Passa ai contenuti principali

Nuova Quadrifoglio Super Sport: la serie speciale limitata, tributo alla 1° vittoria alla Mille Miglia



Alfa Romeo presenta nuova Giulia e Stelvio quadrifoglio Super Sport, edizione speciale e limitata a 275 unità per Giulia e 175 per Stelvio, commercializzata a livello globale.

La serie speciale limitata porge tributo alla storia sportiva del marchio celebrando la prima vittoria firmata Alfa Romeo alla Mille Miglia nel 1928. Protagonista di quella leggendaria impresa fu la 6C 1500 Super Sport.

In occasione di questa serie speciale il centro stile Alfa Romeo ha lavorato ad un audace reinterpretazione celebrativa del logo Quadrifoglio che, per la prima volta in oltre 100 anni di storia, si veste di nero.

Gli interni sono devoti alla sportività e debutta il nuovo carbonio 3D con finitura rossa. Sui poggiatesta anteriori il ricamo rosso del logo e nero della numerazione certificano l’esclusiva produzione limitata.

Massima espressione di raffinatezza tecnica e tecnologia: motore 2.9 V6 con 520 CV e differenziale autobloccante meccanico per un’esperienza di guida unica.

Unica e sempre focalizzata sul pilota, la dinamica di guida si conferma il punto di riferimento delle rispettive categorie, grazie ad un perfetto bilanciamento dei pesi, agilità e leggerezza best in class e lo sterzo estremamente diretto.

 

Alfa Romeo presenta la nuova serie speciale limitata di Giulia e Stelvio Quadrifoglio Super Sport, un nuovo capitolo nella memorabile storia del simbolo di nobile sportività italiana che dalla sua nascita (1923) rappresenta una costante ricerca dell’eccellenza tecnica applicata alle competizioni e alle vetture di produzione.


 


Giulia e Stelvio Quadrifoglio Supersport rappresentano un’edizione limitata, saranno infatti solo 275 per Giulia e 175 Stelvio le unità che verranno prodotte e commercializzate a livello globale. In totale 400 vetture, ambasciatrici dell’iconica sportività, purezza tecnica e tecnologia che da sempre posizionano queste due vetture ai vertici dei rispettivi segmenti per handling e rapporto peso-potenza per un’esperienza di guida unica, diretta e coinvolgente da vera Alfa Romeo.

 


Un tributo alla 6C 1500 Super Sport e la sua leggendaria vittoria alla Mille Miglia del 1928.

Dopo il buon piazzamento della RL nella prima edizione della “corsa più bella del mondo”, nel 1928 la 6C 1500 Super Sport (Mille Miglia Speciale) di Giuseppe Campari e Giulio Ramponi domina la Mille Miglia, corsa fra il 31 marzo e il 1° aprile. Dopo una maratona di 1621 Km, degli 82 partenti solo 40 raggiungono il traguardo, preceduti dalla snella spider Zagato che chiude la gara in 19 ore 14 minuti e 5 secondi alla velocità media di 84,128 Km/h. Per l’Alfa Romeo è la prima delle 11 vittorie alla Mille Miglia, un record che resterà imbattuto. Ma anche la prima importante vittoria ottenuta dalla nuova 6C 1500, capostipite di una nuova generazione di Alfa Romeo firmate da Vittorio Jano.

 


Il Centro Stile Alfa Romeo reinterpreta il Quadrifoglio.

Per rendere del tutto unica questa serie speciale limitata che celebra un legame indissolubile con il mondo delle corse, il Centro Stile Alfa Romeo ha lavorato presenta una reinterpretazione del Quadrifoglio, simbolo che da sempre identifica le performance più estreme della gamma. Per la prima volta in oltre 100 anni di storia del quadrifoglio, lo sfondo bianco del triangolo che da tradizione ospita con un netto contrasto il quadrifoglio verde, cede spazio al nero, colore che conferisce ulteriore audacia e solidità all’ iconico stemma. L’anno scorso, in occasione del centenario, il logo quadrifoglio era stato impreziosito da una cornice dorata e dalle date (1923 -2023) che definiscono un secolo di passione per la sportiva, le performance e per le corse.

