FCA conferma di non essere coinvolta nello scandalo emissioni


Sulla conformità dei motori diesel, FCA comunica che: "Confermiamo che FCA Italy soddisfa pienamente tutti i requisiti di prova applicabili in materia di omologazione e i valori delle emissioni degli ossidi di azoto dei propri veicoli diesel, che non sono dotati di 'sistemi di manipolazione' in violazione della normativa".
"Come ampiamente noto al grande pubblico, l'Unione europea sta lavorando per aggiornare le
procedure di omologazione correnti (Euro6) per garantire che queste riflettano più da vicino le condizioni di guida reali. FCA Italy appoggia pienamente questo sforzo e sostiene la rapida introduzione di queste nuove regole che forniranno maggior chiarezza per i clienti e per il settore".

Commenti

Bobby ha detto…
FCA secondo me è a posto.
Sono assurdi i metodi di omologazione utilizzati fino ad ora (da tutte le case).
Spero vivamente che questa storia, porti con se anche una decisa modifica per i test (come promesso), che al momento sono distanti anni luce, dai consumi reali.

Post popolari in questo blog

Problemi di salute per Sergio Marchionne, che potrebbero anticipare le dimissioni da AD di FCA

In autunno arriverà la Nuova Alfa Romeo Giulietta MCA

1.0 e 1.3 pronti per GAS ed elettrificazione

Fiat 500X 2019: i nuovi motori