Passa ai contenuti principali

L'Alfa Romeo 147


PAI © Facebook-Google+-Twitter-Instagram-YouTube passioneautoitaliane.it-Passione Fiat Italia -redazionewm@outlook.com

L'Alfa Romeo 147 è un modello di automobile costruito dalla casa automobilistica italiana Alfa Romeo nello stabilimento di Pomigliano d'Arco (Napoli). La 147, appartenente al segmento delle compatte (C) a due volumi tre o cinque porte, sostituisce nella gamma la 145 e la 146.


Lanciata sul mercato italiano nell'ottobre 2000 nella versione a tre porte, seguita pochi mesi più tardi dalla versione a cinque porte dopo la presentazione al Salone dell'automobile di Ginevra del 2001, ottenne subito un buon successo di critica e di pubblico che la portò ad aggiudicarsi nel 2001 il titolo di Auto dell'anno.


È uscita di produzione nel 2010 sostituita dalla nuova Alfa Romeo Giulietta anche se rimane nei listini fino al febbraio 2011.

Il design della 147, ideato dai due designer Walter de Silva e Wolfgang Egger, si caratterizza per il frontale, in cui è riportato il classico trilobo Alfa Romeo dove spicca lo scudo Alfa Romeo centrale, e per la parte posteriore, in configurazione hatchback con ampio portellone.


Nell'ottobre 2004 la vettura è stata sottoposta ad un restyling, ad opera del solo Egger, che ha interessato soprattutto la parte anteriore e posteriore della vettura. La linea è rimasta quasi invariata per quanto riguarda le fiancate; le modifiche hanno riguardato in particolar modo la parte anteriore e, in misura minore, il posteriore: è presente una nuova calandra, ribassata, di maggiori dimensioni e arricchita da fari di nuovo disegno, più classico rispetto ai precedenti. I proiettori, ora a forma di goccia, presentano una palpebra di vetro comprensiva di tre elementi circolari cromati su fondo nero; la presa d'aria sotto al cofano nella prima versione era divisa orizzontalmente, in quella successiva invece presenta una divisione verticale con le parti più esterne che ospitano anche i fendinebbia. Nella parte posteriore i designer hanno ridisegnato il portellone e hanno apportato interventi leggeri sui fanali posteriori: i gruppi ottici si allungano in una configurazione più triangolare, sottolineati da una modanatura cromata.

All'interno la Nuova Alfa 147 conferma la sportiva e ribassata posizione di guida precedente mentre sono stati introdotti nuovi colori per la plancia bicolore: grigio su grigio e blu su grigio. Questi due abbinamenti vanno ad aggiungersi ai classici nero su nero, nero su grigio, nero su beige, anch'essi però rinnovati grazie all'introduzione di un goffrato più raffinato di grana "bufalo d'acqua". Nuova anche la grafica della strumentazione, nuova la sellatura a "cannelloni" dei sedili e del pannello della porta ed un inedito design dei poggiatesta posteriori che vengono ribassati per consentire maggiore visibilità.

Nel mese di novembre 2005 nasce la 147 serie 2, con ridotte differenze di contenuto rispetto alle precedenti. L'allestimento Progression a tre porte non ha più l'alettone di serie e sparisce la modanatura cromata sul portellone posteriore, mentre tutti gli allestimenti Distinctive vengono dotati dei comandi radio al volante. Anche la versione Exclusive viene aggiornata nell'allestimento, mantenendo le ruote da 17" e sostituendo tutti i contenuti precedentemente elencati con il Connect Nav+ ed i comandi radio-telefono al volante.

Nel settembre 2006 viene invece presentata la 147 serie 3. Nulla varia sul fronte degli allestimenti e dei motori; la novità consiste nel ritorno dei baffi cromati sul frontale, scomparsi sul restyling; inoltre la griglia frontale è cromata ed è presente una cornice cromata sulla calandra. Vengono inoltre rivisitate alcune serie speciali. A novembre 2008 viene invece messa a listino la 147 cinque porte Serie 4.

Per questa vettura è stata adottata una soluzione particolarmente sportiva nonché costosa per la sua categoria, che difatti deriva da quella della sorella maggiore, l'Alfa Romeo 156, con sospensioni a 4 ruote indipendenti del tipo a quadrilatero alto nella parte anteriore e MacPherson in quella posteriore. Soluzioni solitamente utilizzate per vetture di fascia molto più alta. Compromesso, come per la sorella maggiore 156, trovato dal Gruppo Fiat, per poter tornare a soddisfare quelle che erano le richieste di una clientela fortemente esigente quale quella che sempre si era rivolta alle vetture del Biscione.

