le possiamo implementare, e abbiamo tanti brand: non possiamo fare tutto su tutti. Però il mercato sarà quello che ci guiderà in queste scelte."

Commenti

Post popolari in questo blog

Autobianchi A112: Il Piccolo Grande Miracolo Dell'Industria Automobilistica Italiana

Nel vasto panorama dell'industria automobilistica italiana, c'è un'auto che ha lasciato un'impronta indelebile nella storia del settore: l'Autobianchi A112. Questo piccolo gioiello, prodotto tra il 1969 e il 1986, ha conquistato il cuore degli italiani e non solo, diventando un'icona del design e dell'ingegneria automobilistica. Nascita e Sviluppo L'Autobianchi A112 è stata presentata al Salone dell'Automobile di Torino nel 1969, come erede della famosa Bianchina. Progettata da Dante Giacosa, l'ingegnere che ha dato vita a molti successi della Fiat, la A112 era destinata a diventare un successo immediato grazie alle sue dimensioni compatte, alla maneggevolezza e all'efficienza. Design e Caratteristiche Tecniche Il design della A112 era semplice ma accattivante, con linee morbide e un look giovanile. Le sue dimensioni compatte la rendevano perfetta per la guida in città, ma nonostante le sue piccole dimensioni, l'A112 offriva sorprendentem

Nuova Alfa Romeo Junior: La Sportività Si Compatta

Benvenuta Junior, la nuova compatta che riporta la sportività Alfa Romeo nel segmento più grande del mercato europeo. Un simbolico "ben tornato" per coloro che hanno amato Giulietta e Mito, e un caloroso benvenuto a una nuova generazione di Alfisti. Junior definisce i canoni di bellezza nel segmento con il suo design italiano, opera del Centro Stile Alfa Romeo di Torino, offrendo una connessione emotiva al primo sguardo grazie alla reinterpretazione degli stilemi tipici del marchio. Con una dinamica di guida best-in-class, Junior  porta il tipico piacere di guida Alfa Romeo nel segmento delle compatte grazie a soluzioni tecniche specifiche sviluppate dalla stessa squadra che ha progettato la Giulia GTA. Offrendo comfort e praticità ai vertici del segmento, Junior vanta il bagagliaio più capiente tra i competitor premium e soluzioni come l'Alfa Romeo Cable Organizer. Junior è "Elettrica", con batteria da 54 kWh e proposta in due varianti di potenza: 156 CV e la t

Alfa Romeo: non va bene Milano? Allora “Alfa Romeo Junior!”

In una delle settimane più importanti per il futuro di Alfa Romeo, un esponente del governo italiano dichiara che l’utilizzo del nome Milano, scelto dal marchio per chiamare la nuova compatta sportiva appena presentata, è vietato per legge. Il nome Milano, tra i favoriti del pubblico, era stato scelto per rendere tributo alla città dove tutto ebbe origine nel 1910. Non è la prima volta che Alfa Romeo chiede il parere del pubblico per scegliere il nome di una vettura. Successe già nel 1966 con la Spider 1600: in quel caso il nome scelto dal pubblico era stato Duetto. Pur ritenendo che il nome Milano rispetti tutte le prescrizioni di legge, e in considerazione del fatto che ci sono temi di stretta attualità più rilevanti del nome di una nuova autovettura, Alfa Romeo decide di cambiare il nome da Milano a Alfa Romeo Junior, nell’ottica di promuovere un clima di serenità e distensione. Il team Alfa Romeo ringrazia il pubblico per l’enorme numero di feedback ricevuti, la rete dei concession

Tavares: "Volevano farmi vendere Alfa e chiudere Lancia"

