Passa ai contenuti principali

Show car Jeep e Mopar

Seguici cliccando qui


Sette nuove show car Jeep dalle grandi performance, equipaggiate con una vasta gamma di dotazioni firmate Mopar e Jeep Performance Parts disponibili per i clienti, andranno alla conquista degli impegnativi e ormai noti tracciati di Moab, Utah (USA) in occasione dell'Easter Jeep Safari, l'evento annuale per appassionati di fuoristrada che si svolgerà dal 19 al 27 marzo. Migliaia di fan dell'off-road sono attesi a Moab per celebrare quella che si prospetta essere l'edizione del Jeep Safari più importante di sempre: sarà infatti la 50a edizione della manifestazione e coinciderà con il 75° anniversario del marchio Jeep.

Mike Manley, Head of Jeep Brand - FCA Global, ha dichiarato: "Ogni anno il team  Jeep punta a spingersi oltre i limiti e presenta nuove, affascinanti show car dalle performance straordinarie realizzate per i nostri fan più fedeli che tutti gli anni raggiungono Moab, per partecipare all'Easter Jeep Safari. Nelle scorse edizioni dell'evento abbiamo ricevuto una quantità significativa di feedback di grande valore. E l'edizione 2016 sarà ancora più speciale, in quanto festeggeremo contestualmente il 75° anniversario del marchio Jeep e la 50° edizione del Jeep Safari insieme ai nostri fan. Per questo, siamo davvero orgogliosi di poter presentare sette dei concept Jeep più affascinanti e potenti di sempre nella straordinaria cornice di questo storico evento".

La flotta di show car che sarà presentata in occasione dell'edizione 2016 dell'Easter Jeep Safari utilizza  una combinazione di parti in produzione e prototipi di ricambi Jeep Performance Parts. Sulla base di rigorose specifiche, il marchio Mopar è responsabile della progettazione e della produzione dei ricambi prestazionali Jeep Performance Parts, senza mai trascurare le capacità 4x4consentendo così ai proprietari di una vettura Jeep di rendere il loro veicolo ancor più potente.

Pietro Gorlier, Head of Parts and Service (Mopar) -  FCA Global, ha commentato: "Questi sette veicoli sono stati modificati tramite ricambi prestazionali Mopar e Jeep Performance Parts che li rendono adatti a percorrere i tracciati più ardui e a spingersi là dove finisce la strada. Mopar fornisce a tutti i possessori di veicoli di FCA US ricambi prestazionali e accessori esclusivi, al fine di poter personalizzare il proprio veicolo e adattarlo al proprio stile di vita. È fondamentale per noi dimostrare che siamo in grado di fornire ai proprietari di una Jeep i mezzi per superare alcuni dei percorsi più estremi al mondo."

I sette concept Jeep prodotti per questa edizione della kermesse di Moab sono stati creati da un gruppo di appassionati ingegneri, progettisti e produttori che dal 2002 si dedicano alla personalizzazione di veicoli di produzione, e che finora hanno realizzato più di 50 prototipi per l'Easter Jeep Safari.
















Le sette show car sviluppate per l'edizione 2016 dell'Easter Jeep Safari comprendono:

Jeep Crew Chief 715
La Jeep Crew Chief 715 è stata progettata come tributo ai veicoli militari Jeep, e in particolare al Kaiser M715. Questo concept open-air, basato sull'allestimento Unlimited della Wrangler, sfoggia un design compatto e dettagli in stile retrò. La Crew Chief 715 utilizza materiali e tecniche di costruzione moderne, con un sedile posteriore e porte supplementari per una migliore capacità di trasporto passeggeri, senza tuttavia perdere il contatto con le proprie origini di stampo militare.

Gli originari veicoli militari Jeep sono entrati nella leggenda per aver trasportato soldati su ogni terreno, compresi quelli più difficoltosi, e la Jeep Crew Chief 715 rimane fedele a questa gloriosa tradizione. Il paraurti posteriore e anteriore in acciaio, cerchi con sistema Beadlock da 20" e i pneumatici militari NDT da 40" rendono infatti omaggio ai veicoli militari Jeep originari. La Crew Chief 715 è inoltre dotata di un impianto pneumatico a bordo, con un raccordo rigido a scollegamento rapido in grado di areare il veicolo o di fornire ausilio ad altri veicoli sul percorso. Le altre dotazioni includono il cilindro principale del sistema di frenata ottimizzato, modifiche al sistema di aspirazione di aria fredda e allo scarico.

