Passa ai contenuti principali

Lancia Ypsilon Unyca









Facebook-Seguici in modalità WEB-Marelli&Pozzi-AutoSesto 
passioneautoitaliane.it-redazionewm@outlook.com

Il 2 marzo esordio a Milano con un evento originale per la nuova serie speciale che mantiene un perfetto equilibrio tra stile e compattezza: dettagli unici e dimensioni a misura di città che hanno reso la Fashion City Car regina del segmento B.
Lo stile unico, dinamico e casual della nuova Ypsilon si riflette negli inediti interni ispirati al mondo "Athleisure". Una nuova tinta di carrozzeria, il Blu Velvet, sottolinea il suo look dinamico e fashion perfetto per ogni occasione.
Al lancio prezzo promozionale di 9.050 euro in caso di permuta o rottamazione e di finanziamento su vetture in pronta consegna; e per chi permuta la sua vecchia Ypsilon il prezzo si riduce ulteriormente a 8.600 euro.
"Porte aperte" in tutte le concessionarie nel fine settimana dell'11 e 12 marzo.
Con la Ypsilon Unyca continua il dialogo con talento e creatività attraverso il contest per candidarsi a diventare nuova Social Voice Lancia Ypsilon.
"Libera il tuo stile" è il claim che ha ispirato la conferenza stampa e la nuova campagna.


Arriva la nuova Lancia Ypsilon Unyca, la serie speciale pronta a conquistare il pubblico femminile che desidera una vettura glamour, accessibile, pratica e moderna. È una vettura dal perfetto equilibrio tra raffinatezza casual e dinamismo, sviluppata sulla base dell'allestimento Silver. Offre di serie tutte le dotazioni fondamentali per il comfort e la sicurezza: quattro airbag, ESC con Hill Holder, climatizzatore manuale, sedile di guida regolabile in altezza e attacchi ISOFIX. Al lancio, il prezzo promozionale è di 10.050 euro sulla pronta consegna in caso di permuta o rottamazione, che diventano 9.050 euro in caso di finanziamento. Per chi restituisce la sua vecchia Ypsilon, un ulteriore vantaggio di 450 euro e un prezzo promozionale di 8.600 euro. Il pubblico potrà scoprirla da vicino durante il "porte aperte" dedicato alla Fashion City Car, previsto per il fine settimana dell'11 e 12 marzo.

"Athleisure" che strizza l'occhio alla femminilità
Il Centro Stile e il Team Lancia hanno realizzato un modello dinamico e casual, fatto di colori freschi, trame decise, dettagli unici. Il risultato è un look perfetto per ogni occasione, ispirato al mondo "Athleisure". Nella moda, è la tendenza a indossare capi comodi, pensati per l'allenamento, anche in altri momenti della giornata, in contesti formali o casual. Uno stile che riflette le attività urbane nel mondo contemporaneo, in cui l'eleganza si sposa con il comfort e consente alla funzionalità di essere bella e trendy, proprio come la Fashion City Car.
Da oltre trent'anni, del resto, Lancia Ypsilon interpreta stili e tendenze viste in strada o sulle passerelle. Un'attenzione alla moda che continua a essere premiato dal mercato: la Fashion City Car è la vettura compatta più amata dalle donne italiane, venduta in 65.600 unità nel 2016.

Nuovi dettagli per un'anima trendy
La serie speciale Unyca si distingue nella gamma della Ypsilon offrendo uno stile ancora più personale grazie alle sue finiture estetiche dedicate, all'esterno e all'interno dell'abitacolo. Tra le livree della carrozzeria esordisce la nuova vernice pastello Blu Velvet, un colore anticonformista, che denota uno spirito artistico e creativo. Si tratta di una tonalità tra il blu e il viola che si ispira al Pulse Purple, un colore che in cromoterapia rappresenta il benessere. Sono disponibili altre tre colorazioni pastello, Rosso Argilla, Bianco Neve e Grigio Carrara e le metallizzate Grigio Pietra e Nero Vulcano. I dettagli esterni sono definiti da specifici materiali testurizzati sulla calandra e sull'inserto della griglia inferiore, sulle coppe ruota, sulle maniglie delle portiere e sulle calotte degli specchi retrovisori. L'eleganza informale e ricca di sostanza si esprime anche attraverso le due personalizzazioni disponibili: "Blu Laser" e "Bianco Laser". La prima impreziosisce la vettura attraverso una grafica geometrica sul montante, il logo "Y" Blu Velvet sulle coppe ruota e il logo Ypsilon sul portellone posteriore contraddistinto da una finitura anch'essa Blu Velvet. Il "Bianco Laser" include il badge "Y" sul montante e il logo Ypsilon sul portellone: presentano entrambi una finitura grigia testurizzata. È grigio anche il logo "Y" sulle coppe ruota.