Se Alfa Romeo è in mano a Stellantis si deve a Carlos Tavares. E anche il fatto che la Lancia non sia stata chiusa è dovuto alle decisioni del manager. A ribadirlo è stato lo stesso amministratore delegato del gruppo Stellantis, che ha dichiarato di essersi opposto alle numerose richieste di vendita del marchio del Biscione e di chiusura del brand di Torino. "Non potete immaginare quante persone mi hanno chiesto di chiudere Lancia quando abbiamo creato Stellantis", ha commentato Tavares parlando dei futuri programmi sportivi dei marchi italiani. "Dovete sapere due cose. Innanzitutto, c'erano molte persone che bussavano alla mia porta per farmi vendere Alfa Romeo. E ho detto di no. E c'erano tante altre persone che mi dicevano che avrei dovuto uccidere Lancia. È imbarazzante: ho detto di nuovo no. Quindi oggi, quello che abbiamo fatto è stato riconvertire il business di Alfa Romeo. Il marchio è redditizio, è posizionato nel segmento premium. L'attività è in cr

Serie Speciale FIAT Pandina

Dotata di nuovi Sistemi Avanzati di Assistenza alla Guida (ADAS), di un nuovo quadro digitale e di un nuovo volante, questa serie speciale è la Panda più tecnologica e sicura di sempre. Con il lancio della nuova Pandina, FIAT compie un enorme salto nel futuro, migliorando l'esperienza del cliente attraverso importanti sviluppi in termini di sicurezza e tecnologia, pur mantenendo la versatilità e l'accessibilità tipiche del suo modello iconico. La serie speciale Pandina presenta importanti aggiornamenti in termini di ADAS, come di consueto per FIAT offrendo soluzioni semplici alle esigenze del cliente, non per la ricerca della tecnologia come è sempre stato per la Panda. La dotazione di serie comprende nuovissime funzioni pensate per assistere il guidatore sia in città che fuori: il sistema di Frenata automatica d'emergenza, per ridurre i tamponamenti, come ad esempio nel traffico cittadino; il Sistema di mantenimento della carreggiata; il Rilevatore di stanchezza per avvisa

Le nuove Lancia sono pronte

Dopo la Ypsilon, la Lancia ha altri modelli davanti in programma, con altre cinque auto, tra modelli nuovi e versioni ad alte prestazioni. L'anno prossimo arriverà la Ypsilon HF, a trazione anteriore con motore da 240 CV, ma nel 2026 e nel 2028 verranno presentate due vetture: l'ammiraglia Gamma e la segmento C Delta. Entrambe avranno una declinazione sportiva HF Integrale, che verrà svelata l'anno successivo al debutto, si baseranno sulla piattaforma Stla Medium del gruppo Stellantis e verranno prodotte in Italia. Per entrambi i modelli il Centro Stile Lancia ha già finalizzato il design. Carlos Tavares, ad del gruppo Stellantis, durante il weekend della tappa italiana della Formula E a Misano, ha parlato di queste due auto. "Come ben sapete, ora stiamo rilanciando il marchio Lancia, partendo dalla nuova Ypsilon che avete già visto", ci ha detto Tavares. "Ma c'è dell'altro in cantiere. Sono stato a Torino questa settimana per convalidare i prossimi m

Risultati dell’Assemblea generale 2024 di Stellantis

Stellantis N.V. (“Stellantis”) ha annunciato oggi che tutte le delibere sottoposte all’approvazione degli azionisti durante l’Assemblea generale annuale (AGM) tenutasi oggi in presenza e trasmessa in diretta sul sito web di Stellantis sono state adottate, compresa la proposta di approvare la distribuzione di un dividendo di 4,7 miliardi di euro sulle azioni ordinarie. La ripartizione proposta comporta un pagamento ai detentori di azioni ordinarie di 1,55 euro per ogni azione ordinaria in circolazione. Gli azionisti in possesso di azioni ordinarie negoziate al NYSE riceveranno 1,651680 USD per ogni azione ordinaria al tasso di cambio ufficiale USD/EUR riportato dalla Banca Centrale Europea al 15 aprile 2024. Il pagamento sarà effettuato attingendo dagli utili indicati nei conti annuali del 2023. Il calendario atteso per le azioni ordinarie quotate al New York Stock Exchange, all’Euronext Paris e all’Euronext Milan sarà il seguente: (i) data di stacco 22 aprile 2024, (ii) data di registr

