Fiat Panda festeggia a Ginevra le 300.000 versioni a metano prodotte

Foto AutoBlog.it
Facebook-Seguici in modalità WEB-Marelli&Pozzi-AutoSesto 
passioneautoitaliane.it-redazionewm@outlook.com

Sullo stand di Ginevra, uno spazio dedicato alla mobilità sostenibile che ospita una Panda Natural Power. La Panda festeggia il traguardo delle 300.000 unità a metano prodotte dal 2006 e si mostra in allestimento Lounge con una livrea creata ad hoc per l'occasione. Adotta il propulsore TwinAir Turbo 80 CV Natural Power. Questo bicilindrico a doppia alimentazione sviluppa 80 CV (59 kW) e consuma, ogni cento chilometri nel ciclo combinato, 4,5 litri di benzina o 3,1 kg di metano. Estremamente ridotte le emissioni di CO2: 106 g/km per il motore a benzina e 85 per il motore a metano.
Combina le tecnologie del MultiAir, del Turbo e del downsizing con le tecnologie specifiche per l'alimentazione a metano ed è la soluzione ideale per un cliente sempre più attento alle tematiche ambientali, ma anche ai costi di esercizio. Rispetto alla versione a benzina, il propulsore dispone di elementi specifici come il collettore di aspirazione, gli iniettori, il sistema elettronico di controllo del motore e le sedi valvole realizzate in materiale a bassa usura. Proprio la perfetta integrazione di tutti i componenti insieme alle tecnologie più avanzate - come il sistema MultiAir e il turbocompressore - oltre a garantire la massima affidabilità, non altera in alcun modo le prestazioni e la guidabilità durante il funzionamento a metano.
Da vent'anni FCA è leader in Europa nel campo dei veicoli a doppia alimentazione benzina-metano, con oltre 700 mila veicoli venduti e una gamma di sei modelli del marchio Fiat (Panda, Punto, Qubo, Doblò, 500L e 500L Living), uno Lancia (Ypsilon) e quattro Fiat Professional: Fiorino, Doblò Cargo, Ducato e Ducato Panorama.
Rispetto all'alimentazione a benzina, il metano riduce del 23 per cento le emissioni di CO2 e del 52 per cento quelle di ossidi di azoto.

Commenti

I più letti della settimana