 


Caratteristiche della serie speciale limitata Quadrifoglio “Super Sport”

Giulia e Stelvio Quadrifoglio Super Sport sono il risultato di una centenaria ricerca dell’eccellenza tecnica applicata alle competizioni e alle vetture di produzione. Il motore 2.9 V6 è dotato di 520 CV ed è abbinato al differenziale autobloccante meccanico. Si tratta di un importante soluzione tecnica che, grazie ad una messa a punto specifica derivante dall’esperienza progettuale di Giulia GTA, contribuisce a migliorare il comportamento della vettura e la motricità, ottimizzando il trasferimento di coppia, aumentando stabilità, agilità e velocità in curva.

Forte personalità negli esterni fortemente sportivi e caratterizzati dal nuovo logo quadrifoglio con sfondo nero e un utilizzo diffuso del carbonio: a vista sul tetto (opt. per Giulia), nella “V” dello scudetto e sugli specchietti retrovisori. I cerchi in lega sportivi sono bruniti a 5 fori da 19’’ per la Giulia, e da 21’’ per Stelvio con nuove e sportivissime pinze freno nere. Le livree disponibili: Rosso Etna tristrato, Nero Vulcano metallizzato e Bianco Alfa (disponibile su Giulia). Lo sguardo è caratterizzato dai proiettori “3+3”, con fari Full-LED Matrix adattivi che offrono un fascio di guida antiabbagliante e adattabile per un’illuminazione ottimale in ogni condizione, garantendo risparmio energetico, un elevato miglioramento della sicurezza e un minore affaticamento degli occhi.

La stessa caratterizzazione sportiva si ritrova nell’ambiente interno dove debutta la finitura rossa e 3D del carbonio per il cruscotto, il tunnel centrale e il pannello delle porte. I poggiatesta anteriori sono impreziositi dal ricamo rosso del logo “Super Sport” ed in nero il numero che ne dichiara l’appartenenza all’esclusiva serie limitata. Il volante è rivestito in pelle ed Alcantara con cuciture nere e inserti in fibra di carbonio.


Dinamica di guida best in class, risultato della sorprendente leggerezza, dovuta all’utilizzo di materiali ultraleggeri come l’alluminio per il motore e la fibra di carbonio per l’albero di trasmissione, cofano, spoiler e minigonne. Su Giulia, rimane l’aerodinamica attiva con lo splitter anteriore in carbonio: quando attivato controlla la qualità di flusso d’aria che passa sotto il veicolo, aumentando stabilità e prestazioni. Infine, il sistema di scarico Akrapovich conferisce allo scarico un sound inconfondibile.


Dall’estetica esclusiva alla tecnologia e alla connettività di bordo che, per definizione, sono al servizio di un’esperienza di guida tipicamente Alfa Romeo. Quadro strumenti, caratterizzato dallo storico design “a cannocchiale”, dove campeggia lo schermo TFT da 12,3” - totalmente digitale - da cui accedere a tutte le informazioni sulla vettura e ai parametri relativi alle tecnologie di guida autonoma. Su Quadrifoglio, oltre ai tre layout disponibili su tutta la gamma Alfa Romeo, Evolved Relax and Heritage, è presente l’esclusiva configurazione “Race”.

Il layout “Race” raccoglie nella schermata centrale le informazioni fondamentali che ogni pilota vuole avere sotto controllo: contagiri, tachimetro e shiftlight per la guida manuale. Il layout è personalizzabile disponendo nei quadranti laterali ulteriori informazioni, tra cui quelle istantanee relative alle prestazioni.


