Il Politecnico di Milano e Fiat Chrysler Automobiles stanno concludendo gli studi su un nuovo motore 1.0 3 cilindri e nuove soluzioni per abbattere l'inquinamento



Facebook - Instagram - YouTube

L’obiettivo della ricerca triennale è la realizzazione di motori benzina a iniezione diretta in grado di abbattere il particolato.


“Lo studio interesserà due differenti motori, ovvero il tre cilindri di Fiat Chrysler Automobiles, che con  tecnologia Multiair per il controllo del movimento delle valvole di aspirazione e scarico, e un motore monocilindrico ad accesso ottico su cui effettuare una verifica sperimentale dei risultati numerici in termini di formazione di particolato in camera di combustione.

“Il progetto prenderà in considerazione la migliore combinazione delle nuove tecnologie seguendo in parallelo due differenti modalità per il processo di combustione: miscela stechiometrica su un nuovo motore a 3 cilindri da 1 litro e miscela magra su un motore a 4 cilindri da 2 litri. È prevista infine l’analisi e l’implementazione di filtri Gasoline Particulate Filter per ridurre ulteriormente, in fase di post-trattamento dei gas di scarico, la concentrazione di nano-particelle solide emesse dalla vettura”.

La durata prevista del progetto Upgrade è triennale (2016-2018) e si avvale del supporto di undici partner tra istituti di ricerca, università e aziende: Centro Ricerche Fiat, Volvo Car, AVL, Chalmers University, IFP Energies Nouvelle, Johnson Mattey, Politecnico di Milano, Schaeffler Technologies, Aristotele University of Thessaloniki, Valeo.”

I PIU' LETTI - ULTIMI 7 GIORNI