Fra le dotazioni degli esterni, che contribuiscono ad aumentare la capacità della Crew Chief 715, spiccano invece le pedane paracolpi di Jeep Performance Parts, il verricello montato sul paraurti posteriore e anteriore, assali anteriori e posteriori Dana 60 e un kit di sollevamento da 4" con ammortizzatori Jeep Performance Parts/Fox 2.0 con serbatoio separato. La colorazione "Tactical Green" ricopre l'intera vettura, dall'anteriore custom ispirato alla M715 fino al portellone posteriore. La Crew Chief 715 è dotata di un pianale di carico di 152 cm con motivo militare.

All'interno, sedili avvolgenti in pelle con inserti in tessuto, interruttori ispirati al mondo aeronautico e tappetini Mopar. Nell'impianto multimediale è compresa una bussola per la navigazione situata in posizione centrale.

La Jeep Crew Chief 715 monta un motore Pentastar V6 da 3,6 litri con trasmissione automatica a cinque marce.

Jeep Shortcut
Questa concept car, basata sulla Wrangler e realizzata con una cura estrema per i dettagli, si ispira all'indimenticabile modello Jeep CJ-5 e allo spirito degli anni Cinquanta, grazie alle dimensioni ridotte della carrozzeria e alla semplicità funzionale che la caratterizzano.

Fra i dettagli di stile esclusivi degli esterni la griglia, il cofano, il portellone posteriore, i passaruota anteriori e posteriori e i paraurti posteriore e anteriore cromati personalizzati. L'iconico look della Jeep Shortcut è garantito dallo scarico modificato, dai cerchi da 17" in acciaio rosso e dai pneumatici BF-Goodrich Mud-Terrain T/A KM2 da 35".

I ricambi prestazionali Jeep Performance Parts disponibili sulla Shortcut includono assali anteriore e posteriore Dana 44 e un kit di sollevamento da 2" con ammortizzatori Fox. La lunghezza complessiva della carrozzeria è stata ridotta di oltre 30 cm per mantenere il concept leggero e sempre maneggevole, anche nei percorsi più difficili.

All'interno, un design semplice e funzionale con sedili avvolgenti in pelle, schienale ribassato e inserti con motivo a quadri, impugnatura del cambio sferica di colore rosso, gabbia di sicurezza a quattro punti di ancoraggio e tappetini Mopar.

La Jeep Shortcut monta un motore Pentastar V6 da 3,6 litri e una trasmissione automatica a cinque marce.

Jeep Renegade Commander
La show car Jeep Renegade Commander è dotata di una vasta gamma di ricambi Mopar e Jeep Performance Parts ideali per avventure off-road. Il kit di sollevamento da 2", i cerchi in lega Rubicon da 17" e i pneumatici BF-Goodrich All Terrain T/A KO2 da 29,5" aumentano le capacità fuoristradistiche della Jeep Renegade Commander.

Per quanto riguarda gli esterni, da segnalare l'esclusiva colorazione "Fluorescent Gray" e il tetto apribile MySky con pannelli rimovibili, le decalcomanie custom sulla carrozzeria, le pedane Mopar per l'off-road, le piastre di protezione e lo scarico modificato. La show car Jeep Renegade Commander presenta inoltre il ricevitore per gancio di traino a marchio Mopar e le luci ausiliarie anteriori e posteriori.

Fra le dotazioni degli interni la Renegade Commander include rivestimenti Katzin, finiture delle cornici in tinta carrozzeria, kit pedali, kit per l'off-road Mopar e tappetini Mopar.

La Jeep Renegade Commander è spinta da un motore Tigershark da 2,4 litri MultiAir2 abbinato alla trasmissione automatica a nove marce con Jeep Active Drive Low.

