Fca: una fabbrica in Europa rischia stop per Coronavirus


Una delle fabbriche di Fiat Chrysler in Europa rischia di interrompere la produzione nel giro di due o quattro settimane per le conseguenze del coronavirus. Lo ha detto l’amministratore delegato Mike Manley al Financial Times, sottolineando che l’eventuale stop è legato ai problemi di approvvigionamento di componenti automobilistici dalla Cina.
Quattro fornitori cinesi, ha spiegato Manley, sono stati colpiti dall’epidemia di coronavirus, e un produttore che ha un ruolo “essenziale” nel fornire componenti sta mettendo a rischio la produzione in Europa. “Al momento abbiamo individuato una fornitura ad alto rischio”, ha sottolineato il Ceo.Entro due o quattro settimane, ha aggiunto Manley, Fca saprà “se la fornitura sarà interrotta per uno dei nostri impianti” europei. Gli altri tre fornitori di componenti “finiranno per avere un ruolo cruciale” se lo stop produttivo in Cina resterà in vigore per tutto febbraio.

I PIU' LETTI - ULTIMI 7 GIORNI