Passa ai contenuti principali

LANCIA RALLY



All’inizio degli anni Ottanta il compito di vincere il Campionato Mondiale Rally per il Gruppo Fiat ritorna alla Lancia, dopo che la mitica Stratos, ancora vincente, aveva passato il testimone alla Fiat 131 Abarth Rally per ragioni commerciali. Nasce così una vettura da rally a trazione posteriore capace però di mettere in riga le emergenti concorrenti a trazione integrale.

I regolamenti dei rally sono in continua evoluzione e la Fiat 131 Abarth Rally, che ha già ottenuto i suoi ottimi risultati, necessita di essere sostituita. Il progetto SE037, sigla da cui deriva il nome con cui la vettura viene spesso identificata, ovvero “037”, nasce sulla base della Lancia Beta Montecarlo, da cui era già stata ricavata nel 1978 una versione da competizione per le gare di endurance nella categoria Silhouette. Esordisce così al Salone di Torino del 1982 la versione stradale della nuova Lancia Rally, di cui è stata necessaria la produzione in 200 esemplari per l'omologazione del modello da competizione nel Gruppo B.

La struttura è mista: monoscocca e tubolare. Alla cella centrale dalla Beta Montecarlo di serie, dal parabrezza al parafiamma posteriore, sono ancorate due strutture tubolari. Quella anteriore regge le sospensioni a quadrilateri deformabili e i radiatori, quella posteriore il blocco motore in posizione centrale/posteriore, cambio e differenziale, con sospensioni anch’esse a quadrilateri deformabili con due ammortizzatori per parte e diversi attacchi dei braccetti per poter variare facilmente la geometria. Freni Brembo a quattro pistoncini e, oltre agli imbattibili P7 Corse, Pirelli fornisce anche i due serbatoi di sicurezza da 35 litri ciascuno, montati lateralmente davanti alle ruote posteriori anche nelle versioni di serie.

La carrozzeria, disegnata e prodotta da Pininfarina, è in poliestere con rinforzi in vetroresina, cofano e baule si smontano totalmente con grande rapidità consentendo un facile accesso alle parti meccaniche. Il motore - sviluppato da Abarth - deriva dal “sedici valvole” due litri della Lancia Trevi e nella versione stradale l’alimentazione è affidata a un carburatore doppio corpo. Per la sovralimentazione l’Ing. Lampredi sceglie un compressore a lobi denominato “Volumex” messo a punto in Abarth, preferito alla soluzione turbo per la migliore prontezza ed erogazione sin dai bassi regimi malgrado fornisca una minore potenza assoluta. 205 cavalli per oltre 220 km/h di velocità massima con accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 7 secondi.

Prodotti i 200 esemplari necessari per l’omologazione nel Gruppo B, la Lancia Rally inizia a combattere nelle competizioni del Campionato del Mondo. Oltre alle 53 utilizzate negli anni dal Reparto Corse ufficiale, la maggior parte delle 037 viene impiegata da scuderie e privati nelle competizioni: è quindi particolarmente difficile poter ammirare una vettura conservata in versione stradale.

La 037 da corsa, che al posto del carburatore doppio corpo monta un sistema d’iniezione, sviluppa da 255 a 280 cavalli; poi il motore cresce di cilindrata a 2111 cm3 e aumenta la pressione del compressore volumetrico da 0,6 – 0,9 bar a 1,0 bar (EVO II)  raggiungendo i 310 cavalli.

L’esordio nelle competizioni avviene in Sardegna, al Rally della Costa Smeralda nell’aprile del 1982, ma è nell’entusiasmante stagione successiva che la Lancia, iniziando con Röhrl e Alén ai primi due posti del Rally di Montecarlo, conquista l’obiettivo di vincere il Campionato Mondiale Marche.

La vittoria è particolarmente significativa perché avviene mentre stanno emergendo le Audi a trazione integrale, ma la Lancia riesce a compensare le prestazioni di una vettura a sola trazione posteriore con l’affidabilità e la grande efficienza di tutta la Squadra Corse. Il progetto 037 si rivela vincente proprio nei dettagli che fanno la differenza nelle corse, come i soli 12 minuti necessari per sostituire l’intero cambio.