Gli interni rappresentano una novità in termini di design e carattere urbano. Sono declinati anch'essi nelle due diverse caratterizzazioni "Blu Laser" e "Bianco Laser", che differiscono per la tonalità della grafica geometrica stampata sulla parte centrale dei sedili, dove il look tecnologico trova la sua massima ispirazione. In entrambe le varianti, gli schienali presentano inediti inserti di colore grigio sfumato, i poggiatesta anteriori sono impreziositi al centro dal logo "Y", il cruscotto e i pannelli delle portiere sono di colore grigio con effetto gommato soft touch.

Lancia ha infine creato in collaborazione con Mopar un pacchetto che comprende la Radio Kenwood 210UI disponibile insieme alle cover per le chiavi che riprendono le personalizzazioni "Blu Laser" e "Bianco Laser". La radio offre compatibilità con gli smartphone più diffusi, una grafica bianca abbinata agli interni della serie speciale, lettore CD e porta USB 2.0 per la lettura di file audio e la ricarica veloce dei device mobili.

Motori all'insegna del rispetto ambientale
La Ypsilon adotta la trazione anteriore e propulsori brillanti nelle prestazioni, ma contenuti nei consumi e rispettosi dell'ambiente, come dimostra l'omologazione Euro 6.
Il cliente dell'esclusiva serie speciale Unyca potrà scegliere tra motorizzazioni a benzina, a gasolio ed ecoChic a doppia alimentazione. Nel dettaglio sono disponibili il 1.2 da 69 CV, lo 0.9 TwinAir Turbo da 85 CV abbinato al cambio robotizzato, il 1.3 Multijet II 95 CV, il 1.2 GPL/Benzina da 69 CV ed il bicilindrico 0.9 TwinAir Turbo Metano/Benzina da 80 CV che fa registrare basse emissioni pur garantendo prestazioni brillanti.

The next Ypsilon Star
La nuova Ypsilon Unyca continua il dialogo tra Lancia, e il talento e la creatività, promosso da anni attraverso "Lancia Trendsvisions", il laboratorio creativo digitale del brand. Lancia e Vanity Fair danno vita a "The next Ypsilon Star", un esclusivo concorso per trovare la "Ypsilon Social Star", la social voice ufficiale di Lancia, che collaborerà con il brand per un anno e avrà a disposizione una nuova Ypsilon Unyca per i propri spostamenti. La vincitrice diventerà così la voce ufficiale del brand, trasmettendo i valori di unicità della donna Ypsilon e raccontando le ultime tendenze sulla moda, lifestyle e wellness con attenzione al territorio dell'Athleisure, il nuovo trait d'union tra l'ambito sportivo e quello fashion, simbolo della cura del sé fisico e mentale. La vincitrice verrà proclamata nel corso di un esclusivo evento firmato Lancia e Vanity Fair. Inoltre, la community potrà partecipare a una seconda fase di concorso e ogni giorno saranno messi in palio abbonamenti a Vanity Fair e inviti all'esclusivo evento finale. Attraverso un apposito form all'interno del sito www.vanityfair.it chiunque potrà registrarsi per partecipare alla selezione del contest "The Next Ypsilon Star"e vivere "una sfida Unyca". Dopo una prima selezione, sei concorrenti affronteranno tre prove ricche di glam e stile: chi dimostrerà di interpretare al meglio i valori del marchio, sarà la nuova ambassador Lancia. Sarà possibile seguire l'intero progetto attraverso i canali social del brand tra marzo e maggio.

AMY Chatbot
I chatbot simulano una conversazione tra robot e essere umano. In occasione dell'imminente festa della donna ne verrà lanciato uno su Facebook Messenger di nome AMY, contrazione di "I am Ypsilon". Sarà un'assistente personale che interagirà con le utenti, offrendo loro un'esperienza di configurazione meno tecnica e prodotto-centrica rispetto al consueto car configurator, ma più cucita sui loro bisogni e stili di vita. Amy userà un tono fresco e ironico e interagirà con le utenti con domande sulla propria personalità o maggiormente incentrate sulla Fashion City Car. Grazie alle informazioni raccolte, Amy sarà in grado di consigliare il modello di Ypsilon ideale.

