Fiat a Biometano (derivato da rifiuti domestici, reflui fognari e rifiuti agricoli) in tour in Francia in occasione dell'inaugurazioni di 4 stazioni di rifornimento di bioNGV


Facebook - Instagram - YouTubeFiat Punto -  Skype/Mail redazionewm@outlook.com ©   Iscriviti: Gruppo Scoop e Indiscrezioni Fiat Punto Club Italia - Vogliamo la Nuova Punto



In Francia verranno inauguarte 4 stazioni di rifornimento di Biometano (bioNGV), e Fiat farà un tour per la Francia con Panda, Fiorino, Doblò e Ducato alimentati a Biometano.

Il metano, in Francia, ha il potenziale per diventare un energia rinnovabile grazie al biometano, un gas che offre grandi prospettive di sviluppo. Ottenuto dopo un processo di purificazione dei rifiuti domestici, dai reflui fognari e scarti agricoli, viene direttamente fornito nelle reti di distribuzione e può quindi essere utilizzato come biocombustibile.


Il vantaggio del biometano diventa ancora più evidente quando si analizza il ciclo completo, noto anche come "ruota a ruota", da pozzo a ruota. In questo caso, quando si confronta con un veicolo a benzina equivalente, la riduzione delle emissioni di CO 2 può superare il 95%: i veicoli in circolazione a biometano emettono la stessa quantità di CO 2 delle auto elettriche che utilizzano una fonte di energia rinnovabile.

Se consideriamo una miscela di metano-biometano al 40%, le emissioni di CO 2 sono uguali a quelle emesse da un veicolo elettrico alimentato con corrente elettrica che non proviene da fonti rinnovabili (40% l'elettricità in Europa proviene da impianti a carbone con elevate emissioni di CO 2 ).

Infine, l'uso del gas naturale consente di ridurre del 52% le emissioni di ossido di azoto (NOx) e quelle delle particelle fini del 93% rispetto a un motore a benzina.





Anche in Italia, la Fiat Panda Natural Power a Biometano ha fatto un tour. La Torinese è stata alimentata dal biometano prodotto dai reflui fognari trattati presso l'impianto di Niguarda-Bresso (Milano). La Panda Natural Power è dotata del motore bicilindrico TwinAir di 0.9 cm3 in grado di erogare 80 cv quando alimentata a gas naturale. Commercializzata dalla fine del 2006, dall'anno successivo è stata la vettura a gas naturale più venduta in Europa e alcuni mesi fa ha superato l'importante traguardo dei 300 mila esemplari prodotti.

La Panda Natural Power a Biometano è la testimonial ideale per discutere su come utilizzare razionalmente le risorse per uno sviluppo veramente sostenibile del territorio, come trasformare i depuratori in bioraffinerie che dall'acqua di fogna recuperano energia sotto forma per esempio di biometano. In base agli studi di Gruppo CAP si stima che il solo depuratore di Niguarda-Bresso potrebbe arrivare a produrre quasi 342 mila chilogrammi di biometano, sufficienti ad alimentare 416 veicoli per 20 mila chilometri all'anno: oltre 8 milioni 300 mila chilometri, equivalenti a oltre duecento volte la circonferenza della Terra.
Il biometano è un biocombustibile che si ottiene sia dall'acqua di scarto, come in questo caso, sia dagli scarti di biomasse di origine agricola (che si rinnovano nel tempo e che nel loro ciclo di vita hanno incorporato il carbonio presente nell'atmosfera), sia dalla frazione organica dei rifiuti solidi urbani della raccolta differenziata. FCA e Gruppo CAP sostengono il biometano soprattutto per il suo potenziale strategico nell'abbattimento delle emissioni. Il progetto BioMetaNow è finalizzato anche alla promozione del biometano e alla dimostrazione delle sue reali efficienza, sostenibilità e utilizzo. Inoltre, può essere un potente alleato nella lotta ai cambiamenti climatici, come in quella all'inquinamento atmosferico e nella grande sfida della gestione dei rifiuti. Ha importanti possibilità d'impiego, tanto nel nuovo sistema energetico italiano, quanto nell'ambito dell'economia circolare europea.


Commenti

  1. altro che il costoso e inquinante elettrico che fa perdere soldi. Nessuno pensa mai allo smaltimento delle batteria, al fatto che le centrali inquinano....oltre ai prezzi altissimi di queste auto. Fiat perde un sacco di soldi con 500e

    RispondiElimina
    Risposte
    1. solo Fiat dice le cose come stanno, gli altri se la tirano e fanno credere che l'elettrico è perfetto

      Elimina
    2. Oltre al costo di estrazione (il danno ambientale tra scavi, realizzazione di infrastrutture per il trasporto), trasporto e lavorazione del litio, c'è da considerare l'energia per compiere tutte queste azioni.
      Senza considerare, come viene prodotta la maggior parte della corrente elettrica mondiale (poche fonti rinnovabili).