In Germania la nuova Alfa Romeo Junior è già ordinabile

L'Alfa Romeo sta aprendo gli ordini in Germania per l'Alfa Romeo Junior, che attualmente sta attirando molta attenzione a causa del suo cambio di nome - in precedenza Alfa Romeo Milano. L'edizione di lancio SPECIALE, particolarmente equipaggiata, parte da 31.500 euro [1] per l'Alfa Romeo Junior Ibrida SPECIALE con tecnologia ibrida a 48 volt [consumo di carburante 5,2 l/100 km; Emissioni di CO2 117 g/km; Classe CO2 : D; (valori combinati secondo WLTP)]. L’Alfa Romeo Junior Elettrica SPECIALE ad alimentazione elettrica al 100% offre un’autonomia combinata fino a 410 chilometri e parte da 41.500 euro [consumo elettrico 15,6 -15,0 kWh/100 km; Emissioni di CO 2 0 g/km, CO 2 classe A (valori combinati secondo WLTP)]. La nuova Alfa Romeo Junior può ora essere ordinata in Germania. Al momento del lancio sul mercato, il SUV compatto, che si distingue per il suo design italiano unico e il look sportivo, è disponibile nell'edizione introduttiva SPECIALE particolarmente equipa

NUOVA ALFA ROMEO MILANO: LA SPORTIVITA’ DIVENTA COMPATTA

Benvenuta MILANO, la nuova compatta che riporta la sportività Alfa Romeo nel segmento di mercato più grande d’Europa. Un simbolico “ben tornato” a chi ha amato Giulietta e Mito, e un caldo benvenuto a una nuova generazione di Alfisti. MILANO ridefinisce i canoni di bellezza nel segmento. Design italiano opera del Centro Stile Alfa Romeo (Torino): connessione emotiva al primo sguardo, grazie alla reinterpretazione degli stilemi tipici del marchio. Dinamica di guida best in class. MILANO porta il tipico piacere di guida Alfa Romeo nel segmento delle compatte, grazie a soluzioni tecniche specifiche frutto di un processo di sviluppo coordinato dalla stessa squadra che ha progettato Giulia GTA. Comfort e praticità ai vertici del segmento, come dimostra il bagagliaio più capiente tra i competitor premium (400l) e la soluzione Alfa Romeo Cable Organizer. MILANO è “ELETTRICA”, con batteria da 54 kWh, proposta in 2 varianti di potenza: 156 CV, e la top di gamma VELOCE con 240 CV. MILANO ELETTRI

Lancia e Alfa Romeo torneranno nelle competizioni

L'Alfa Romeo e la Lancia torneranno nel mondo delle corse, a dirlo è Carlos Tavares, amministratore delegato del gruppo. Il "quando" è ancora da decidere ma il futuro è già tracciato. "È chiaro che a un certo punto Alfa Romeo tornerà nel motorsport, perché fa parte del DNA del marchio, è parte della sua storia. E sentiamo di avere la responsabilità di mantenere vivo il valore del marchio nelle corse. Discussioni a riguardo sono già in corso tra Jean-Marc Finot e il Jean-Philippe Imparato. Ma la decisione, molto probabilmente, non verrà presa prima della fine dell’anno. E quindi non posso ancora rispondere alla tua domanda su quale tipo di partecipazione avremo, perché non è ancora deciso". Bisognerà dunque attendere ancora diversi mesi prima di capire in quale campionato vedremo tornare il Biscione: le opzioni sul tavolo sono molteplici, dalla Formula E al Wec o, perché no, un ritorno in grande stile in Formula 1 o nei campionati a ruote coperte. Quello che è c