Lancia Ypsilon, record assoluto di quota e leader del segmento B in Italia



“Il 2022 è stato ancora un anno da record per Lancia Ypsilon” dichiara Luca Napolitano, CEO del marchio Lancia. “Dopo quattro generazioni, più di tre milioni di unità vendute, 36 serie speciali, la fashion city car di casa Lancia si conferma leader del suo segmento in Italia, rimane la seconda vettura più venduta in assoluto del mercato e raggiunge la miglior quota di sempre. Decisamente una vettura dei record, con 38 anni di successi alle spalle e sul podio del segmento B per 11 anni consecutivi.”


Il successo di Lancia Ypsilon nel 2022


Con quasi 41 mila immatricolazioni (40.991), Lancia Ypsilon continua a dominare il segmento B, confermandosi, per il quarto anno consecutivo, la vettura più venduta della sua categoria, nonché la seconda vettura più venduta in assoluto nel mercato italiano con 15,3% di quota, la migliore di sempre e in crescita di +1,2 punti percentuali rispetto al 2021. 

Il marchio Lancia ha raggiunto una quota di mercato del 3,1%, in crescita di +0,1 punti percentuali rispetto al 2021.


La storia di Lancia Ypsilon


Lancia Ypsilon nasce infatti come l’auto di tutti i giorni, con quel tocco di italianità e di gusto per le cose belle e ben fatte, mescolato con un pizzico di artigianalità, tipico del nostro Bel Paese.

Auto da città, elegante e alla moda, Ypsilon fin da subito viene anche definita la piccola ammiraglia, grazie all’offerta di contenuti precedentemente riservati a vetture di classe superiore, specialmente all’interno. Fu infatti la prima utilitaria a portare stile ed eleganza nel segmento delle piccole cittadine, essendo concepita come la prima auto di design in questa categoria.

Del resto, Lancia Ypsilon vanta un posizionamento chiaro e distintivo: la moda è il suo ambiente naturale e lo stile è da sempre la prima ragione d’acquisto, ma soprattutto in tutti questi anni il modello ha saputo rimanere sempre attuale e rilevante, essendo capace di rispondere e anticipare le esigenze dei clienti. Ypsilon si è rinnovata di continuo senza mai perdere la propria identità, ma aggiungendo “sfumature di personalità” con le innumerevoli serie speciali e con le continue innovazioni di prodotto.

E con il nuovo MY 2023 appena lanciato, Lancia Ypsilon diventa ora ancora più efficiente, più connessa e con sempre più stile.


“Sono molto soddisfatto dei risultati commerciali ottenuti dal marchio Lancia e del lavoro svolto da tutto il team italiano sotto la guida di Raffaele Russo” ha aggiunto Luca Napolitano, CEO del brand Lancia. “I risultati ottenuti ci spingono a fare sempre meglio. Il nostro Rinascimento è cominciato e stiamo lavorando perché Lancia torni ad essere un marchio desiderabile, rispettato e credibile nel mercato premium europeo.”


 


Fonte dei dati: Datasource

Commenti

  1. la gente invece di disprezzare la Ypsilon dovrebbe ringraziarla per aver mantenuto vivo il marchio Lancia. Se la Ypsilon non avesse avuto successo a quest'ora la Lancia non c era e chi sa se la facevano risorgere. Oltre al fatto che Lancia/Autobianchi Y10... sono Lancia da quasi 40 anni

    RispondiElimina
  2. Claude4.1.23

    Esatto Matteo, ne leggo di tutti i colori su questo modello, che è vecchia, nn ha gli adas, costa cara..questi sono solo alcuni, capisco che nn tutti apprezzino il prodotto italiano, ma gettare tale disprezzo lo trovo offensivo x un marchio storico come Lancia!

    RispondiElimina
  3. Anonimo5.1.23

    Auto obsoleta nella linea e nella tecnica, potrebbe essere comprensibile l'acquisto a fronte di un costo ridotto rispetto alle altre del segmento, ma essendo allineati con i prezzi le critiche vanno fatte ed accettate tutte. Parliamo del telaio, motori, allestimenti? Tutti risalenti a progettazione di 10 anni fa, improponibile per un mercato che oggi corre anno dopo anno. Vogliamo parlare della tecnologia ibrida applicata che a occhio e croce ha un valore commerciale nell'ordine del 30% rispetto a ció che una yaris offre. Ancora non capisco chi non accetta una critica per un modello spudoratamente obsoleto ma che si fa pagare il prezzo pieno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente mi riferisco a chi dice che Lancia si è ridotta a fare auto che non c'entrano nulla con il marchio. Non ho parlato di altro. È scontato che è un auto vecchissima ma gli va dato merito che tiene Lancia viva. Se fosse per me il nuovo modello lo avrei fatto uscire a marzo di quest'anno

      Elimina
  4. Anonimo5.1.23

    Sinceramente per me che in famiglia abbiamo avuto Lancia per 2 generazioni e che ha assaporato la Fulvia, HPe, Thema, Delta tenere in vita questo marchio con un auto del genere non ha proprio senso. La Lancia era tutt'altro che una Ypsilon nuovo modello o vecchio che sia. Si puó pensare di avere una lancia con un barattolo del genere? É come tenere in vita la Mercedes con la sola smart.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luca9.1.23

      Smart e Mercedes sono due marchi differenti. La Ypsilon è un auto di successo. Avresti preferito la chiusura della Lancia solo perché non ti piace la Ypsilon? Comunque evita di scrivere più messaggi in anonimo per sembrare più persone che non concordano con il commento

      Elimina
  5. Anonimo5.1.23

    Hanno pienamente ragione a criticare, é semplicemente assurda la strategia di una azienda che rimane in vita con un modello vecchio, senza uno straccio di progetto futuro. La Lancia é finita, é stata smontata a pezzi e buttata al secchio. Piú che discutere se Lancia ha ragione di esistere , direi di concentrarsi sul capire perché una azienda storica ed orgoglio italiano, é stata portata a questo punto ovvero a poggiare tutto sul vendere una panda camuffata da auto chic

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luca9.1.23

      Stessa persona che con un commento anonimo fa sembrare che siano più persone a non essere d'accordo con il commento

      Elimina
  6. Ypsilon6.1.23

    Come essere soddisfatti di tenere aperto un alimentari storico del quartiere, vendendo solo pacchi di sale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luca9.1.23

      Come se la Ypsilon fosse merda, vero?

      Elimina
  7. Anonimo6.1.23

    Mettendo da parte tutti i commenti sulla Lancia che non è il costruttore di un tempo, va dato merito a questi uomini che con un prodotto obsoleto riescono ancora a fare questi numeri. Sono d'accordo con Matteo quando dice che si poteva fare uscire il nuovo modello già nel 2023, purtroppo se andiamo a vedere la parte di di stellantis fatta da FCA quale modello è uscito dal 2021 ad oggi possiamo accorgerci che non è uscito nulla. Il tonale e il grecale erano già in sviluppo prima della fusione, ed ora dopo due anni dalla fusione siamo ancora a zero modelli lanciati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luca9.1.23

      Qua invece fai finta di essere d'accordo. Patetico!

      Elimina

Posta un commento