Come saranno le nuove Lancia?



Volevo fare una riflessione su quanto è emerso nell'evento Lancia Design Day, in cui Luca Napolitano (CEO di Lancia) sta portando avanti un ottima campagna di comunicazione, per guidarci in questo viaggio del rilancio del marchio torinese e per far tornare a parlare di Lancia ancora prima del debutto del primo nuovo modello: la berlina di segmento B nuova Ypsilon all'inizio del 2024. 

Lancia sta lavorando ai nuovi modelli e nel frattempo sta trasformando il marchio in un brand premium, con una rete vendita e assistenza adeguati e una squadra di lavoro pronta al rilancio sui mercati internazionali.

Da quello che si capisce le Lancia non saranno delle DS rimarchiate. Tra l'altro rimarchiare vuol dire cambiare semplicemente il marchio, come nel caso del Doblò, Ulysse/Scudo o del Ducato. Qui si parla di condivisione, scopo della fusione tra FCA e PSA per ridurre i costi e fare nuovi modelli e gamme più articolate come nel caso di Lancia. 

Il design delle nuove Lancia sarà molto moderno, e per certi aspetti futuristico, ma sarà tipicamente Lancia, ciò con la tipica sportività ed eleganza italiana, con richiami ai modelli iconici del passato. Gli interni saranno di design, ispirati alla moda e all'arredamento italiani, ciò che ci rende famosi in tutto il mondo. Saranno molto eleganti, moderni con richiami al passato, tecnologici e con materiali pregiati. 

Ricordiamoci che il piano Lancia prevede una gamma più ampia dell'attuale, il ritorno in Europa, anche le Lancia, come tutte le auto europee saranno elettriche (tranne la Ypsilon che inizialmente sarà anche ibrida, avrà motori Puretech e piattaforma CMP e sarà prodotta in Spagna), oltre alle sportive HF il marchio sarà prestigioso e premium. Quindi non saranno delle Fiat vestite a festa e questo vuol dire listini più alti.

Questo grazie a un piano finanziato e approvato, una squadra con un ceo a capo e un centro stile a Torino dedicato al marchio Lancia.

Arriveranno:

Nuova Ypsilon marzo 2024

Nuova D Crossover (bassa) che sarà prodotta a Melfi e arriverà nel 2026

Nuova Delta nel 2028

Commenti