Sia Giulia che Stelvio Quadrifoglio Super Sport sono equipaggiate con un’interfaccia HMI (Human Machine Interface) fluida e intuitiva per avere a portata di mano tutte le funzionalità. E il sistema infotainment garantisce contenuti, funzionalità e la piattaforma “Alfa Connect Services” che propone un’ampia serie di servizi utili per la sicurezza e il comfort.

 


La 6C 1500 Super Sport

All’indomani della vittoria del Campionato del mondo con la Tipo P2, Vittorio Jano risponde all’esigenza di una nuova vettura stradale di media cilindrata e prestazioni brillanti con la 6C 1500, il cui chassis è presentato in anteprima al Salone di Parigi del 1925 con la sigla NR (Nicola Romeo). Perché la nuova vettura, equipaggiata con un 6 cilindri in linea di 1487 cc e 44 CV, entri in produzione bisognerà però aspettare sino al 1927.

Il successo è immediato, sul mercato come in corsa, e le versioni si succedono con continue evoluzioni e aumenti di potenza: al vertice della gamma è la Super Sport con compressore e “testa fissa” con 84 CV per 155 Km/h.

Nel 1928 Alfa Romeo iscrive sei vetture alla seconda edizione della Mille Miglia. I piloti sono Bruno Presenti, Attilio Marinoni, Giovan Battista Guidotti e, soprattutto, Giuseppe Campari che condivide con Giulio Ramponi l’abitacolo di una 6C 1500 siglata MMS, Mille Miglia Speciale, migliorata da Jano lavorando su bilanciamento dei pesi. Svanita nella prima parte di gara la minaccia delle tre Bugatti ufficiali condotte da Gastone Brilli Peri, Pietro Bordino e Tazio Nuvolari, già al controllo di Roma Campari-Ramponi si presentano al comando, posizione che manterranno sul traguardo di Brescia chiudendo la corsa al primo posto assoluto a 84,128 Km/h di media. La 6C 1500 nelle varie declinazioni, oltre che una vettura di successo nelle competizioni, fra il 1927 e il 1929 consente ad Alfa Romeo di ottenere anche ottimi risultati commerciali con ben 1064 esemplari venduti, una cifra di tutto rispetto per l’epoca.

Commenti

Post popolari in questo blog

La produzione della Fiat 500 ibrida in Polonia è terminata. La 500 elettrica e ibrida saranno prodotte a Torino

Il progetto di portare la produzione della Fiat 500 ibrida in Italia, nello stabilimento di Mirafiori, non è stato abbandonato: «Posso confermare che ci stiamo lavorando ed è un tema a cui io personalmente tengo molto — dichiara al Corriere della Sera Olivier François, Ceo di Fiat —. La questione non è chiusa: la produzione della Fiat 500 ibrida in Polonia è terminata e ci stiamo impegnando per poter costruire una nuova 500 ibrida a Torino insieme alla variante 100% elettrica». «C’è un investimento significativo da fare perché la piattaforma della 500 elettrica per poter accogliere un motore a benzina necessita di modifiche importanti. Si può fare, ma ci vuole tempo: l’inizio della produzione a Torino potrebbe non avvenire prima del 2026», continua Francois. «La base su cui è costruita la 500 elettrica ci è costata 600 milioni di euro, ma sfruttarla anche per la variante a benzina mild hybrid ci permetterebbe di continuare ad avere alti volumi per questo modello e vedere crescere la pr

Alfa Romeo JUNIOR Hybrid 48V VGT 136CV

Alfa Romeo Junior Ibrida propone un’architettura 48v Hybrid VGT (Variable Geometry Turbo) da 136 CV. L’unità termica adotta il motopropulsore 3 cilindri da 1,2 litri a ciclo Miller con turbo a geometria variabile e catena di distribuzione per la massima affidabilità. La componente elettrica è composta da una batteria agli ioni di litio da 48 volt e un motore elettrico da 21 kW integrato nell’ innovativo cambio a doppia frizione e 6 rapporti che opera insieme all’ inverter e la centralina della trasmissione per garantire la massima efficienza. Junior Ibrida, quini, offre un’esperienza di guida estremamente fluida e consente di procedere in modalità elettrica per oltre il 50% in città; garantisce guida in elettrico non solo nelle manovre di parcheggio o a basse velocità cittadine ma anche su percorsi extraurbani, in condizioni di basso carico fino a 150 km orari. Nella versione elettrica di Junior, invece, Alfa Romeo sceglie un sistema di propulsione di nuova generazione, che unisce un m