      Elimina
    3. chi si fa affascinare dall'elettrico non sa quanto inquinamento c'è dietro. Poi hanno scarsa autonomia queste auto. Nessuno dice che devi andare piano e non usare nulla per avere più autonomia possibile

      Elimina
    4. l'elettrico è una stronzata

      Elimina
  2. ottima cosa, meglio dell'elettrico!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche dell'ibrido Toyota

      Elimina
  3. viva la m...altro che elettrico

    RispondiElimina
  4. soluzione veramente ecologica ed economica

    RispondiElimina
  5. Certo l'elettrico al momento è poco vantaggioso. Inquina perche le centrali vanno ad idrocarburi. Le batterie esauste inquinano come le marmitte catalitiche usate. Ma è il futuro. Tesla, che è molto più piccola e snella dei costruttori tradizionali, vende già accumulatori domestici in cui immagazzinare l'energia elettrica dei pannelli solari e con cui ricaricare l'auto di notte. Tutto pulito e caro. È presto per ora ma è la soluzione giusta.

    RispondiElimina
  6. FCA fa benissimo a non pensare all'elettrico. vedremo gli altri come si rovinano con sta fissa dell'elettrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. FCA non pensa all'elettrico, non ha la guida semi-autonoma, è ultima nell'ibrido... insomma: tira a campare. va bene dire che è furba ed al momento non ci rimette come Renault e soprattutto Tesla, ma credo che saresti orgoglioso nel vedere che presenta prototipi, lavora al futuro, crea tecnologie.... no? L'elettrico è il futuro (anche se ancora lontano), fattene una ragione.

      Elimina
    2. FCA non pensa all'elettrico perché sa che è una stronzata e preferisce queste soluzioni. La guida autonoma la sta sperimentato in America e qui in Europa con BMW.
      L'lettrico costa inquina e fa perdere una barcata di soldi

      Elimina
    3. a che serve fare auto elettriche se hanno quote di mercato bassissime???

      Elimina
    4. non è che selo fa VW e Renault allora sono fighi e Marchionne è scemo. L'importnate è avere alternative e oggi Fiat ha la migliore

      Elimina
    5. si certo meglio una VW E-Up! da 28.100euro di una Panda a biometano che costerebbe come una Panda a Metano: 16.000euro

      Elimina
  7. Perché la fca non propone la soluzione del biometano alla commissione europea per investire nella distribuzione del biometano in Europa, visto che è molto conveniente e poco oneroso??????
    Ah già... Mi ero dimenticato che nella ue comanda ancora la MerDel e quindi deve aiutare a non fallire la vag, coinvolta in un grave scandalo mondiale dieselgate, con la produzione di auto elettriche fra 2-4 anni....
    Per questo in Francia hanno accusato la fiat di un altro caso dieselgate su 500x e doblo perché a Macron gli va in quel posto per la vicenda fincantieri e per il fatto che la fca ha trovato un ottima soluzione con il biometano...
    L'elettrico è marketing automobilistico e politico per fare cassa....

    RispondiElimina
  8. Elettrico è faccenda politica per farci tartassare come la benzina... Mentre il metano e biometano costano pochissimo e non conviene ai politici... Sennò come faranno a percepire 20k al mese + benefits gratuiti + diaria rimborso anche per un panino infarcito al bar....
    Siccome è la domanda del mercato a determinare le scelte delle case automobilistiche, allora dovremo comprare auto a metano anziché le fott*te elettriche...
    Intanto la tesla è sempre in rosso e non so come faccia ad andare avanti... Prima o poi fallirà...

    RispondiElimina
  9. Il futuro è l'idrogeno, devono solo trovare il modo di produrlo non inquinando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non saprei se l'idrogeno è il futuro proprio nel periodo dell' emergenza siccità.... Non credo proprio....

      Elimina

Posta un commento

Passione Auto Italiane: Facebook e Instagram
redazionewm@outlook.com
fiat500club.blogspot.com
passioneautoitaliane.com
Jeep: leautodimatteo.passioneautoitaliane.com
passioneautoitaliane.it
alfaromeoclub.passioneautoitaliane.com
Instagram: Matteo_Volpe_Passione_Auto_Italiane


Post popolari in questo blog

Nuove indiscrezioni per il marchio Fiat