Alcune versioni, in seguito, sono state rese disponibili anche con sistema differenziale di tipo Q2.

Il pianale utilizzato è il telaio Tipo 2 serie 3, utilizzato anche dalla Lancia Lybra, ma con la peculiarità delle sospensioni per le vetture Alfa Romeo, anche per Alfa 156 (e derivata Crosswagon), Alfa GT e dal concept Alfa Romeo Kamal, mai entrata in produzione.


Per quanto riguarda la sicurezza automobilistica, la 147 è stata sottoposta alle prove d'impatto dell'Euro NCAP nel 2001, totalizzando il punteggio di tre stelle.

Al momento del lancio erano disponibili tre motori a benzina, tutti della serie Twin Spark 16V: 1.6 da 105 cavalli; sempre 1.6 ma con variatore di fase che incrementa la potenza a 120 cavalli migliorandone la fluidità; 2.0 da 150 cavalli. Quest'ultimo propulsore aveva la particolarità di poter essere equipaggiato con il cambio robotizzato Selespeed derivato direttamente dall'esperienza nelle corse. Tutti questi tre motori erano dotati di doppia accensione a due candele per cilindro.


Nel novembre 2002 fa il suo debutto la versione GTA, equipaggiata con il motore 3.2 V6 Busso portato a 250 CV e già montato sulla 156 GTA.

Per quanto riguarda le motorizzazioni a gasolio, tutte common rail, in un primo tempo l'unica unità disponibile era un 1.9 JTD 8V da 110 cavalli portato dopo pochissimi mesi a 115 cavalli; nel novembre 2002 entrò a listino il nuovo 1.9 JTD 16V da 140 cavalli seguito da un 1.9 JTD 8V da 100 cavalli che rappresenta la versione d'ingresso alla gamma a gasolio.


In occasione del restyling, i motori diesel della gamma 147 subirono ritocchi di incremento di potenza, e migliorie varie; al posto del sistema JTD venne introdotto il Multijet (denominato JTDm in casa Alfa), così il 1.9 16V 140 cavalli beneficiò di un incremento di potenza di 10 cavalli, passando così a 150 cavalli, mentre il 1.9 8V da 115 cavalli passò a 120 cavalli, mentre il motore 1.9 da 110 CV uscì dal listino. I tre motori a benzina rimasero invece invariati. La versione 1.9 JTDm 150 CV è disponibile anche con differenziale Torsen Q2 che migliora la trazione in ogni condizione di guida. A fine 2007 ha debuttato una nuova versione del 1.9 JTDm 16V da 170 cavalli con differenziale Q2 sulla serie speciale denominata Alfa 147 Ducati Corse. In seguito questo motore è stato reso disponibile anche sulla 147 Q2 normale mediante l'allestimento "Sport Pack".

Commenti

Post popolari in questo blog

Grande Panda: il nuovo modello globale della FIAT

La Grande Panda segna il ritorno di FIAT sul mercato mainstream globale. È stata sviluppata sulla base di 3 pilastri: design italiano, piattaforma globale e rilevanza locale. Sostenibilità, inclusività, semplicità e bellezza sono i valori che hanno dato vita al progetto, mentre il design ha preso ispirazione dall'iconica Panda degli anni '80, i "blue jeans" dell'industria automobilistica, qualcosa di perfetto per ogni occasione e per ogni cliente. Pertanto, è un'auto socialmente rilevante, l'auto per tutti. La Grande Panda è il clone letterale della prima Panda, il che la rende un nuovo veicolo del segmento B che è sia conveniente che adatto alle famiglie. Il prezzo della Grande Panda dovrebbe partire da meno di € 25.000 per la versione completamente elettrica e meno di € 19.000 per la versione ibrida. Progettata in Italia presso il Centro Stile FIAT di Torino, la Grande Panda sfrutta un'idea semplice: una piattaforma multi-energia unica nel suo genere

