Fiat a Biometano (derivato da rifiuti domestici, reflui fognari e rifiuti agricoli) in tour in Francia in occasione dell'inaugurazioni di 4 stazioni di rifornimento di bioNGV


Facebook - Instagram - YouTubeFiat Punto -  Skype/Mail redazionewm@outlook.com ©   Iscriviti: Gruppo Scoop e Indiscrezioni Fiat Punto Club Italia - Vogliamo la Nuova Punto



In Francia verranno inauguarte 4 stazioni di rifornimento di Biometano (bioNGV), e Fiat farà un tour per la Francia con Panda, Fiorino, Doblò e Ducato alimentati a Biometano.

Il metano, in Francia, ha il potenziale per diventare un energia rinnovabile grazie al biometano, un gas che offre grandi prospettive di sviluppo. Ottenuto dopo un processo di purificazione dei rifiuti domestici, dai reflui fognari e scarti agricoli, viene direttamente fornito nelle reti di distribuzione e può quindi essere utilizzato come biocombustibile.


Il vantaggio del biometano diventa ancora più evidente quando si analizza il ciclo completo, noto anche come "ruota a ruota", da pozzo a ruota. In questo caso, quando si confronta con un veicolo a benzina equivalente, la riduzione delle emissioni di CO 2 può superare il 95%: i veicoli in circolazione a biometano emettono la stessa quantità di CO 2 delle auto elettriche che utilizzano una fonte di energia rinnovabile.

Se consideriamo una miscela di metano-biometano al 40%, le emissioni di CO 2 sono uguali a quelle emesse da un veicolo elettrico alimentato con corrente elettrica che non proviene da fonti rinnovabili (40% l'elettricità in Europa proviene da impianti a carbone con elevate emissioni di CO 2 ).

Infine, l'uso del gas naturale consente di ridurre del 52% le emissioni di ossido di azoto (NOx) e quelle delle particelle fini del 93% rispetto a un motore a benzina.





Anche in Italia, la Fiat Panda Natural Power a Biometano ha fatto un tour. La Torinese è stata alimentata dal biometano prodotto dai reflui fognari trattati presso l'impianto di Niguarda-Bresso (Milano). La Panda Natural Power è dotata del motore bicilindrico TwinAir di 0.9 cm3 in grado di erogare 80 cv quando alimentata a gas naturale. Commercializzata dalla fine del 2006, dall'anno successivo è stata la vettura a gas naturale più venduta in Europa e alcuni mesi fa ha superato l'importante traguardo dei 300 mila esemplari prodotti.

La Panda Natural Power a Biometano è la testimonial ideale per discutere su come utilizzare razionalmente le risorse per uno sviluppo veramente sostenibile del territorio, come trasformare i depuratori in bioraffinerie che dall'acqua di fogna recuperano energia sotto forma per esempio di biometano. In base agli studi di Gruppo CAP si stima che il solo depuratore di Niguarda-Bresso potrebbe arrivare a produrre quasi 342 mila chilogrammi di biometano, sufficienti ad alimentare 416 veicoli per 20 mila chilometri all'anno: oltre 8 milioni 300 mila chilometri, equivalenti a oltre duecento volte la circonferenza della Terra.
Il biometano è un biocombustibile che si ottiene sia dall'acqua di scarto, come in questo caso, sia dagli scarti di biomasse di origine agricola (che si rinnovano nel tempo e che nel loro ciclo di vita hanno incorporato il carbonio presente nell'atmosfera), sia dalla frazione organica dei rifiuti solidi urbani della raccolta differenziata. FCA e Gruppo CAP sostengono il biometano soprattutto per il suo potenziale strategico nell'abbattimento delle emissioni. Il progetto BioMetaNow è finalizzato anche alla promozione del biometano e alla dimostrazione delle sue reali efficienza, sostenibilità e utilizzo. Inoltre, può essere un potente alleato nella lotta ai cambiamenti climatici, come in quella all'inquinamento atmosferico e nella grande sfida della gestione dei rifiuti. Ha importanti possibilità d'impiego, tanto nel nuovo sistema energetico italiano, quanto nell'ambito dell'economia circolare europea.


I PIU' LETTI - ULTIMI 7 GIORNI