L'alleanza FCA PSA farebbe crescere Fiat in Europa e farebbe tornare Peugeot in America


Molti osservatori hanno ipotizzato che senza la supervisione di Sergio Marchionne, Fiat Chrysler Automobiles sarebbe stata rapidamente venduta. Ma quasi otto mesi dopo la morte inaspettata di Marchionne, il CEO Mike Manley sta conducendo una società indipendente che sta investendo negli Stati Uniti e in Europa.

Con lo spin-off di Magneti Marelli in via di completamento e i profitti proiettati a crescere nella seconda metà del 2019, Manley ha detto che FCA avrà un bilancio con "una forza che non abbiamo avuto prima". Ma Manley non esclude qualsiasi accordo che potrebbe rendere migliore l'azienda italo-americana, il che è degno di nota quando un rivale francese vede FCA come un possibile partner.

Bloomberg News ha riferito che il Gruppo PSA, sta pianificando il suo ritorno negli Stati Uniti e potrebbe voler collaborare con FCA. Carlos Tavares, amministratore delegato di PSA, considera FCA un obiettivo allettante, specialmente dopo che Manley ha dichiarato che FCA avrebbe "un accordo che renderebbe Fiat più forte".

Una combinazione FCA/PSA, "dal punto di vista del volume, avrebbe senso", ha detto Richard Hilgert, senior equity analyst di Morningstar Inc. Insieme realizerebbero quasi 9 milioni di veicoli all'anno, dando loro il potere di competere con VW, Toyota e l'alleanza Renault-Nissan.

Per Peugeot, che sta progettando un ritorno in Nord America nel 2026, la rete vendita negli Stati Uniti di FCA darebbe loro l'opportunità di avere una base per vendere i modelli francesi.

Nel frattempo, Manley sta lavorando per concludere lo spin-off di Magneti Marelli nel secondo trimestre 2019 e sta cercando di fare qualche altro cambiamento esecutivo. "La squadra non è impostata", ha detto. "Vedrete alcuni altri cambiamenti durante l'anno".

Commenti

Post più popolari