Jeep Comanche
La Jeep Comanche, basata sulla Jeep Renegade, è un veicolo che non teme la guida off-road, senza per questo trascurare la funzionalità. Il concept Comanche, che richiama i pick up Jeep del passato, prende in prestito dettagli di stile dai veicoli storici Jeep sia civili che militari.

La vernice sperimentale degli esterni "Beige Against the Machine" è impreziosita dal cofano in Satin Black, dalla fascia anteriore sperimentale ribassata, dal verricello, dal paraurti posteriore in acciaio, dal soft top e dalla ruota di scorta agganciata al pianale della vettura. Il passo è stato aumentato di circa 15 cm rispetto a una Renegade di produzione, per alloggiare il pianale di oltre 1,50 m.

Gli interni della Comanche presentano rivestimenti, copripedali e protezioni dei longheroni personalizzati e tappetini Mopar. La capacità off-road della Comanche è garantita dai ricambi prestazionali Jeep Performance Parts quali pedane off-road, kit di sollevamento da 2" e verricello. La Comanche è equipaggiata con cerchi verniciati da 16" e pneumatici BF-Goodrich All Terrain T/A da 32".

Monta un motore Tigershark da 2,0 litri I-4 in abbinamento alla trasmissione automatica a nove marce, al sistema Jeep Active Drive Lock, che comprende marce ridotte e un differenziale posteriore bloccabile.

Jeep FC 150
Vero e proprio "mulo da soma" made in USA, il concept Jeep FC 150 risale al 1960 ed è una vettura ricca di storia. E' stato realizzato per affrontare sia i difficili percorsi rocciosi degli Stati Uniti, che i duri terreni dei ranch del selvaggio West. In produzione dal 1956 al 1965, la FC 150 è basata sulla CJ-5 ed è la vettura ideale per il trasporto di materiali, poiché la lunghezza ridotta la rende una vettura molto maneggevole, ma dotata anche di un piano di carico 'full-lenght'.

Questo veicolo storico del marchio Jeep utilizza ancora la sua originaria carrozzeria in acciaio, segnata dal tempo e dalle mille avventure; i componenti al suo interno sono stati tuttavia completamente rinnovati. È stata infatti notevolmente potenziata la capacità off-road della FC 150, utilizzando un telaio Jeep Wrangler del 2005 modificato per accogliere un assale anteriore Dana 44, un assale posteriore Dana 60 e cerchi in acciaio bianchi da 17" con pneumatici BF-Goodrich Mud-Terrain T/A KM2 da 33".

Gli interni della FC 150 presentano rivestimenti in finta pelle, rivestimento del tetto personalizzato con motivi vintage che ricordano i paesaggi della caccia alle anatre, radio CB, bussola analogica e tappetini Mopar.

Il veicolo storico Jeep FC 150 è equipaggiato con motore PowerTech I6 da 4,0 litri e trasmissione automatica a tre marce.

Jeep Trailcat
Il concept Jeep Trailcat è il veicolo da off-road per eccellenza, a suo agio tanto sugli impervi percorsi del Moab quanto su una strada a scorrimento veloce. Dotata di motore sovralimentato HEMI Hellcat V8 da 6,2 litri e di cambio manuale a 6 marce con impugnatura custom e logo Hellcat in rilievo, la show car Trailcat è stata progettata per far mangiare la polvere alle altre vetture.

I progettisti non hanno solamente allungato di 30 cm il passo della Trailcat perché potesse alloggiare il motore Hellcat da 707 CV, ma hanno anche ridotto il parabrezza di 5 cm per conferire alla vettura un look più aggressivo. Tra le dotazioni Mopar degli esterni, da segnalare il cofano con prese d'aria Power Dome, la griglia Satin Black, fari e fendinebbia a LED e pedane di protezione.

Il look robusto da autentico fuoristrada è accentuato ulteriormente dal paraurti posteriore e anteriore in acciaio, dalle ruote con sistema antistallonamento Beadlock da 17" e dai pneumatici BF-Goodrich Krawler T/A KX da 39,5", oltre che dagli assali anteriore e posteriore Dana 60 e dagli ammortizzatori Fox.

