Alfa Romeo nelle competizioni e il futuro della Lancia


Il Ceo dell'area Emea di FCA, Alfredo Altavilla, in un intervista a Quattroruote, parla di Alfa Romeo e sopratutto di Lancia. Per l'Alfa Romeo, Altavilla, parla di competizioni e dice: "È presto per anticipare le formule... è chiaro che Alfa Romeo ha lo sport nel suo Dna, quindi sono considerazioni che stiamo facendo, ma, ripeto, è presto per anticipare i programmi".


Sulla possibilità di un rilancio del marchio Lancia afferma: "Deludo i lancisti sul sito come deludo me stesso, perché sono lancista da una vita. La Lancia è rappresentata degnamente dalla Ypsilon e in questo momento non ci sono le basi per un allargamento della gamma per un motivo molto semplice, e cioè che purtroppo Lancia è un fenomeno spiccatamente italiano. All'estero Lancia non ha mai avuto una grossa penetrazione. Di questo ce ne dispiace
enormemente, però c'è un momento in cui bisogna fare i conti con la realtà e la realtà è che fuori dall'Italia, malgrado gli investimenti che abbiamo fatto negli ultimi sei-sette anni, non siamo riusciti a guadagnare quella credibilità che, per esempio, il marchio Alfa ha conservato anche quando aveva pochi prodotti in gamma. Ed ecco che quindi abbiamo deciso di ritagliare Lancia sul mercato italiano, di investire per rinnovare la Ypsilon... questo è un intervento importante, su cui abbiamo investito quasi cento milioni... e continueremo a investire per tenere viva la presenza di Lancia nel segmento B in Italia".

Commenti

I più letti della settimana