La Fiat X6H potrebbe debuttare in Europa nel 2018 con motori ibridi


Facebook Usa Modalità WEB 

Secondo alcuni rumors, la Fiat X6H (nome del progetto del modello in foto che sta per debuttare in Sud America) potrebbe arrivare anche da noi, rivista e corretta per le esigenze europee. Tuttavia, se quest’ipotesi si confermasse vera, si proporrebbe al mercato un prodotto posizionato leggermente al di sotto della diretta concorrenza, come listino e soprattutto a livello tecnologico.


Pare che FCA abbia anche preso in considerazione l’adozione di una nuova piattaforma costruttiva, già predisposta per motorizzazioni ibride, elettriche e per la guida autonoma. Tuttavia il progetto, idoneo a fare da architettura costruttiva a vetture di segmento B e C, sarebbe stato momentaneamente congelato a causa dei suoi costi elevati. Per questo anche la Punto per il Sudamerica sarà costruita sul pianale “B-Wide” – lo stesso di 500X e Tipo, introdotto nel 2012 con la 500L – mentre sotto al cofano finiranno i nuovi propulsori benzina “Firefly” 1.0 a 3 cilindri e 1.3 a 4 cilindri. Mentre per l'ibrido potrebbe adottare la soluzione scelta per le nuove 500 e Panda: LEGGI QUI

Il futuro della Punto è una questione di politica industriale, ma soprattutto di soldi. Per quanto riguarda la prima, il nodo è dove eventualmente fabbricarla e come gestire i vari impianti garantendo livelli ottimali di capacità produttiva. Poi c’è la questione debiti, che frena nuovi investimenti.

Commenti