Gli eleganti dettagli di design, come la decalcomania Hellcat posizionato sotto lo specchietto retrovisore e il logo Trailcat sulla parte laterale del cofano, rimandano alla potenza in cavalli che si nasconde al suo interno, e fanno sì che questa vettura si distingua nettamente dalla Wrangler di produzione. Gli interni della Trailcat sono semplici e funzionali: presentano infatti sedili avvolgenti sportivi in fibra di carbonio (gli stessi della Dodge Viper), con rivestimenti in pelle Katzkin e cuciture a vista.

Jeep Trailstorm
Il concept Trailstorm è la versione della Jeep Wrangler più adatta alle avventure estreme, ideale per spingersi al di fuori di ogni strada già battuta. Basata sull'allestimento Jeep Wrangler Unlimited, è in grado di raggiungere qualsiasi traguardo grazie allo spazio per alloggiare marce aggiuntive e serbatoio carburante.

Le capacità off-road della vettura sono ulteriormente potenziate da alcuni ricambi prestazionali Jeep Performance Parts, che comprendono cerchi 'concept' da 17" progettati per l'off-road e pneumatici da 37", kit di sollevamento da 2" con ammortizzatori Jeep Performance Parts/Fox, verricello Rubicon Jeep Performance Parts e assale posteriore e anteriore Dana 44. Le mezze porte offrono una visibilità perfetta per affrontare qualsiasi ostacolo, e gli interni sono progettati per semplificare la pulizia dopo una lunga giornata su percorsi in fuoristrada.

Fra le dotazioni Mopar per gli esterni, da citare la protezione per il verricello, la griglia Satin Black, i fari e fendinebbia a LED, il cofano con prese d'aria Power Dome, le pedane di protezione Mopar da off-road con gradino, il kit freni "Big Brake", un soft top ad apertura rapida per concept car, protezioni per i fari posteriori e lo sportello per il rifornimento carburante Mopar. Inoltre, completano gli esterni della Trailstorm il paraurti anteriore in acciaio e il paraurti posteriore Rubicon, oltre al portaruota di scorta Jeep Performance Parts. La Trailstorm è dotata di una livrea con apposito camouflage, perché si confonda con il paesaggio circostante del deserto dello Utah.

Per quanto riguarda invece gli interni, da sottolineare i rivestimenti Katzkin e i tappetini Mopar. La Jeep Trailstorm monta un motore Pentastar V6 da 3,6 litri con trasmissione automatica a cinque marce.

Marchio Jeep
Con settantacinque anni di storia leggendaria, il marchio Jeep è l'autentico SUV in grado di garantire capacità di riferimento, qualità costruttiva e straordinaria versatilità a tutti coloro che cercano avventure straordinarie. Il marchio Jeep è un invito a vivere la vita intensamente e con una gamma completa di vetture offre ai conducenti la sicurezza necessaria per affrontare con serenità qualsiasi tipo di viaggio.

La gamma Jeep disponibile in Italia include i modelli Cherokee, Grand Cherokee, Renegade, Wrangler e Wrangler Unlimited.

Marchio Mopar
Il marchio Mopar (una semplice contrazione delle parole MOtor e PARts) fu depositato nel 1937 in concomitanza con il lancio di un antigelo per poi affermarsi negli anni Sessanta, l'era delle muscle-car. Dall'originaria Mopar Performance Parts, orientata a soddisfare i clienti alla ricerca di maggiore velocità e maneggevolezza, sia su strada che in pista, il marchio si è presto espanso per offrire anche assistenza tecnica e supporto al cliente.

Oggi, Mopar è il marchio di FCA dedicato all'assistenza, ricambi e customer-care e distribuisce oltre 500.000 fra ricambi e accessori in oltre 150 mercati in tutto il mondo. Con oltre 50 fra centri di distribuzione di ricambi e accessori in oltre 27 mercati, Mopar integra assistenza, ricambi e servizi di customer-care al fine di potenziare in tutto il mondo le attività di supporto dirette ai concessionari e al cliente finale. Mopar è il punto di riferimento per tutti gli accessori e i ricambi originali dei marchi di FCA.

I prodotti Mopar vengono progettati in collaborazione con gli stessi team che definiscono anche le specifiche tecniche dei veicoli di FCA. Ciò permette un collegamento diretto che nessun'altra azienda di ricambi aftermarket può offrire. Per l'elenco completo di accessori e ricambi componenti di Mopar, visitare il sito www.mopar.com.

