Con STELLANTIS gli stabilimenti italiani rimarranno aperti e avranno più lavoro



Carlos Tavares ha rassicurato i sindacati italiani. Vengono confermati gli investimenti iniziati da FCA e per il futuro è prevista la saturazione degli stabilimenti italiani, grazie al rilancio di Fiat, Lancia, Alfa Romeo e Maserati. Il piano industriale sarà presentato nei prossimi mesi, e saranno coinvolti i sindacati.

Quindi Fiat sarà rivista con una gamma moderna e più articolata. “Abbiamo tutti gli strumenti per realizzare modelli più redditizi anche per Fiat, – ha affermato Tavares – grazie alle sinergie e alla nostra struttura riusciremo a fare prodotti redditizi. Quello che abbiamo fatto per Opel e in particolare con Corsa. Questa è la direzione che seguiremo. Bisogna iniziare a lavorare, questa è la direzione che seguiremo. Punteremo su efficienza ed efficacia per gli stabilimenti italiani, porteremo un benchmark interno di riferimento per migliorare costi e qualità produttiva, nulla a che vedere con il numero di risorse umane ma con il modo in cui si produce.” 

“Le best practices che porteremo per il marchio torinese e la condivisione tecnologica permetterà a Fiat di investire anche su nuovi modelli. Qui non ci sono i problemi di emissioni riscontrati con Opel e non ci sarà la necessità di chiudere nessun impianto. Vogliamo tutelare tutti i marchi del nostro portfolio esaltandone le caratteristiche e individuando al meglio il loro target di riferimento.”

A capo di Fiat rimane Olivier FRANCOIS, mentre il marchio viene classificato come "Core", ovvero brand principali e generalisti, insieme a Citroen. A capo del design c'è Jean-Pierre PLOUE (ABARTH / ALFA ROMEO / CITROEN / DS / FIAT Europe / LANCIA/ OPEL /PEUGEOT / VAUXHALL).

Commenti