Vendite FCA a marzo 2015 in Italia


Ancora un mese positivo per il mercato dell’auto in Italia che con oltre 161mila immatricolazioni a marzo è cresciuto rispetto all’anno scorso del 15,1 per cento. Nei primi tre mesi del 2015 le registrazioni sono state oltre 428 mila con un incremento del 13,5 per cento.

Fiat Chrysler Automobiles ha ottenuto un risultato migliore rispetto a quello del mercato, immatricolando a marzo 46 mila vetture (il miglior risultato degli ultimi 34 mesi), il 17,1 per cento in più in confronto allo stesso mese del 2014. La quota è stata del 28,5 per cento, in crescita di 0,5 punti percentuali rispetto a un anno fa. Anche nel progressivo annuo Fiat Chrysler Automobiles migliora più del mercato, con 121 mila immatricolazioni, il 14,3 per cento in più nel confronto con lo stesso periodo dell’anno scorso. La quota è stata del 28,3 per cento: era al 28 nel 2014. 

In questo contesto in cui si intravvedono i primi segnali di ripresa (con il mercato che dopo un lungo periodo negativo ha mostrato un miglioramento nei primi mesi del 2015) Fiat Chrysler Automobiles offre il suo contributo affinché la ripresa sia ancora più forte, con una iniziativa
concreta che vuole dare ancora più slancio alle vendite: in aprile propone un extra incentivo per tutte le Fiat, Lancia e Alfa Romeo acquistate con rottamazione dell’usato. Alcuni esempi:





Anche in marzo la testa della classifica delle vetture più vendute in Italia è appannaggio esclusivo di FCA che ha piazzato cinque modelli ai primi cinque posti: Panda, 500L, 500, Ypsilon e Punto. Marzo decisamente positivo per il marchio Fiat che con oltre 34 mila immatricolazioni ha aumentato i volumi di vendita del 15,9 per cento rispetto a un anno fa e circa del 25,9 per cento nel confronto con febbraio 2015. Nel mese ha ottenuto una quota del 21,3 per cento, in crescita di 0,2 punti percentuali rispetto a un anno fa. Nel primo trimestre dell’anno sono state quasi 89 mila le registrazioni Fiat, in crescita del 10,7 per cento, grazie alle quali il brand ha ottenuto una quota del 20,75 per cento.

Tra i modelli va segnalato che quattro vetture Fiat hanno occupato le prime cinque posizioni della classifica assoluta. La Panda è stata la più venduta del mese in Italia (13.500 immatricolazioni, 44,3 per cento di quota nel segmento A); la 500L è stata seconda assoluta e prima nel suo segmento con il 62,3 per cento di quota; la 500, terza assoluta e seconda dietro la Panda nel segmento A con il 17,4 per cento di quota; la Punto quinta assoluta. Infine, continua la crescita della 500X che in marzo  ha raggiunto le posizioni di vertice nella classifica delle più vendute del suo segmento con una quota del 13,7 per cento.

Lancia in marzo ha immatricolato quasi 5.500 mila vetture e ha ottenuto una quota del 3,4 per cento. Nel primo trimestre dell’anno le registrazioni sono state 15.700 (in crescita dell’1 per cento) e la quota è stata del 3,7 per cento. Ypsilon continua la lunga striscia di successi che dura ormai da 30 anni: a marzo è risultata quarta nella classifica assoluta e la più venduta nel segmento B con una quota del 12,5 per cento.

Alfa Romeo con oltre 3.100 immatricolazioni nel mese ha ottenuto una quota dell’1,9 per cento. Nel progressivo annuo le registrazioni sono state quasi 8.500, in crescita del 4,9 per cento, e la quota è stata del 2 per cento. Giulietta in marzo si conferma tra le vetture più vendute del suo segmento con una quota dell’11 per cento. Ancora un mese di crescita inarrestabile per Jeep che in marzo ha immatricolato 3 mila vetture rispetto alle 856 di un anno fa. La crescita è stata del 249,3 per cento e la quota dell’1,85 per cento, in crescita di 1,2 punti percentuali.

Nel 2015 le registrazioni Jeep sono state oltre 8 mila con un aumento quasi del 300 per cento nel confronto con il 2014. La quota è stata dell’1,9 per cento, era dello 0,6 per cento lo scorso anno. A trainare il successo della Jeep è senza dubbio la Renegade, ormai stabilmente tra le più vendute del suo segmento, in cui ha raggiunto una quota del 14,6 per cento

Commenti

I più letti della settimana