Jeep Performance Parts
Il portfolio Jeep Performance Parts, creato nel 2012 e offerto da Mopar per il marchio Jeep, fornisce agli appassionati ricambi prestazionali e accessori aftermarket di altissima qualità, rappresentativi dello stato dell'arte della tecnica. Tra questi, assali, kit di sollevamento, paraurti, verricelli, piastre di protezione, componentistica per le sospensioni e molto altro. Quest'offerta aftermarket viene progettata in collaborazione con gli stessi team che definiscono anche le specifiche tecniche dei veicoli di FCA, e aiuta a portare le prestazioni off-road dei veicoli Jeep, già ai vertici della categoria, a un livello ancora superiore. Ciascun particolare o accessorio viene progettato e fabbricato su misura in modo da contribuire a rendere un veicolo comune in un fuoristrada ancora più performante.

Easter Jeep Safari
L'Easter Jeep Safari è un evento della durata di nove giorni, durante i quali vengono effettuate escursioni off-road perlopiù giornaliere con partenza dalla città di Moab, Utah (USA). Il Jeep Safari si è svolto per la prima volta nel 1967: in quell'occasione, si trattò di una singola escursione off-road giornaliera organizzata dalla Camera di Commercio di Moab. Col passare degli anni, la crescente partecipazione degli appassionati ha fatto sì che il Safari si sviluppasse fino a raggiungere l'attuale durata di nove giorni. L'evento clou del Safari è però sempre rimasto il "Big Saturday", che si celebra il sabato di Pasqua.

Web Magazine Passione Auto Italiane: Seguici cliccando qui
Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_AUTO_Italiane
redazionewm@outlook.com

Commenti

Post popolari in questo blog

La produzione della Fiat 500 ibrida in Polonia è terminata. La 500 elettrica e ibrida saranno prodotte a Torino

Il progetto di portare la produzione della Fiat 500 ibrida in Italia, nello stabilimento di Mirafiori, non è stato abbandonato: «Posso confermare che ci stiamo lavorando ed è un tema a cui io personalmente tengo molto — dichiara al Corriere della Sera Olivier François, Ceo di Fiat —. La questione non è chiusa: la produzione della Fiat 500 ibrida in Polonia è terminata e ci stiamo impegnando per poter costruire una nuova 500 ibrida a Torino insieme alla variante 100% elettrica». «C’è un investimento significativo da fare perché la piattaforma della 500 elettrica per poter accogliere un motore a benzina necessita di modifiche importanti. Si può fare, ma ci vuole tempo: l’inizio della produzione a Torino potrebbe non avvenire prima del 2026», continua Francois. «La base su cui è costruita la 500 elettrica ci è costata 600 milioni di euro, ma sfruttarla anche per la variante a benzina mild hybrid ci permetterebbe di continuare ad avere alti volumi per questo modello e vedere crescere la pr

Alfa Romeo JUNIOR Hybrid 48V VGT 136CV

Alfa Romeo Junior Ibrida propone un’architettura 48v Hybrid VGT (Variable Geometry Turbo) da 136 CV. L’unità termica adotta il motopropulsore 3 cilindri da 1,2 litri a ciclo Miller con turbo a geometria variabile e catena di distribuzione per la massima affidabilità. La componente elettrica è composta da una batteria agli ioni di litio da 48 volt e un motore elettrico da 21 kW integrato nell’ innovativo cambio a doppia frizione e 6 rapporti che opera insieme all’ inverter e la centralina della trasmissione per garantire la massima efficienza. Junior Ibrida, quini, offre un’esperienza di guida estremamente fluida e consente di procedere in modalità elettrica per oltre il 50% in città; garantisce guida in elettrico non solo nelle manovre di parcheggio o a basse velocità cittadine ma anche su percorsi extraurbani, in condizioni di basso carico fino a 150 km orari. Nella versione elettrica di Junior, invece, Alfa Romeo sceglie un sistema di propulsione di nuova generazione, che unisce un m

Le nuove Alfa Romeo Stelvio e Giulia sono disegnate a Torino e saranno prodotte a Cassino