"Libera il tuo stile": il processo e la conferenza stampa
Lo stesso tema ricorre durante l'evento di presentazione alla stampa della nuova serie speciale, che è stato sviluppato sulla drammaturgia del "processo" di fronte a un tribunale giudicante.
La nuova Ypsilon Unyca deve deporre davanti al "Tribunale della Moda" per difendersi dalle accuse di bellezza oltre le convenzioni e oltraggio alle regole della moda, con l'aggravante del volersi sentire "Unyca". Per questo motivo, la conferenza si tiene in uno spazio che ricorda nei suoi stilemi l'aula di un tribunale. I protagonisti che si pronunceranno rivestiranno quindi i ruoli di giudice, avvocato e periti tecnici. La location scelta è il Salone dei Tessuti di Milano, che ha già nel suo impianto architettonico rimandi al mondo dell'aula di tribunale in alcuni elementi accessori di classicità e autorevolezza.

Per tutta la durata del processo quindi la Ypsilon Unyca verrà giudicata sulla base di prove presentate alla corte, relative ai suoi capi d'accusa, e verrà alla fine dichiarata colpevole. Colpevole della sua "Unycità".
L'impianto probatorio verrà sviluppato sull'unicità dell'imputata e sugli aspetti del suo carattere apparentemente contraddittori, come "seguire la moda" senza esserne ossessionata ed essere al tempo stesso "semplice" ma con un evidenti doti di distintività e di carattere.

I personaggi chiamati a deporre in sua accusa sono stati scelti come esperti o testimoni di altrettante contaminazioni sociali e di costume. Guido Dolci, "inventore" della Green Fashion Week, parlerà di come moda e rispetto per l'ambiente possano convivere e Brune Cirederf, stylist e direttrice di casting di come molto spesso la moda avvicini e faccia propri mondi apparentemente lontani, come nel caso dell'Athleisure.
Poi Valeria Bonalume, campionessa italiana di pole dance, si esprimerà anche attraverso una sua performance dal vivo, dimostrando come la pole dance, sintesi tra disciplina sportiva e espressione artistica sia diventata un'attività molto praticata dalle donne, come esercizio fisico ma anche di autostima e affermazione di sé.
Nella veste di giudice un artista super partes: il fotografo di moda e di costume Settimio Benedusi, che dopo aver ascoltato le testimonianze, giudicherà l'imputata colpevole delle accuse mosse, e parlerà della sua personale visione di contaminazione, nella vita come nel lavoro. Lancia Ypsilon Unyca ha la colpa di liberare dalle convenzioni lo stile di chi la guida.

"Libera il tuo stile": il nuovo spot
Con la vettura esordisce anche la campagna sviluppata su tv, stampa, radio e web. La creatività è firmata dall'agenzia Armando Testa e il filmato è stato girato dal regista Federico Brugia per la casa di produzione Filmaster. L'idea creativa si basa sull'assunto che la moda è uguale per tutti, e spesso è solo la ricerca di uno stile proprio che permette di esprimere le proprie caratteristiche, anche a costo di subire il giudizio di chi invece vede solo nell'omologazione alla moda la via dell'eleganza. Il modo migliore, quindi, per presentare la Lancia Ypsilon Unyca è inscenare un vero e proprio processo allo stile, che si svolge all'interno di un severo, ma contemporaneo "Tribunale della Moda". Il processo si conclude con un'inappellabile sentenza di colpevolezza: Lancia Ypsilon Unyca è colpevole di stile, di unicità e di libertà, perché chi la guida ama uno stile elegante, ma libero e adatto al proprio carattere immune alle regole e alle convenzioni. La creatività si conclude con il claim La creatività si conclude con il claim "Libera il tuo stile", mentre la Fashion City Car viaggia in città. Sarà inseguita dalle forze dell'ordine della moda oppure le forze dell'ordine sono così ammaliate dal fascino della Ypsilon che la stanno scortando? La libertà di stile è anche questo: libertà di interpretare senza farsi condizionare dall'omologazione del pensiero.