Il successo nel Mondiale Marche 1983 viene coronato dalla vittoria nei campionati Europeo e Italiano ottenuta da un giovane pilota di Bassano del Grappa al volante di una Lancia Rally 037: il venticinquenne Miki Biasion. Il bassanese entra nella scuderia “satellite” Jolly Club coi colori Totip, e domina vincendo 11 delle 12 gare dell’Europeo. È l’inizio per Miki della carriera sotto le insegne della Lancia, che lo vedrà presto passare alla scuderia ufficiale Lancia Martini: corre ancora qualche gara con la 037, poi arriva l’incredibile Delta S4 con la quale ottiene la prima vittoria nel Mondiale al rally d’Argentina del 1986, infine diventa uno tra i migliori interpreti delle Lancia Delta Gruppo A, insieme a Kankkunen e Alén. Biasion, infatti, contribuisce alle vittorie Lancia degli splendidi Mondiali Marche dal 1987 al 1991, conquistando quello Piloti nell'88 e nell'89. A lui è dedicato il Raduno Internazionale di vetture Lancia "Amiki Miei" dell’8 e 9 settembre, proprio nella sua Bassano del Grappa. E per omaggiarlo, FCA Heritage partecipa all'evento con la vettura con cui il pilota ha mosso i primi passi in casa Lancia. Nome in codice: 037.

Commenti

Post popolari in questo blog

OBBLIGO DELL'UTILIZZO DELLA CORSIA PIÙ LIBERA A DESTRA

Fino al 2002 il comma 6 dell’art.143 del Codice della Strada diceva che la corsia di destra era riservata ai veicoli lenti, ma questa frase è stata totalmente eliminata dal 15 gennaio 2002. Oggi, l’articolo 143 comma 5 del Codice della Strada prescrive che, salvo diversa segnalazione, sulle strade a due o più corsie per senso di marcia si deve circolare sulla corsia libera più a destra , e la corsia o le corsie di sinistra sono riservate al sorpasso.  Le sanzioni per l’inosservanza di questa legge prevedono il pagamento di una multa compresa tra 42 e 173 euro, la decurtazione di 4 punti dalla patente di guida (8 per i neopatentati) e l’addebito della responsabilità in caso di sinistro o quantomeno il concorso di colpa anche in caso di tamponamento. Il sorpasso a destra non è consentito, ma il superamento sì. Nel sorpasso è previsto il passaggio da una corsia all’altra e il ritorno su quella di origine, mentre il superamento prevede l’avanzamento del veicolo sulla stessa corsia di marci

Prime immagini di due nuove Fiat in arrivo dall'anno prossimo

Durante la presentazione della nuova Fiat Grande Panda,  Olivier Francois ceo di Fiat,  ha mostrato un video in cui si intravedono le nuove Fiat Fastback e la familiare in arrivo dal 2025.

PRIME IMMAGINI UFFICIALI DI DUE NUOVE FIAT IN ARRIVO DAL 2025

Durante la presentazione della nuova Fiat Grande Panda, Olivier Francois ceo di Fiat, ha mostrato un video in cui si intravedono le nuove Fiat Fastback e la familiare in arrivo dal 2025.

Fiat Grande Panda arriva a fine anno con prezzi da meno di 19.000€

La Grande Panda segna il ritorno della FIAT sul mercato consumer globale. È stato sviluppato sulla base di 3 pilastri: design italiano, piattaforma globale e rilevanza locale. Sostenibilità, inclusività, semplicità e bellezza sono i valori che hanno dato vita al progetto, mentre il design si ispira all'iconica Panda degli anni '80, il 'blue jean' dell'industria automobilistica, qualcosa di perfetto per ogni occasione e per ogni occasione. occasione. cliente. È quindi un’auto socialmente rilevante, l’auto per tutti. La Grande Panda è letteralmente il clone della prima Panda, rendendola un nuovo veicolo del segmento B, conveniente e adatto alle famiglie. Il prezzo della Grande Panda parte da meno di 25.000 euro per la versione completamente elettrica e da meno di 19.000 euro per quella ibrida. Progettata in Italia presso il Centro Stile FIAT di Torino, la Grande Panda si basa su un'idea semplice: una piattaforma multienergia unica e installabile in qualsiasi parte

Previsioni traffico estate 2024: 2 bollini neri all'inizio di agosto

Si avvicinano i giorni più trafficati dell'anno per gli spostamenti verso le località turistiche. Qui trovate le previsioni per luglio,  agosto e l'inizio di settembre,  oltre ai divieti di transito per i mezzi pesanti.  Bollino Verde: traffico regolare  Bollino Giallo: traffico intenso  Bollino Rosso: traffico molto intenso  Bollino Nero: massima concentrazione di traffico con criticità  Particolare attenzione al traffico intenso sulla rete autostradale ligure, sulla A1 tra Milano e Bologna e sulla A14 Adriatica. Per informazioni in tempo reale potete ascoltare Rtl 102.5 e Isoradio 103.3. Disponibili anche su radio DAB e per Isoradio con app RAI Play Sound.