Il CEO di Alfa Romeo Jean Philippe Imparato ha fornito alcune informazioni sulle nuove Alfa Romeo Stelvio e Giulia. Il manager ha detto che queste due auto saranno interamente italiane. Infatti saranno disegnate a Torino dal Centro Stile di Alfa Romeo e prodotte a Cassino. Jean Philippe Imparato ha dichiarato: “Sono estremamente fiducioso che le nuove Alfa Romeo Stelvio e Giulia porteranno un grande impulso alla nostra gamma di prodotti. Non dovremo attendere a lungo, poiché la nuova Stelvio sarà presentata già nella seconda metà dell’anno prossimo, mentre la nuova Giulia arriverà nella primavera del 2026. Quest’ultima è un capolavoro di bellezza e promette di offrire prestazioni e esperienza di guida di alto livello. Le nostre nuove generazioni di vetture saranno caratterizzate da una qualità eccezionale e tecnologie all’avanguardia, perché in Alfa Romeo lavoriamo con una passione straordinaria”. L’italianità del futuro SUV e della berlina sportiva, entrambi disegnati a Torino e prodo

Caratteristiche del motore ibrido di Fiat 600

Il motore ibrido che equipaggia la Nuova Fiat 600 Hybrid è la massima espressione della tecnologia e assicura comfort e prestazioni. Grazie a questa tecnologia avanzata, la Nuova 600 Hybrid offre un’esperienza di guida estremamente fluida e consente ai clienti di vivere anche la mobilità elettrica, non solo quando si viaggia in città a una velocità inferiore a 30 km/h, ma anche su strade urbane ed extraurbane, perfino in autostrada quando il conducente rilascia il pedale dell'acceleratore in condizioni stabili o in discesa. Tecnologia anche nell’accensione del motore che, grazie al supporto di un motore elettrico BSG, avviene in modalità silenziosa e permette una transizione fluida tra il motore a combustione interna e il motore elettrico. Il segreto delle prestazioni sta nella sinergia tra il motore termico a 3 cilindri da 1.2 litri in grado di erogare fino a 100 CV, la batteria agli ioni di litio da 48 Volt e il nuovo cambio automatico a doppia frizione a 6 rapporti che comprende

Una canzone originale inedita riscoperta de La Dolce Vita accompagna il nuovo spot “The Driver” con protagonisti Leonardo DiCaprio e la Nuova 500

Va in onda il  nuovo spot “The Driver” con l'impegnato attivista ambientale e premio Oscar Leonardo DiCaprio e la Nuova 500. La colonna sonora include un brano originale riportato alla luce, registrato per "La Dolce Vita" di Federico Fellini e trovato nell'archivio della CAM Sugar.   FIAT presenta “The Driver”, il nuovo spot della Nuova 500 diretto dal pluripremiato regista Martin Werner. Uno spot dal sapore Holliwoodiano che riporta in vita un pezzo originale degli anni ’60: “La dolce vita (Original Vocal Version)”, un brano del capolavoro premio Oscar di Federico Fellini.   Le immagini dello spot sono, infatti, accompagnate dal brano scritto dal paroliere Dino Verde - nell’anno in cui ricorre il Centenario dalla sua nascita - e interpretato dalla cantante e attrice Katyna Ranieri. Più volte nella canzone si sente l’espressione “dolce strada”, una suggestione che fa presagire il legame con “La Dolce Vita” di Federico Fellini. La melodia è stata riscoperta da FIAT nel

Nuova Quadrifoglio Super Sport: la serie speciale limitata, tributo alla 1° vittoria alla Mille Miglia

Alfa Romeo presenta nuova Giulia e Stelvio quadrifoglio Super Sport, edizione speciale e limitata a 275 unità per Giulia e 175 per Stelvio, commercializzata a livello globale. La serie speciale limitata porge tributo alla storia sportiva del marchio celebrando la prima vittoria firmata Alfa Romeo alla Mille Miglia nel 1928. Protagonista di quella leggendaria impresa fu la 6C 1500 Super Sport. In occasione di questa serie speciale il centro stile Alfa Romeo ha lavorato ad un audace reinterpretazione celebrativa del logo Quadrifoglio che, per la prima volta in oltre 100 anni di storia, si veste di nero. Gli interni sono devoti alla sportività e debutta il nuovo carbonio 3D con finitura rossa. Sui poggiatesta anteriori il ricamo rosso del logo e nero della numerazione certificano l’esclusiva produzione limitata. Massima espressione di raffinatezza tecnica e tecnologia: motore 2.9 V6 con 520 CV e differenziale autobloccante meccanico per un’esperienza di guida unica. Unica e sempre focaliz

