Il possibile rilancio del marchio Lancia


Facebook-Seguici in modalità WEB-Marelli&Pozzi-AutoSesto 
passioneautoitaliane.it-redazionewm@outlook.com

Guardando il piano industriale Fca, si punta principalemte su Alfa Romeo e Maserati per aumentare la redditività, mentre per Lancia fino al 2018/2020 non si preannunciano grandi novità. Sergio Marchionne, in occasione della presentazione del piano, disse che per Lancia si era fatto il possibile, alludendo al lancio della Nuova Delta e al rebadge di alcuni modelli Chrysler. Ma la forza di questo marchio ultimamente trascurato resta notevole e non è detto che esso debba scomparire, soprattutto se il Gruppo FCA continuerà a macinare utili. Grazie alla Lancia Ypsilon il marchio è cresciuto in Europa nel 2016 e continua a farlo nel 2017. Se questo trend continuerà e i piani per Alfa Romeo e Maserati saranno vincenti, si potrà pensare anche al futuro di Lancia, ma per il momento c'è solo da aspettare.

Commenti

la sfiga è che Lancia per tornare ai fasti di un tempo dovrebbe diventare come Maserati, ma così si farebbero concorrenza interna.... meglio che continui a fare auto da donne...
mr70it ha detto…
concordo con te. In questo momento bisogna aver pazienza, meglio non produrre modelli sbagliati (che non facciano rientrare gli investimenti)
Lancia Delta S4 ha detto…
Ma che dite, di che parlate? Almeno un modello di segmento C si potrebbe abbinare benissimo alla Y. Anche derivato dalla Tipo. Volere è potere.
Bobby ha detto…
Un segmento C, come dice Lancia Delta S4, potrebbero anche produrla e perché no, anche un modello su base Fiat 500X e Jeep Renegade, magari un po' diversa dal precedente post :)
Anonimo ha detto…
All'AD del Gruppo FCA gli è piaciuto fare l'Insalata alla Americana,ben gli stà ha distrutto un'marchio storico come Lancia.
Anonimo ha detto…
nel frattempo Marchionne può rimettere la Chrysler nel mercato europeo per fare alcuni numeri....
Anonimo ha detto…
Il marchio Lancia è stato distrutto da chi ha proposto Lybra (con quel frontale così sgraziato) e soprattutto Thesis (sgraziata da cima a fondo)!
Insieme hanno aperto una voragine nel bilancio di Lancia.
Marchionne ha gettato un salvagente a un naufrago a cui era attaccata un'ancora: sarebbe sprofondato comunque!
Anonimo ha detto…
Ormai la Lancia è finita da anni. Una volta possederne una era un privilegio; erano auto sia eleganti che sportive. Prima faceva automobili come l'Aurelia, la Stratos,la 037, la S4, la Delta integrale e la Thema 8.32 solo per citarne alcune; se,come ormai succede da anni, fa solo Fiat "di lusso" o Chrysler rimarchiate allora meglio eliminare del tutto questo marchio storico
Tarcisio Sbalchiero ha detto…
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mr70it ha detto…
Volere non fa sempre rima con conviene. Al momento far produrre una Lancia su base Tipo non è detto che faccia rientrare dai costi (poi qualcuno direbbe: "è una Tipo!!! non è una vera Lancia")
Solo VAG può permettersi da un Auto tirarne fuori n. varianti (marche). Anche loro però hanno un basso profitto per modello.
Anonimo ha detto…
Una vettura sportiva, con un design accattivante e i contenuti tecnici della gloriosa Delta vincitrice nei rally, potrebbe avere un suo perchè. Il guaio è che Lancia, al momento, ha il suo mercato principale in Italia. Francesi e tedeschi comnprano le loro e non sono esterofili come noi...
Anonimo ha detto…
E si può chiamare mercato quando ormai il marchio Lancia è ridotto solo alla Ypsilon?
Anonimo ha detto…
infatti! si può parlare di "semi-fallimento"....
FD
Anonimo ha detto…
Io non so che costi ci sono x produrre una variante di auto cmq x me una lancia su base tipo magari con il nome PRISMA venderebbe,e poi ma quanto costa cambiare il marchio alla chrysler pacifica o altre auto del gruppo Non prodotte in Europa x fare una gamma lancia
mr70it ha detto…
i francesi e tedeschi comprano le loro, ma anche noi italiani compriamo le loro!!!
mr70it ha detto…
molto probabilmente non basta vendere 4 auto rifatte per compensare i costi: una Lancia su base Tipo costerebbe troppo, le Chrysler rimarcate non sono apprezzate (l'esperimento è già stato fatto con scarsi risultati).
mr70it ha detto…
l'unico grosso sbaglio che hanno fatto in FCA è quello di togliere dal mercato la Lancia Musa per lasciare campo libero solo alla 500L.
Purtroppo la 500L o piace molto o piace per niente. Quindi a chi non piace per niente sono costretti ad andare su auto estere.
Ma visto che il mercato in questi ultimi anni è cambiato, forse una Musa aggiornata non riscontrerebbe nemmeno più tanto successo. Credo che il mercato stia andando su auto "rialzate" crossover-suv-ecc... In questo momento anche per questo tipo di veicoli i marchi Fiat-Jeep-Alfa-Maserati hanno più appeal
Anonimo ha detto…
Adesso nel mondo dell'auto funziona così grandi gruppi,stessi pianali stessi motori e differenze nella carrozzeria e allestimenti guarda Volkswagen. Renault. Peugeot. GM.
massi ha detto…
X me Non venderebbe 4auto. La PRISMA fu un grandissimo successo prendere la ottima base tipo con rifiniture all'altezza sarebbe una garanzia. E volendo risparmiare la tipo 3 volumi non veniva proprio prodotta investendo quei soldi sul progetto LANCIA
Bobby ha detto…
Concordo.
Noi purtroppo, siamo sempre stati esterofili.
Crediamo che tutto quello che è straniero, è 10 volte meglio dei nostri prodotti. Spesso non è proprio così.
I francesi hanno sempre comprato auto dei loro marchi, anche quando sfornavano modelli bruttini, poco affidabili, ecc.

Post popolari in questo blog

Problemi di salute per Sergio Marchionne, che potrebbero anticipare le dimissioni da AD di FCA

In autunno arriverà la Nuova Alfa Romeo Giulietta MCA

1.0 e 1.3 pronti per GAS ed elettrificazione

Fiat 500X 2019: i nuovi motori