Commenti

Post popolari in questo blog

Fiat Grande Panda arriva a fine anno con prezzi da meno di 19.000€

La Grande Panda segna il ritorno della FIAT sul mercato consumer globale. È stato sviluppato sulla base di 3 pilastri: design italiano, piattaforma globale e rilevanza locale. Sostenibilità, inclusività, semplicità e bellezza sono i valori che hanno dato vita al progetto, mentre il design si ispira all'iconica Panda degli anni '80, il 'blue jean' dell'industria automobilistica, qualcosa di perfetto per ogni occasione e per ogni occasione. occasione. cliente. È quindi un’auto socialmente rilevante, l’auto per tutti. La Grande Panda è letteralmente il clone della prima Panda, rendendola un nuovo veicolo del segmento B, conveniente e adatto alle famiglie. Il prezzo della Grande Panda parte da meno di 25.000 euro per la versione completamente elettrica e da meno di 19.000 euro per quella ibrida. Progettata in Italia presso il Centro Stile FIAT di Torino, la Grande Panda si basa su un'idea semplice: una piattaforma multienergia unica e installabile in qualsiasi parte

Prime immagini di due nuove Fiat in arrivo dall'anno prossimo

Durante la presentazione della nuova Fiat Grande Panda,  Olivier Francois ceo di Fiat,  ha mostrato un video in cui si intravedono le nuove Fiat Fastback e la familiare in arrivo dal 2025.

Nuovi dettagli della Nuova Fiat Grande Panda

Domani pomeriggio verrà presentata la nuova Fiat Grande Panda, il modello con cui Fiat tornerà nel segmento B,  dopo l'uscita di scena della Fiat Punto nel 2018. Dopo aver visto tutto della parte esterna e qualcosa della plancia e dei sedili,  scopriamo qualche dettaglio dell'interno porta e questa simpatica Panda disegnata. Per tutto il resto non ci resta che aspettare domani pomeriggio, quando finalmente avremo maggiori foto, video e informazioni sulla nuova nata in casa Fiat.

Grande Panda: il nuovo modello globale della FIAT

La Grande Panda segna il ritorno di FIAT sul mercato mainstream globale. È stata sviluppata sulla base di 3 pilastri: design italiano, piattaforma globale e rilevanza locale. Sostenibilità, inclusività, semplicità e bellezza sono i valori che hanno dato vita al progetto, mentre il design ha preso ispirazione dall'iconica Panda degli anni '80, i "blue jeans" dell'industria automobilistica, qualcosa di perfetto per ogni occasione e per ogni cliente. Pertanto, è un'auto socialmente rilevante, l'auto per tutti. La Grande Panda è il clone letterale della prima Panda, il che la rende un nuovo veicolo del segmento B che è sia conveniente che adatto alle famiglie. Il prezzo della Grande Panda dovrebbe partire da meno di € 25.000 per la versione completamente elettrica e meno di € 19.000 per la versione ibrida. Progettata in Italia presso il Centro Stile FIAT di Torino, la Grande Panda sfrutta un'idea semplice: una piattaforma multi-energia unica nel suo genere

OBBLIGO DELL'UTILIZZO DELLA CORSIA PIÙ LIBERA A DESTRA

Fino al 2002 il comma 6 dell’art.143 del Codice della Strada diceva che la corsia di destra era riservata ai veicoli lenti, ma questa frase è stata totalmente eliminata dal 15 gennaio 2002. Oggi, l’articolo 143 comma 5 del Codice della Strada prescrive che, salvo diversa segnalazione, sulle strade a due o più corsie per senso di marcia si deve circolare sulla corsia libera più a destra , e la corsia o le corsie di sinistra sono riservate al sorpasso.  Le sanzioni per l’inosservanza di questa legge prevedono il pagamento di una multa compresa tra 42 e 173 euro, la decurtazione di 4 punti dalla patente di guida (8 per i neopatentati) e l’addebito della responsabilità in caso di sinistro o quantomeno il concorso di colpa anche in caso di tamponamento. Il sorpasso a destra non è consentito, ma il superamento sì. Nel sorpasso è previsto il passaggio da una corsia all’altra e il ritorno su quella di origine, mentre il superamento prevede l’avanzamento del veicolo sulla stessa corsia di marci

