Fiat 500X, Doblò e Jeep Renegade con motore 2.0 Multijet NON hanno software irregolari


Facebook (Seguici in modalità WEB) Marelli&Pozzi-AutoSesto redazionewm@outlook.com
Ci stiamo trasferendo su www.passioneautoitaliane.it

Il ministero dei Trasporti italiano ha risposto alle accuse sollevate da Berlino sulla presunta presenza di software irregolari su alcuni modelli del Gruppo italo-americano FCA, ribadendo la propria collaborazione con le autorità europee e la conformità di Fiat 500X, Doblò e Jeep Renegade alle normative. "L'Italia sta lealmente collaborando con la commissione di mediazione dell'Ue sulla Fiat 500X”, ha precisato il Mit in una nota. “Dai test sulle emissioni condotti sui veicoli FCA tutto risulta conforme".

Commenti

  1. É ovvio che la fca non ha software contraffatti come ha fatto la vag...
    É una buona scusa per la cul0na Merkel attaccare la fca perché gli rode il popò che 500x e renegade stravendono anche in Germania (e tra poco anche la Giulia) mentre le auto della vw nob hanno avuto successo commerciale... nemmeno la tiguan ha fatto il boom di vendite (e ricorrono a pratiche sleali di auto-immatricolazione per fare numeri e per questo ci sono tantissime crucche illegali a km0)....
    É il cul0 che gli rode... non le emissioni....
    Però Del Rio perché non aveva chiesto pugno duro contro la vw per il caso dieselgate di 4 milioni di auto crucche nel mondo?????

    RispondiElimina

Posta un commento

Passione Auto Italiane: Facebook e Instagram
redazionewm@outlook.com
fiat500club.blogspot.com
www.passioneautoitaliane.com
Jeep: leautodimatteo.passioneautoitaliane.com
www.passioneautoitaliane.it
alfaromeoclub.passioneautoitaliane.com
Instagram: Matteo_Volpe_Passione_Auto_Ita

ISCRIVITI CLICCANDO SULLE 3 LINEE IN ALTO A SINISTRA
(HOME PAGE). Li puoi fare una donazione a Passione Auto Italiane

Post più popolari degli ultimi 30 giorni

Arriva il "Piano Italia" di FCA. Il marchio Fiat verrà rilanciato. Piena occupazione in Italia

Nuovi motori ibridi a Pratola Serra

Fiat Panda 4° serie. Le prime indiscrezioni sul progetto