Fiat Grande Panda arriva a fine anno con prezzi da meno di 19.000€

La Grande Panda segna il ritorno della FIAT sul mercato consumer globale. È stato sviluppato sulla base di 3 pilastri: design italiano, piattaforma globale e rilevanza locale. Sostenibilità, inclusività, semplicità e bellezza sono i valori che hanno dato vita al progetto, mentre il design si ispira all'iconica Panda degli anni '80, il 'blue jean' dell'industria automobilistica, qualcosa di perfetto per ogni occasione e per ogni occasione. occasione. cliente. È quindi un’auto socialmente rilevante, l’auto per tutti. La Grande Panda è letteralmente il clone della prima Panda, rendendola un nuovo veicolo del segmento B, conveniente e adatto alle famiglie. Il prezzo della Grande Panda parte da meno di 25.000 euro per la versione completamente elettrica e da meno di 19.000 euro per quella ibrida. Progettata in Italia presso il Centro Stile FIAT di Torino, la Grande Panda si basa su un'idea semplice: una piattaforma multienergia unica e installabile in qualsiasi parte

Prime immagini di due nuove Fiat in arrivo dall'anno prossimo

Durante la presentazione della nuova Fiat Grande Panda,  Olivier Francois ceo di Fiat,  ha mostrato un video in cui si intravedono le nuove Fiat Fastback e la familiare in arrivo dal 2025.

Nuovi dettagli della Nuova Fiat Grande Panda

Domani pomeriggio verrà presentata la nuova Fiat Grande Panda, il modello con cui Fiat tornerà nel segmento B,  dopo l'uscita di scena della Fiat Punto nel 2018. Dopo aver visto tutto della parte esterna e qualcosa della plancia e dei sedili,  scopriamo qualche dettaglio dell'interno porta e questa simpatica Panda disegnata. Per tutto il resto non ci resta che aspettare domani pomeriggio, quando finalmente avremo maggiori foto, video e informazioni sulla nuova nata in casa Fiat.

Lancia Ypsilon da record nel primo semestre del 2024

Il Brand Lancia chiude il primo semestre 2024 con una crescita di immatricolazioni del 3% ed una quota del 2,8%, in linea con la performance dello scorso anno. Lancia Ypsilon è sul podio delle vendite del segmento B confermandosi un best seller del mercato nazionale. Da questo mese il testimone passa alla Nuova Ypsilon, la prima vettura della nuova era del marchio che sta riscuotendo grande successo tra il grande pubblico e la stampa internazionale.   Lancia Ypsilon “saluta” il mercato italiano come meglio non avrebbe potuto: la vettura, che ha reso le strade dell’Italia più belle, ha giocato un ruolo da protagonista assoluta nei primi sei mesi di questo 2024, facendo registrare numeri straordinari per il marchio. Lancia ha infatti chiuso il primo semestre con 24.709 immatricolazioni, con un incremento del 3% dei volumi e una quota di mercato al 2,8%, in linea con la performance dello scorso anno, confermandosi sul podio delle vetture più vendute nel suo segmento. L’iconica vettura da

La Fiat 126p torna nel reparto assemblaggio dello stabilimento di Tychy

La Grande Spedizione dei Bambini visita la fabbrica di Tychy. 80 vetture Fiat 126p sono partite per sostenere i bambini feriti in incidenti. Un incontro unico e una tappa speciale presso lo stabilimento di Tychy.   La Grande Spedizione dei Bambini è partita da Varsavia a Monte Cassino il 5 luglio per raccogliere fondi per i bambini feriti in incidenti stradali. Nell'ambito di questa grande campagna benefica, 80 vetture Fiat 126p percorreranno oltre 3.000 chilometri per attirare l'attenzione sul problema della sicurezza stradale, ma, cosa altrettanto importante, per insegnare alle giovani generazioni come partecipare consapevolmente alla circolazione stradale. La prima tappa del percorso della spedizione è stata lo stabilimento di autovetture Stellantis di Tychy, erede di FCA Polonia, produttore della Fiat 126p. 80 squadre partenti, tra cui vere e proprie leggende automobilistiche, in rappresentanza di diverse generazioni di campioni polacchi dello sterzo, come il pilota Longin

Numeri di immatricolazione a giugno: la Fiat resta numero 1 nel segmento A in Germania

