Come cambierà la nuova Fiat


Fiat era la migliore e la più grande rispetto a molti altri produttori. Nei migliori anni della Fiat non c'era neanche un segmento in cui il marchio Torinese non fosse attivo. Dalla city car alla grande famigliare. Dal camion all'aereo passando per i treni, i trattori... Attualmente è il contrario. La produzione per la massa è diventata in gran parte non redditizia.

Solo i segmenti più piccoli rimangono rilevanti per Fiat, afferma Marchionne. In altre parole, la 500 e la Panda. SUV e Crossover sono i più redditizi, ma si può fare meglio con i marchi Jeep e Alfa Romeo. Sognare una grande Fiat non è più realistico, secondo Marchionne. La nuova Fiat sarà un marchio generalista in Sud Ameria, mentre in Europa sarà un marchio specializzato in auto di segmento A e B, puntando principalmente sulle famiglia Panda e sopratutto 500. Quest'ultima è quella che da soddisfazioni in termini di incassi e vendite. Non si parla di chiusura, di vendita e la storia è ben diversa rispetto a Lancia. Fiat fuori dall'Italia è forte, ma grazie a Panda e 500. 

I PIU' LETTI - ULTIMI 7 GIORNI