Lancia Fulvia Coupé Montecarlo


Con le linee ispirate agli eleganti motoscafi Riva, la Fulvia Coupé ha segnato un'epoca nella storia Lancia, però il design ardito e le vetture mietute. Quei 14 mila esemplari usciti dallo stabilimento di Chivasso, creando il mito italiano nei rally, hanno seminato le basi di quel favoloso raccolto che Stratos, 037 e tutte le Delta sono state in grado di mettere a frutto nei decenni successivi. La versione Montecarlo nasce dall'idea di creare una vettura commemorativa della mitica vittoria al Rally di Montecarlo del 1972 per opera di Munari e Mannucci.
Una vettura ispirata alla livrea della gloriosa 1,6 HF "fanalone" allestita sulla base della Fulvia Coupé II serie, con motore da 90 cavalli per 170 km/h di velocità massima. Con l'assenza dei paraurti e con cofano e baule verniciati in nero opaco le Fulvia Montecarlo sono state un successo nel successo, tanto che la produzione è continuata anche dopo il restyling conosciuto come "Fulvia 3". L'esemplare che FCA Heritage espone ad Automotoretrò appartiene alla seconda serie nella rara colorazione azzurra.


Commenti

Post più popolari degli ultimi 30 giorni

Arriva il "Piano Italia" di FCA. Il marchio Fiat verrà rilanciato. Piena occupazione in Italia

Nuovi motori ibridi a Pratola Serra

Fiat Panda 4° serie. Le prime indiscrezioni sul progetto