La gamma Jeep si estende verso il basso e verso l'alto


Facebook - Instagram - YouTube
A grande richiesta si torna a parlare del marchio Jeep, e si ritorna con due novità. La gamma si estenderà tra il 2019 e il 2020 verso l'alto con il Wagoneer e il Jeepster.
Il primo arriverà all'inizio del 2019 e si posizionerà al di soprà del Grand Cherokee. Avrà una motorizzazione ibrida plug-in e potrà opsitare fino a 8 passeggeri su tre file di sedili.

La seconda è la baby Jeep, che si farà e sarà la seconda Jeep prodotta in Italia. Secondo Automotive News infatti Jeep amplierà la propria gamma verso il basso, aggiungendo al listino un modello più corto rispetto alla Jeep Renegade. Dovrebbe trovare casa a Pomigliano d’Arco dove attualmente viene prodotta la Fiat Panda, prossima però al trasloco a Tichy, con Fiat 500 e Lancia Ypsilon, con le quali condivide la piattaforma.

Se la Fiat Panda cambierà linea produttiva, la sua piattaforma rimarrà a Pomigliano per fare da base alla piccola Jeep. Secondo le indiscrezioni la baby Jeep utilizzerà la piattaforma Mini di Panda, avrà la trazione integrale e sarà lunga circa 3,83m. Cioè un SUV di segmento A.

Commenti

  1. Apprezzo il Grand Wagoneer ma non il Jeepanda. Non bisogna fiattizzare il marchio americano. Lo abbiamo già fatto con Lancia ed Alfa con risultati disastrosi. Un marchio premium non può fare auto popolari.

    RispondiElimina
  2. Evidentemente la baby Jeep, avrà anche un prezzo superiore alla Panda.
    E' ovvio che però, dovranno produrre anche altro a Pomigliano.
    Questa Jeep, sarà destinata al mercato europeo e poi?
    Per il mercato nord americano, è troppo piccola. In Sud America, come in Cina, ci sono dazi. Forse l'India?

    RispondiElimina
  3. Grand Wagoneer ed Alfa Romeo E-Suv ... tutte e due inizio 2019 ... il vantaggio di piattaforme comuni e filosofie di impiego diverse ... con una gamma di motori disponibile ... no-buono per la concorrenza ... Marchionne adesso ha ottime carte per la prossima mano

    RispondiElimina
  4. Secondo me l'idea della Jeepster è parecchio azzeccata, ed è un pezzo che lo sostengo. Fuori dall'Italia il marchio Fiat fa parecchia fatica. Jeep invece può sfondare. Con la Renegade han fatto il botto, è bella e ha avuto successo, distinguendosi totalmente dalla sorella 500x.

    RispondiElimina
  5. Secondo me l'idea della Jeepster è parecchio azzeccata, ed è un pezzo che lo sostengo. Fuori dall'Italia il marchio Fiat fa parecchia fatica. Jeep invece può sfondare. Con la Renegade han fatto il botto, è bella e ha avuto successo, distinguendosi totalmente dalla sorella 500x.

    RispondiElimina

Posta un commento

Passione Auto Italiane: Facebook e Instagram
redazionewm@outlook.com
fiat500club.blogspot.com
www.passioneautoitaliane.com
Jeep: leautodimatteo.passioneautoitaliane.com
www.passioneautoitaliane.it
alfaromeoclub.passioneautoitaliane.com
Instagram: Matteo_Volpe_Passione_Auto_Ita

ISCRIVITI CLICCANDO SULLE 3 LINEE IN ALTO A SINISTRA
(HOME PAGE). Li puoi fare una donazione a Passione Auto Italiane

Post più popolari degli ultimi 30 giorni

Arriva il "Piano Italia" di FCA. Il marchio Fiat verrà rilanciato. Piena occupazione in Italia

Nuovi motori ibridi a Pratola Serra