Le nuove Alfa Romeo Stelvio e Giulia sono disegnate a Torino e saranno prodotte a Cassino

Il CEO di Alfa Romeo Jean Philippe Imparato ha fornito alcune informazioni sulle nuove Alfa Romeo Stelvio e Giulia. Il manager ha detto che queste due auto saranno interamente italiane. Infatti saranno disegnate a Torino dal Centro Stile di Alfa Romeo e prodotte a Cassino. Jean Philippe Imparato ha dichiarato: “Sono estremamente fiducioso che le nuove Alfa Romeo Stelvio e Giulia porteranno un grande impulso alla nostra gamma di prodotti. Non dovremo attendere a lungo, poiché la nuova Stelvio sarà presentata già nella seconda metà dell’anno prossimo, mentre la nuova Giulia arriverà nella primavera del 2026. Quest’ultima è un capolavoro di bellezza e promette di offrire prestazioni e esperienza di guida di alto livello. Le nostre nuove generazioni di vetture saranno caratterizzate da una qualità eccezionale e tecnologie all’avanguardia, perché in Alfa Romeo lavoriamo con una passione straordinaria”. L’italianità del futuro SUV e della berlina sportiva, entrambi disegnati a Torino e prodo

Caratteristiche del motore ibrido di Fiat 600

Il motore ibrido che equipaggia la Nuova Fiat 600 Hybrid è la massima espressione della tecnologia e assicura comfort e prestazioni. Grazie a questa tecnologia avanzata, la Nuova 600 Hybrid offre un’esperienza di guida estremamente fluida e consente ai clienti di vivere anche la mobilità elettrica, non solo quando si viaggia in città a una velocità inferiore a 30 km/h, ma anche su strade urbane ed extraurbane, perfino in autostrada quando il conducente rilascia il pedale dell'acceleratore in condizioni stabili o in discesa. Tecnologia anche nell’accensione del motore che, grazie al supporto di un motore elettrico BSG, avviene in modalità silenziosa e permette una transizione fluida tra il motore a combustione interna e il motore elettrico. Il segreto delle prestazioni sta nella sinergia tra il motore termico a 3 cilindri da 1.2 litri in grado di erogare fino a 100 CV, la batteria agli ioni di litio da 48 Volt e il nuovo cambio automatico a doppia frizione a 6 rapporti che comprende

Una canzone originale inedita riscoperta de La Dolce Vita accompagna il nuovo spot “The Driver” con protagonisti Leonardo DiCaprio e la Nuova 500

Va in onda il  nuovo spot “The Driver” con l'impegnato attivista ambientale e premio Oscar Leonardo DiCaprio e la Nuova 500. La colonna sonora include un brano originale riportato alla luce, registrato per "La Dolce Vita" di Federico Fellini e trovato nell'archivio della CAM Sugar.   FIAT presenta “The Driver”, il nuovo spot della Nuova 500 diretto dal pluripremiato regista Martin Werner. Uno spot dal sapore Holliwoodiano che riporta in vita un pezzo originale degli anni ’60: “La dolce vita (Original Vocal Version)”, un brano del capolavoro premio Oscar di Federico Fellini.   Le immagini dello spot sono, infatti, accompagnate dal brano scritto dal paroliere Dino Verde - nell’anno in cui ricorre il Centenario dalla sua nascita - e interpretato dalla cantante e attrice Katyna Ranieri. Più volte nella canzone si sente l’espressione “dolce strada”, una suggestione che fa presagire il legame con “La Dolce Vita” di Federico Fellini. La melodia è stata riscoperta da FIAT nel

NUOVA LANCIA YPSILON. 1 AUTO, 4 STORIE

NUOVA LANCIA YPSILON. 1 AUTO, 4 STORIE. Evento fissato per il 27 Maggio per scoprire la Nuova Lancia Ypsilon, la prima vettura della nuova era del marchio.