Fleet & Tender di Stellantis Italia si aggiudica gara per fornitura di Fiat Panda, 600 e Doblò alla Pubblica Amministrazione italiana

In gara c’erano più lotti che riguardavano vari tipi di veicoli (city car, sport utility vehicle e veicoli commerciali) sia ibridi che elettrici I modelli che sono stati scelti sono la Fiat Panda, Fiat 600 e FIAT Professional Doblò.   Stellantis Italia, attraverso il dipartimento Fleet & Tender, si è aggiudicata un’importante gara nazionale indetta da Consip per la fornitura di veicoli alla Pubblica Amministrazione italiana. In gara c’erano più lotti che riguardavano vari tipi di veicoli (city car, sport utility vehicle e veicoli commerciali). In particolare, i modelli che sono stati scelti sono Fiat Panda (350 unità), Fiat 600 (1.260 ibrida) e 150 FIAT Professional Doblò termici. Il dipartimento di Fleet & Tender è la divisione altamente specializzata all’interno di Stellantis per la progettazione e la realizzazione di ogni specifica tecnica richiesta nelle gare promosse da Consip per la Pubblica Amministrazione ed in particolare per le forze dell’ordine. Tra cui una fornitura

Oggi viene consegnata la prima Nuova Lancia Ypsilon

Oggi è stato consegnato il primo esemplare di Nuova Lancia Ypsilon, nell’esclusiva edizione di lancio NUOVA LANCIA YPSILON EDIZIONE LIMITATA CASSINA. La NUOVA LANCIA YPSILON EDIZIONE LIMITATA CASSINA, di color blu, è stata consegnata da Raffaele Russo, Premium Cluster Director del Mercato Italia di Stellantis presso il concessionario Nuova Auto Alpina di Ivrea. Il processo di consegna di Nuova Lancia Ypsilon è espressione del nuovo posizionamento premium del marchio che si traduce in un’esperienza in concessionaria con massima cura per i dettagli e attenzione ai bisogni dei clienti. Nelle 160 Concessionarie Casa Lancia, grazie ad una Corporate Identity completamente rinnovata, a nuovi processi e ad una forza vendita dedicata e certificata, il marchio accoglie i propri clienti come fossero a casa con una qualità del servizio premium e coerente dall'inizio alla fine dell’esperienza in showroom. La gamma di Nuova Lancia Ypsilon è disponibile in motorizzazione 100% elettrica ed ibrida,

Video Nuova Fiat Grande Panda

Video del Canale YouTube FIAT 

Nuova Fiat Grande Panda

La Grande Panda rappresenta il ritorno di FIAT nel mercato globale mainstream, fondata su tre pilastri: design italiano, piattaforma globale e rilevanza locale. Valori come sostenibilità, inclusività, semplicità e bellezza sono alla base del progetto, con un design ispirato all'iconica Panda degli anni '80, definita il "blue jeans" dell'automotive per la sua versatilità. La Grande Panda, pertanto, si posiziona come un'auto socialmente rilevante e accessibile a tutti. La nuova Panda è un'evoluzione della prima Panda, trasformandosi in un veicolo del segmento B adatto alle famiglie, con un prezzo di partenza inferiore a €25.000 per la versione elettrica. Progettata in Italia presso il Centro Stile FIAT di Torino, si basa su una piattaforma multi-energia adattabile a livello globale, con un design italiano distintivo e opzioni di motorizzazione per rispondere alle diverse esigenze dei clienti in tutto il mondo. Questo modello segna la transizione di FIAT da u

La Nuova Abarth 600e arriverà a novembre

  Nuova Abarth 600e Scorpionissima, l’Abarth più potente di sempre, dotata di 240 CV, un differenziale meccanico a slittamento limitato e componenti racing. Accattivante è l’aggettivo perfetto per descrivere l’abitacolo della Nuova Abarth 600e Scorpionissima. Grazie alla plancia arricchita con le grafiche Abarth, all’esclusivo pattern e al distintivo ambiente nero, l’abitacolo mantiene la sua caratteristica aura impreziosita da dettagli come il simbolo dello Scorpione sul volante o le cuciture colorate. Lo spirito racing dell’Abarth 600e Scorpionissima trova espressione nei sedili dedicati e inspirati al mondo delle competizioni e nel volante sportivo con inserti in pelle e Alcantara®, valorizzando così l’essenza cool e la sportività dell’auto. Il design interno è arricchito anche da un tunnel centrale provvisto di una copertura che garantisce maggiore spazio per i propri oggetti, dalla luce ambiente per valorizzare gli interni e dalla radio NAV da 10 pollici per gestire le funzioni di