Stellantis offrirà varianti termiche per ciascun modello elettrico

Stellantis offrirà varianti termiche per ciascun modello elettrico, ovunque ci sia una specifica domanda da parte dei consumatori. Il gruppo ha in programma di commercializzare innanzitutto modelli a batteria e di lanciare in un secondo momento le versioni con motori tradizionali. A patto, però, che ci siano precise richieste di mercato.   Una strategia resa possibile dalla decisione di utilizzare architetture in grado di ospitare tutte le tipologie di motori. La maggior parte dei prodotti sono veicoli endotermici o destinati a utilizzare le piattaforme multi-energia di cui dispone il gruppo. Questa è una delle grandi opportunità che offre il gruppo rispetto ai concorrenti. L'obiettivo è mettere il gruppo in una posizione in cui da un lato possa mostrare al mercato che sanno offrire modelli elettrici, e che il gruppo ha la flessibilità necessaria per andare e crescere dove si trova la domanda offrendo anche motori termici.

NUOVA LANCIA YPSILON. 1 AUTO, 4 STORIE

NUOVA LANCIA YPSILON. 1 AUTO, 4 STORIE. Evento fissato per il 27 Maggio per scoprire la Nuova Lancia Ypsilon, la prima vettura della nuova era del marchio.

Arriva negli showroom italiani la nuova Fiat 600 Hybrid

Nei giorni 18 e 19 maggio si svolgerà il Porte Aperte dedicato alla nuova 600 Hybrid, la versione ibrida del modello che segna il ritorno del Brand nel segmento B, da sempre presieduto con successo da FIAT. La tecnologia ibrida garantisce consumi ridotti, emissioni di CO2 inferiori fino al 15% rispetto a un motore termico con cambio automatico e una migliore dinamica del veicolo. Il motore termico da 1.2 litri eroga fino a 100 CV ed è abbinato alla batteria agli ioni di litio da 48 Volt e al nuovo cambio automatico a doppia frizione a 6 rapporti, che comprende il Motore elettrico da 21-kW, un inverter e l’unità centrale di trasmissione, assicurando fluidità di marcia e compattezza. La nuova 600 Hybrid può ospitare comodamente 5 persone e ha 15 litri di vani interni, con il vano portaoggetti anteriore migliore della categoria e un bagagliaio con 385 litri di capacità. Iconica all’esterno, Dolce Vita all’interno: la nuova Fiat 600 Hybrid esprime perfettamente la bellezza e lo stile di vi

Lancia apre il primo showroom olandese a Zwolle, la nuova Ypsilon per la prima volta in patria

Lancia torna nei Paesi Bassi e apre la sua prima filiale Il concessionario Stellantis Broekhuis di Zwolle nominato showroom ufficiale Lancia Broekhuis Zwolle è la prima Stellantis House: sono presenti tutti i marchi Stellantis Netherlands Un totale di 6 showroom Lancia nei Paesi Bassi Qualità senza compromessi e soddisfazione del cliente con la nuova identità aziendale e il programma Lancia Certified Debutta all'Olanda la nuova Lancia Ypsilon: prenotabile subito a partire da 29.700 euro   Il ritorno di Lancia sul mercato olandese è un dato di fatto. La casa automobilistica 'Broekhuis Zwolle' ha aperto i battenti come il primo showroom ufficiale Lancia nei Paesi Bassi. Ciò rende Broekhuis anche la prima Stellantis House olandese: tutti i marchi Stellantis Netherlands sono rappresentati lì. Alla festosa apertura non era presente solo la stampa. L'inaugurazione è stata festeggiata anche insieme ai potenziali clienti e al Lancia Club Nederland. Ciliegina sulla torta è stato