Imparato “L'elettricità è efficienza. Così aereo. La berlina è più aerodinamica. Per me, l'industria tornerà a questo tipo di auto. Quindi sì, ci sarà una futura Giulia”.



Jean-Philippe Imparato (CEO di Alfa Romeo) torna ha rilasciare alcune dichiarazioni sul futuro di Alfa Romeo, e dice: “saremo i primi nel gruppo Stellantis a incorporare la futura architettura elettronica cerebrale STLA . Ciò significa che avremo la migliore tecnologia software, con 5G, intelligenza artificiale... Oltre a ciò, guiderai su questa vettura con le stesse sensazioni e lo stesso comportamento su strada di una Giulia o Stelvio attuale. La potenza passerà da 350 a più di 800 cv ”. 

“L'elettricità è efficienza. Così aereo. La berlina è più aerodinamica. Per me, l'industria tornerà a questo tipo di auto. Quindi sì, ci sarà una futura Giulia”. 

"Alfa Romeo è stata incentrata sul guidatore per 112 anni. Questo non deve cambiare, ma il marchio deve evolversi con i tempi. I motori e il telaio saranno ancora sviluppati dai ragazzi di Balocco, che hanno sviluppato l'Alfa Romeo Giulia GTAm"

"Stiamo lavorando molto su cosa sia l'intelligenza artificiale o il 5G e cosa possano portare all'esperienza di guida. Noi, Alfa Romeo, non avremo un'interfaccia che ti dia il meteo tra tre settimane. Ai nostri clienti non interessa. Utilizzeremo invece tutto quello che il software ci darà in termini di dati tecnici, per selezionare quelli che incidono sull'efficienza di guida del pilota. Ad esempio, possiamo indicare la traiettoria ideale per la prossima svolta su strada oltre che in pista. Possiamo informare il conducente sul suo stato di salute quando si mette al volante, per aiutarlo a sentirsi più a suo agio nella guida”. 


Leggi di più su automobile-propre.com


Commenti