Fiat 500 Elettrica è stato il bestseller tra i veicoli elettrici a batteria (BEV) nel segmento mini con una quota di mercato del 36%. Con una quota del 24,5%, la Fiat 500 ha conquistato nella prima metà dell'anno il primo posto nell'intero segmento Mini.  Anche la Fiat 500 Elettrica e la Fiat 500 sono state in testa alle rispettive statistiche di giugno. Le ultime statistiche dell'Autorità federale dei trasporti automobilistici (KBA) confermano: il marchio FIAT rimane leader di mercato per i veicoli piccoli ed economici in Germania. Nel primo semestre 2024 la Fiat 500 Elettrica ha dichiarato al primo posto nelle immatricolazioni tra le piccole auto con trazione elettrica a batteria. Circa un acquirente su tre (quota di mercato del 36%) nel segmento mini BEV ha scelto la city car tecnologicamente innovativa e stilisticamente unica del marchio italiano. Solo nel mese di giugno la quota di mercato è salita addirittura al 60,5%. Tra gennaio e giugno la Fiat 500 è stata ancora u

La Fiat 500 Ibrida avrà l'allestimento Torino e arriverà tra 18 mesi. Sarà prodotta a Mirafiori e il motore a Termoli

Lo storico stabilimento di Mirafiori sarà il sito produttivo della nuova Fiat 500 Ibrida, un nuovo modello ibrido Made in Italy il cui arrivo è previsto tra 18 mesi. A comunicarlo è Olivier Francois, CEO di FIAT. La nuova Fiat 500 Ibrida sarà prodotta presso lo storico stabilimento di Mirafiori a Torino. Il modello ibrido affiancherà la Fiat 500e, anch'essa progettata, ingegnerizzata, e disegnata a Mirafiori. Questa decisione sottolinea la dedizione del marchio all'innovazione e alla sostenibilità, rafforzando al contempo il profondo legame con le sue radici italiane e il forte ruolo strategico di Mirafiori. Si tratta della versione ibrida della 500e prodotta a Torino. Il motore scelto è lo stesso, ma aggiornato, delle Fiat Panda Hybrid e della 500 Hybrid prodotta in Polonia e appena uscita di produzione. Si tratta del tre cilindri 1.0 FireFly con cambio manuale. Il motore tre cilindri N3 Firefly sarà prodotto a Termoli, mentre il cambio verrà realizzato a Mirafiori, dove nasce

In Olanda FIAT amplia la gamma Fiat 600 con nuove versioni

Fiat 600e elettrica ora disponibile anche in versione Urban. Disponibile la variante più potente Fiat 600 Hybrid da 136 CV e 230 Nm.   FIAT amplia la gamma della Fiat 600e completamente elettrica con la versione Urban. La Fiat 600 Hybrid è ora disponibile anche con un propulsore Mild Hybrid più potente oltre alla variante da 100 CV. Fiat 600e Urban La nuova Fiat 600e Urban ha lo stesso prezzo dell'attuale 600e RED, riccamente equipaggiata. Tuttavia, la Urban è disponibile in diversi colori di carrozzeria (sette) e può essere combinata con due nuovi pacchetti di opzioni che consentono di configurare l'auto più secondo i vostri desideri. C'è il Comfort Pack con sensori di parcheggio anteriori e posteriori, sistema audio con sei altoparlanti, telecamera di retromarcia con linee guida dinamiche, Blind Spot Monitoring, doppio pavimento del bagagliaio, Keyless Entry & Go e specchietti esterni regolabili elettricamente, riscaldati e ripiegabili. Lo Style Pack amplia l'equi

Stellantis estende il sistema di propulsione ibrido a un numero maggiore di modelli per soddisfare la domanda dei clienti europei

L’innovativa trasmissione a doppia frizione elettrificata (eDCT) garantisce prestazioni eccellenti, confermandosi una tecnologia di ibridazione a prezzi accessibili. Il cospicuo recupero di energia in fase di decelerazione contribuisce a ottenere un risparmio di carburante fino al 20% e una riduzione equivalente delle emissioni di CO2 rispetto a un sistema di propulsione a combustione interna. Piattaforme multi-energia uniche e una strategia di produzione flessibile consentono a Stellantis di offrire ai clienti grande libertà di scelta nel portafoglio dei suoi 14 brand. Sfruttando il suo esclusivo approccio multi-energia, Stellantis sta rispondendo velocemente al rapido incremento degli ordini di modelli ibridi da parte dei clienti in Europa, in particolare le vetture dotate della nuova tecnologia ibrida avanzata eDCT. Le varianti ibride offrono un’esperienza di guida eccezionale, garantendo una riduzione delle emissioni di CO2 a un prezzo più accessibile rispetto alle auto completamen