Grazie alla fornitura dei mezzi commerciali elettrici targati Fiat Professional, da febbraio il 100% delle consegne al piano di IKEA Italia nelle città di Milano e Roma sarà a emissioni zero.



Stellantis Fleet & Business Solutions supporta IKEA Italia nel percorso di transizione verso una mobilità sostenibile con l’E-Ducato.

Grazie alla fornitura dei mezzi commerciali elettrici targati Fiat Professional, da febbraio il 100% delle consegne al piano di IKEA Italia nelle città di Milano e Roma sarà a emissioni zero.

Tra Milano e Roma saranno introdotti 80 mezzi, per un volume di circa 230.000 consegne ogni anno, e il piano di implementazione prevede l’introduzione entro il 2023 di ulteriori 100 veicoli elettrici che andranno a servire altre aree nazionali.

Stellantis, con la sua vasta gamma di prodotti e i suoi iconici brand, continua a essere protagonista nella costruzione di una nuova era della mobilità e della libertà di movimento.

 

È avvenuta presso l’IKEA di San Giuliano Milanese (MI) la simbolica consegna di due E-Ducato, il mezzo commerciale 100% di Fiat Professional che supporterà IKEA Italia nel suo percorso di transizione verso la mobilità sostenibile. I 180 esemplari già ordinati rappresentano circa il 30% della fornitura complessiva e faranno sì che già da febbraio il 100% delle consegne al piano di IKEA Italia nelle città di Milano e Roma sarà a emissioni zero. Tra Milano e Roma saranno introdotti 80 mezzi elettrici per un volume di circa 230.000 consegne a casa ogni anno. Il piano di implementazione prevede l’introduzione entro il 2023 di ulteriori 100 veicoli elettrici che andranno a servire le aree di Bari, Bologna, Brescia, Firenze, Genova, Napoli, Padova, Parma, Pisa, Salerno, Torino e Gorizia. L’obiettivo di IKEA Italia è coprire entro il 2025 tutta la rete nazionale delle consegne dell’ultimo miglio con la creazione di una flotta di veicoli elettrici o di soluzioni a zero emissioni.


Il mezzo prescelto per raggiungere questo ambizioso risultato è l’E-Ducato di Fiat Professional, il primo veicolo commerciale 100% elettrico di Fiat Professional, capace di soddisfare tutti i bisogni di carico e mobilità dei suoi clienti, che gli riconoscono da sempre il primato per efficienza, flessibilità e un upgrade continuo. Tutte caratteristiche che hanno consentito a Ducato di inanellare quarant’anni di continui successi e di diventare il veicolo commerciale più venduto in Europa. E-Ducato è il primo modello “full electric” di Fiat Professional pensato per il trasporto su strada per il primo e l’ultimo miglio, che assicura servizi di distribuzione in ambito cittadino e “near urban” veloci, affidabili e soprattutto sostenibili, grazie all’abbattimento delle emissioni in atmosfera. Propone una completa gamma di versioni nonché una scelta modulare di dimensioni della batteria, con autonomie di percorrenza che vanno da 235 a 370 chilometri in ciclo urbano (WLTP CITY Cycle), nel tipico ciclo di una “mission” di consegna in ambito urbano e in normali condizioni ambientali, a seconda della dimensione della batteria. Il tutto a fronte di prestazioni di assoluto interesse, con particolare attenzione al punto forte del Ducato: volumetria di carico best in class da 10 a 17m3, portata fino a 1.910 kg, la migliore della categoria.


 


Le dichiarazioni di Andrea Croce, Corporate Sales e Leaser Manager Stellantis Fleet & Business Solutions


“Siamo orgogliosi di essere parte di questo ambizioso progetto. Fleet & Business Solutions lavora per proporre a ogni cliente le migliori soluzioni di mobilità, con un approccio consulenziale e olistico che va oltre il prodotto: è la strategia di Stellantis per consolidare il proprio ruolo di leader nella transizione energetica. E da sempre Fiat Professional anticipa e soddisfa le esigenze dei professionisti, rivolgendosi a loro con mezzi sviluppati per essere ideali strumenti di lavoro, pronti ad affrontare ogni sfida del business. Oggi alle consuete prestazioni occorre affiancare una particolare attenzione all’impatto ambientale: non cambiano le missioni, ma vanno affrontate con un nuovo approccio green”.

Commenti