Passa ai contenuti principali

Partono gli ordini di due nuove versioni di Jeep Renegade


PassioneAutoItaliane.BlogSpot.it - Seguici su Facebook Cliccando QUI
(Seguici in modalità WEB anche su Tablet e Smartphone)

Renegade 1.6 Mjet II da 95 CV: un concentrato del DNA Jeep e vantaggi economici che, per la prima volta, permette anche ai neopatentati di "guidare" una leggenda lunga 75 anni.

Renegade 1.6 Mjet II da 120 CV e cambio automatico a doppia frizione DDCT: è la risposta per chi desidera una guida confortevole e allo stesso tempo performante, l'ideale per la clientela business.


Jeep Renegade - il SUV compatto più abile nella guida in fuoristrada nella sua categoria - continua a far parlare di sé presentando due importanti novità di prodotto che sapranno conquistare un numero sempre maggiore di clienti, contribuendo così ad aumentare gli ottimi risultati di vendita finora raggiunti.

Cuore delle novità è il motore più venduto della gamma Renegade - il turbodiesel 1.6 Mjet II - che da oggi sarà disponibile sia nell'inedita configurazione da 95 CV di potenza sia in abbinamento all'innovativo cambio automatico a doppia frizione DDCT. Inoltre, l'offerta si arricchisce del nuovo colore di carrozzeria Hyper Green che accentua lo spirito cool e anticonformista del modello Jeep.

In dettaglio, l'inedito 1.6 Mjet II da 95 CV di potenza e 320 Nm @ 1750 giri/min di coppia,  abbinato al cambio manuale a sei marce e alla trazione anteriore, consente a un pubblico più ampio di entrare nel mondo Jeep, da sempre sinonimo di piacere di guida off-road in sicurezza. Tra questi, per la prima volta, i neo-patentati che, grazie allo specifico rapporto potenza/peso conforme ai parametri di legge, potranno così accedere a una vera e propria leggenda automobilistica che da 75 anni è pioniere d'innovazione nella categoria.

Disponibile esclusivamente con l'allestimento Sport, la nuova Renegade 1.6 Mjet II da 95 CV non soltanto soddisfa un cliente giovane e anticonformista ma è anche capace di rispondere ai tanti clienti che in un veicolo ricercano funzionalità ed efficienza, oltre a significativi benefici economici in termini di consumi e costi di manutenzione. Potendo sempre contare su un'interessante dotazione di serie come dimostrano: cerchi in lega da 16", climatizzatore manuale, quadro strumenti con display da 3,5" e radio Uconnect con schermo touchscreen da 5", presa USB e sistema vivavoce Bluetooth con comandi al volante.

Il listino prezzi della nuova Renegade Sport 1.6 Mjet II da 95 CV parte da 22.800 euro.
Anche la seconda importante novità di prodotto si basa sul propulsore più venduto della gamma Renegade: il 1.6 Mjet II da 120 CV in abbinamento, per la prima volta, all'innovativo cambio automatico a doppia frizione DDCT e alla trazione anteriore. La nuova versione nasce con l'obiettivo di conquistare i clienti abituati a una guida confortevole e allo stesso tempo performante, persone esigenti che puntano alle versioni top di gamma o che utilizzano la vettura prevalentemente per lavoro.

Tecnicamente, il sistema DDCT (Dual Clutch Transmission) è costituito da due cambi automatizzati, uno con le marce pari e uno con le marce dispari, disposti in parallelo. In dettaglio, l'innesto della marcia si effettua in uno dei due, mentre l'altro continua la trazione con un'altra marcia. Il cambio di marcia effettivo si ottiene modulando le corrispondenti frizioni in modo tale da garantire la continuità della trazione durante l'intera manovra. Le frizioni sono "a secco" per minimizzare l'impatto sul veicolo e per massimizzare l'efficienza dell'intero sistema e il piacere di guida. Infine, va ricordato che la trasmissione automatica a doppia frizione può essere utilizzata in funzione automatica o sequenziale, a seconda che il conducente sia alla ricerca di una guida più confortevole o sportiva.

Disponibile esclusivamente con gli allestimenti Business e Limited, la nuova motorizzazione 1.6 Mjet II da 120 CV e cambio automatico a doppia frizione DDCT è proposta, rispettivamente, a 27.300 euro e 28.900 euro. In particolare, la versione Business, offre di serie il navigatore satellitare da 5", il sedile anteriore con regolazione lombare elettrica e l'antifurto.

Web Magazine Passione Auto Italiane
Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_AUTO_Italiane
Render, Scoop, Foto, Sponsor, Contatti...: redazionewm@outlook.com

Post popolari in questo blog

Nuove foto della nuova Fiat 600

Fonte Autopareri.com Arrivano dal forum Autopareri le nuove foto della nuova Fiat 600, che possiamo vedere sulle bisarche nei colori cappuccino, rosso e nero. Il nuovo modello dovrebbe debuttare il 4 luglio insieme alla Topolino.

