Piano Industriale deludente


Il piano industriale del gruppo Stellantis è deludente. Ha parlato solo Tavares in maniera generica su cosa farà Stellantis, senza entrare nello specifico marchio per marchio.

È stato mostrato questa nuova Jeep di segmento B e qualche teaser di modelli americani. Nessun accenno ai modelli italiani, nessuna indicazione su cosa arriverà, quando vedremo i nuovi modelli e quanti.

Da questo punto di vista siamo al punto di partenza. Sappiamo ciò che i manager hanno dichiarato in precedenza: almeno una novità all'anno per Fiat e Alfa Romeo e una ogni due anni per Lancia.

Sarebbe stata l'occasione per dare delle indicazioni su cosa vedremo, come faceva FCA o come fanno i concerti. I marchi italiani hanno bisogno di dimostrare che stanno lavorando a nuovi progetti e che presto arriveranno. Ma è stato fatto un minestrone con il totale dei modelli in arrivo nei prossimi anni ed è stato mostrato come sono suddivisi i marchi all'interno del gruppo.

Dal punto di vista del prodotto ne sappiamo come prima. Poco o niente. Cosa arriverà, quando e dove sarà prodotto rimane un mistero.

Senza un piano industriale più dettagliato e maggiori dichiarazioni, diventa un po' difficile avere fiducia sul futuro dei marchi italiani. Tavares fa lunghe conferenze stampa, ma alla fine dice poco e niente. 

Commenti

  1. Beh, visti i precedenti di FCA, dove hanno fatto dieci piani industriali in dieci anni e partorito pochissime auto nuove, la speranza resta che ci siano poche parole e molti fatti… perché di conferenze stampa ne abbiamo sentite anche da Marchionne (rip) aspettiamo i fatti da buoni italiani… altrimenti andrò anch’io alla concorrenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ok ma neanche indicare il BUV Alfa, la Fiat in arrivo nel 2023 e la Ypsilon 2024? Se non si sentono di dare indicazioni su modelli in arrivo tra 1/2 anni siamo messi bene

      Elimina

Posta un commento