FCA smentisce le nuove accuse sul Dieselgate


Facebook - Instagram - YouTube- redazionewm@outlook.com © FCA Italy: società italiana del gruppo FCA - Fiat Ambassador 






FCA ha smentito le ricostruzioni del quotidiano francese Le Monde, secondo cui il gruppo italo-americano potrebbe ricevere una multa fino a 9,62 miliardi di euro nel caso venisse provata la manomissione di alcuni motori diesel. L’indagine è in corso presso la magistratura francese e fa seguito ad altre simili dopo lo scoppio del Dieselgate. FCA rivela che finora non gli è stata notificata alcuna violazione. Il gruppo ha annunciato inoltre che sta già collaborando con le autorità e precisa che ha già “fornito dimostrazioni dettagliate alla Dgccrf e al Ministero dell'ambiente francese del fatto che i risultati di alcuni test effettuati non corrispondono a quelli dei test fatti non solo da FCA ma anche dal ministero italiano dei Trasporti”. La casa italiana esprime “le più ampie riserve su test condotti su singoli veicoli e con metodologie non previste dalla normativa vigente”.

I più letti