La Fiat 600 di David Obendorfer e l'interpretazione di Fiat della 600

Nel 2014 David Obendorfer creo al computer i render di come sarebbe secondo lui la Fiat 600 dei giorni nostri, e ne derivò il concept (non ufficiale di Fiat) che vedete qui sopra. Già negli anni '50 e '60 la 600 era più grande della 500 e il loro design non era molto distante tra i due modelli. Infatti se vediamo questa ricostruzione della 600 in chiave moderna, si notano elementi che ricordano l'antenata, ma non si va neanche molto lontani da quella che può essere una 500 cinque porte. Ancora di più se il modello in questione diventa un crossover, come nel caso del progetto di Fiat, e si avvicina ancora di più al mondo 500.  Infatti la 600 ha in comune con 500x il fatto di essere un crossover del mondo 500/600. Per il resto è più piccola, è un progetto totalmente nuovo, con una piattaforma e motori inediti per Fiat (piattaforma CMP e motore elettrico fino a 240cv per la Abarth e 1.2 turbo Puretech Hybrid 48v). Stilisticamente è molto vicina alla 500e. Quindi è normale che

La nuova Fiat Topolino si mostra completamente

Video del Canale YouTube Passione Auto Italiane Iscriviti al Canale YouTube Passione Auto Italiane 

Nuove immagini della nuova Fiat Topolino

 

Alfa Romeo Tonale sfila insieme ai Carabinieri in onore della 77° Festa della Repubblica Italiana

Oggi, Venerdì 2 Giugno, in via dei Fori Imperiali a Roma si è tenuta la tradizionale parata delle forze armate. Accompagnata dai più alti rappresentanti dello stato e dell’esercito, la manifestazione ha omaggiato il 77esimo anniversario della Repubblica Italiana.  Insieme ai più caratteristici modelli storici, ha fatto il suo esordio Alfa Romeo Tonale nella distintiva livrea del corpo dei carabinieri. Il sodalizio tra Alfa Romeo e l’Arma dei Carabinieri è storico ed ha origine nel secondo dopoguerra; la prima Alfa Romeo dell’Arma fu la 1900 M “Matta” nel 1951. Un anno dopo, con la berlina 1900, nasce la Gazzella, che nel linguaggio dell’Arma, rappresenta il concetto di pronto intervento. La sua discendente diretta fu la Giulia degli Anni 60, che venne impiegata dal 1963 al 1968. Da allora il legame tra l’Arma e Alfa Romeo è proseguito negli anni: Alfetta, 90, 75, 155, 156 e 159, arrivando fino alla Giulia Quadrifoglio. Molte di queste vetture sono in mostra oggi presso il Museo Alfa Ro

La mia su nuova Fiat 600

Video del Canale YouTube Passione Auto Italiane Iscriviti al Canale YouTube Passione Auto Italiane 

Tutte le elettriche italiane in gamma e in arrivo entro il 2024

Con Abarth che sarà 100% elettrica entro il 2024, Fiat, Lancia e Alfa Romeo tra il 2027 e il 2028, anticipando il bando ai nuovi modelli termici del 2035 imposto dalla comunità Europea, i marchi italiani e più popolari del gruppo STELLANTIS, si arricchiscono sempre di più di nuovi modelli elettrici. Fiat ha già in gamma 500e, 500 3+1, 500 Cabrio, Doblò e Ulysse e quest'estate si aggiungeranno la nuova 600 (nel 2024 arriverà il 1.2 Hybrid 48V), il quadriciclo Topolino Spiaggina Dolcevita e la Topolino. Nel 2024 arriverà un nuovo modello di segmento B erede della Punto.  Abarth ha appena introdotto la 500e, ma nel 2024 arriveranno la 595e e la 600e. Nel 2024 Lancia presenterà la nuova Lancia Ypsilon 1.2 Hybrid 48V, e ci sarà anche la versione completamente elettrica, che nel 2025 sarà proposta anche in versione HF da 240cv.  Anche Alfa Romeo avrà la sua prima elettrica. Nel 2024 arriverà il B-suv fratello di Jeep Avenger e Fiat 600, prodotto a Tychy (Polonia) su piattaforma CMP, e ch

Nuove foto della nuova Fiat 600 2023

Foto Ansa  

Il 29 giugno verranno resi noti i piani per Melfi. Fuori Fiat 500x ma arrivano 4/5 modelli

È stata definita la data del 29 giugno per entrare nel merito dei programmi produttivi e futuro da parte del gruppo Stellantis per lo stabilimento di Melfi. Al momento si sa che la Fiat 500x cesserà la produzione nel 2024 per essere trasferita in Algeria, dove sarà prodotta per l'Africa e mercati extra Europei, poiché il modello non sarà aggiornato alle nuove normative europee in fatto di sicurezza (adas) e normative anti inquinamento.  Sono 4 i modelli previsti per questo stabilimento, ma qualcuno dice che potrebbero essere anche 5. Sono tutti elettrici e si parla di Lancia Gamma, Opel Manta, un crossover Ds e nuova Jeep Compass anche ibrida per i mercati extra Europei. Viene così chiarito il piano per questo stabilimento, dopo l'annuncio dell'arrivo della piattaforma elettrica STLA Large a Cassino e la conversione dello stabilimento di Termoli che dal 2026 produrrà batterie. A Pratola Serra è stata confermata la produzione dei motori diesel Multijet3 Euro 7 per i veicoli

Nuova Fiat 600 (RED)

La nuova Fiat 600 è stata vista anche a Lecce e questa volta nella serie speciale (RED). Piattaforma CMP, produzione a Tychy (Polonia), 10 cm più corta rispetto alla 500x e 5 cm più bassa. Sarà proposta inizialmente