Per i 20 anni dell’unità spinale del Santa Corona di Pietra Ligure riparte il centro mobilità del programma Autonomy di FCA


All'interno dell'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure (Savona) è stato festeggiato oggi il ventesimo compleanno della locale Unità Spinale Unipolare, una delle prime e più importanti a livello nazionale, dove professionisti lavorano, con impegno e passione, alla riabilitazione di persone con lesioni del midollo spinale.

Per celebrare l'importante traguardo, sono stati invitati Luca Paiardi e Danilo Ragona - i due amici protagonisti del progetto "Viaggio Italia", nell'ambito del quale stanno percorrendo tutto il nostro Paese sfatando i luoghi comuni che vogliono i disabili impossibilitati a vivere una vita normale - e Oscar De Pellegrin, arciere e tiratore a segno, più volte campione paralimpico (medaglia d'oro a Londra) nelle specialità della carabina e del tiro con l'arco. I tre testimonial hanno parlato a chi, ancora ricoverato, sta vivendo il trauma fisico e psicologico delle mielolesioni, aiutandoli nell'affrontare il percorso di recupero psico-fisico dopo il trauma.
A un evento importante ed emblematico come questo, non poteva mancare Autonomy, da sempre vicino a chi ha questo genere di problemi. Per celebrare nel modo migliore il traguardo raggiunto dall'unità spinale del Santa Corona, il programma di Fiat Chrysler Automobiles dedicato ai disabili e ai loro accompagnatori ha rinnovato il centro di mobilità presente nell'ospedale ligure, che è tornato così a disposizione di chiunque ne abbia bisogno.
I centri di mobilità del programma Autonomy sono strutture che offrono a tutti i clienti disabili un aiuto concreto per valutare le residue capacità di guida ed essere assistiti da fisioterapisti e tecnici specializzati. I simulatori di guida sono attrezzature all'avanguardia e consentono di provare tutte le differenti apparecchiature che possono essere installate sulla vettura. E la moderna tecnologia di questi simulatori permette di provare una reale sensazione di guida.
Inoltre, in tutti i centri i clienti possono anche ottenere un attestato da presentare alla commissione medica della ASL locale per semplificare il conseguimento della patente speciale.
È evidente che per le persone che hanno limitazioni motorie, sensoriali o intellettive è fondamentale avere garantita la mobilità: è dal 1995 che il programma Autonomy si rivolge ai clienti con ridotte capacità motorie proprio per permettere loro di muoversi, con un'ampia offerta di prodotti che rispondono a ogni necessità (sia di guida sia per il trasporto dei disabili) ma anche organizzando eventi, sponsorizzando manifestazioni e affiancando atleti disabili per aiutarli nella vita di tutti i giorni.
All'evento di oggi sono stati presenti anche tre allestitori di vetture per disabili (Guidosimplex, Handytech e Kivi) ed erano esposte alcune vetture preparate, tra cui la Panda che rimarrà a disposizione del centro per le prove.

I PIU' LETTI - ULTIMI 7 GIORNI