Video Nuova Fiat Grande Panda

Video del Canale YouTube FIAT 

La Nuova Abarth 600e arriverà a novembre

  Nuova Abarth 600e Scorpionissima, l’Abarth più potente di sempre, dotata di 240 CV, un differenziale meccanico a slittamento limitato e componenti racing. Accattivante è l’aggettivo perfetto per descrivere l’abitacolo della Nuova Abarth 600e Scorpionissima. Grazie alla plancia arricchita con le grafiche Abarth, all’esclusivo pattern e al distintivo ambiente nero, l’abitacolo mantiene la sua caratteristica aura impreziosita da dettagli come il simbolo dello Scorpione sul volante o le cuciture colorate. Lo spirito racing dell’Abarth 600e Scorpionissima trova espressione nei sedili dedicati e inspirati al mondo delle competizioni e nel volante sportivo con inserti in pelle e Alcantara®, valorizzando così l’essenza cool e la sportività dell’auto. Il design interno è arricchito anche da un tunnel centrale provvisto di una copertura che garantisce maggiore spazio per i propri oggetti, dalla luce ambiente per valorizzare gli interni e dalla radio NAV da 10 pollici per gestire le funzioni di

La Fiat 500 Ibrida avrà l'allestimento Torino e arriverà tra 18 mesi. Sarà prodotta a Mirafiori e il motore a Termoli

Lo storico stabilimento di Mirafiori sarà il sito produttivo della nuova Fiat 500 Ibrida, un nuovo modello ibrido Made in Italy il cui arrivo è previsto tra 18 mesi. A comunicarlo è Olivier Francois, CEO di FIAT. La nuova Fiat 500 Ibrida sarà prodotta presso lo storico stabilimento di Mirafiori a Torino. Il modello ibrido affiancherà la Fiat 500e, anch'essa progettata, ingegnerizzata, e disegnata a Mirafiori. Questa decisione sottolinea la dedizione del marchio all'innovazione e alla sostenibilità, rafforzando al contempo il profondo legame con le sue radici italiane e il forte ruolo strategico di Mirafiori. Si tratta della versione ibrida della 500e prodotta a Torino. Il motore scelto è lo stesso, ma aggiornato, delle Fiat Panda Hybrid e della 500 Hybrid prodotta in Polonia e appena uscita di produzione. Si tratta del tre cilindri 1.0 FireFly con cambio manuale. Il motore tre cilindri N3 Firefly sarà prodotto a Termoli, mentre il cambio verrà realizzato a Mirafiori, dove nasce

La Fiat 126p torna nel reparto assemblaggio dello stabilimento di Tychy

La Grande Spedizione dei Bambini visita la fabbrica di Tychy. 80 vetture Fiat 126p sono partite per sostenere i bambini feriti in incidenti. Un incontro unico e una tappa speciale presso lo stabilimento di Tychy.   La Grande Spedizione dei Bambini è partita da Varsavia a Monte Cassino il 5 luglio per raccogliere fondi per i bambini feriti in incidenti stradali. Nell'ambito di questa grande campagna benefica, 80 vetture Fiat 126p percorreranno oltre 3.000 chilometri per attirare l'attenzione sul problema della sicurezza stradale, ma, cosa altrettanto importante, per insegnare alle giovani generazioni come partecipare consapevolmente alla circolazione stradale. La prima tappa del percorso della spedizione è stata lo stabilimento di autovetture Stellantis di Tychy, erede di FCA Polonia, produttore della Fiat 126p. 80 squadre partenti, tra cui vere e proprie leggende automobilistiche, in rappresentanza di diverse generazioni di campioni polacchi dello sterzo, come il pilota Longin

Numeri di immatricolazione a giugno: la Fiat resta numero 1 nel segmento A in Germania

Fiat 500 Elettrica è stato il bestseller tra i veicoli elettrici a batteria (BEV) nel segmento mini con una quota di mercato del 36%. Con una quota del 24,5%, la Fiat 500 ha conquistato nella prima metà dell'anno il primo posto nell'intero segmento Mini.  Anche la Fiat 500 Elettrica e la Fiat 500 sono state in testa alle rispettive statistiche di giugno. Le ultime statistiche dell'Autorità federale dei trasporti automobilistici (KBA) confermano: il marchio FIAT rimane leader di mercato per i veicoli piccoli ed economici in Germania. Nel primo semestre 2024 la Fiat 500 Elettrica ha dichiarato al primo posto nelle immatricolazioni tra le piccole auto con trazione elettrica a batteria. Circa un acquirente su tre (quota di mercato del 36%) nel segmento mini BEV ha scelto la city car tecnologicamente innovativa e stilisticamente unica del marchio italiano. Solo nel mese di giugno la quota di mercato è salita addirittura al 60,5%. Tra gennaio e giugno la Fiat 500 è stata ancora u