Stellantis offrirà varianti termiche per ciascun modello elettrico

Stellantis offrirà varianti termiche per ciascun modello elettrico, ovunque ci sia una specifica domanda da parte dei consumatori. Il gruppo ha in programma di commercializzare innanzitutto modelli a batteria e di lanciare in un secondo momento le versioni con motori tradizionali. A patto, però, che ci siano precise richieste di mercato.   Una strategia resa possibile dalla decisione di utilizzare architetture in grado di ospitare tutte le tipologie di motori. La maggior parte dei prodotti sono veicoli endotermici o destinati a utilizzare le piattaforme multi-energia di cui dispone il gruppo. Questa è una delle grandi opportunità che offre il gruppo rispetto ai concorrenti. L'obiettivo è mettere il gruppo in una posizione in cui da un lato possa mostrare al mercato che sanno offrire modelli elettrici, e che il gruppo ha la flessibilità necessaria per andare e crescere dove si trova la domanda offrendo anche motori termici.

Arriva negli showroom italiani la nuova Fiat 600 Hybrid

Nei giorni 18 e 19 maggio si svolgerà il Porte Aperte dedicato alla nuova 600 Hybrid, la versione ibrida del modello che segna il ritorno del Brand nel segmento B, da sempre presieduto con successo da FIAT. La tecnologia ibrida garantisce consumi ridotti, emissioni di CO2 inferiori fino al 15% rispetto a un motore termico con cambio automatico e una migliore dinamica del veicolo. Il motore termico da 1.2 litri eroga fino a 100 CV ed è abbinato alla batteria agli ioni di litio da 48 Volt e al nuovo cambio automatico a doppia frizione a 6 rapporti, che comprende il Motore elettrico da 21-kW, un inverter e l’unità centrale di trasmissione, assicurando fluidità di marcia e compattezza. La nuova 600 Hybrid può ospitare comodamente 5 persone e ha 15 litri di vani interni, con il vano portaoggetti anteriore migliore della categoria e un bagagliaio con 385 litri di capacità. Iconica all’esterno, Dolce Vita all’interno: la nuova Fiat 600 Hybrid esprime perfettamente la bellezza e lo stile di vi

Lancia apre il primo showroom olandese a Zwolle, la nuova Ypsilon per la prima volta in patria

Lancia torna nei Paesi Bassi e apre la sua prima filiale Il concessionario Stellantis Broekhuis di Zwolle nominato showroom ufficiale Lancia Broekhuis Zwolle è la prima Stellantis House: sono presenti tutti i marchi Stellantis Netherlands Un totale di 6 showroom Lancia nei Paesi Bassi Qualità senza compromessi e soddisfazione del cliente con la nuova identità aziendale e il programma Lancia Certified Debutta all'Olanda la nuova Lancia Ypsilon: prenotabile subito a partire da 29.700 euro   Il ritorno di Lancia sul mercato olandese è un dato di fatto. La casa automobilistica 'Broekhuis Zwolle' ha aperto i battenti come il primo showroom ufficiale Lancia nei Paesi Bassi. Ciò rende Broekhuis anche la prima Stellantis House olandese: tutti i marchi Stellantis Netherlands sono rappresentati lì. Alla festosa apertura non era presente solo la stampa. L'inaugurazione è stata festeggiata anche insieme ai potenziali clienti e al Lancia Club Nederland. Ciliegina sulla torta è stato