Alfa Romeo: un piano B per difendersi dai dazi di Trump


Instagram e Facebook - redazionewm@outlook.com
Fiat 500 Club

Come si difenderà FCA dai dazi sulle auto imposti dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump? Potrebbe scattare un piano B che significa, nell’ipotesi più estrema, che le Alfa Romeo saranno prodotte anche negli Usa all’interno di impianti già esistenti.

La decisione più difficile sarebbe quella di allestire linee produttive di Alfa Romeo anche negli Usa, all’interno di impianti già esistenti. Oltre che complessa, sarebbe la decisione da prendere in ultimissima analisi, visto che Marchionne ha sempre negato l’ipotesi che il Biscione si muova, come produzione, dall’Italia.

Ma oltre all’idea di produrre alcuni marchi direttamente negli States, FCA potrebbe prendere in considerazione anche l’applicazione del cosiddetto Ckd (Complete knock down), una pratica per cui le parti di un veicolo – almeno il 70% –  vengono prodotte in un Paese e poi spedite in un altro per l’assemblaggio finale.

Ogni annuncio in tal senso è rinviato a dopo l’estate. Sullo sfondo la guerra commerciale che non accenna a placarsi. 

Commenti

Fabio P ha detto…
Tutta colpa delle scorrettezze commerciali dei cinesi e tedeschi....

Post popolari in questo blog

Alfa Romeo Giulietta MCA

Grazie Sergio

Roberta Zerbi: stiamo lavorando al SUV compatto di Alfa Romeo

Per l'area EMEA si punta alla nomina di un Italiano. Lo stabilimento Serbo potrebbe essere ceduto a Tofas. Manley accelera il processo per l'arrivo dei nuovi modelli

Dettagli sui nuovi T3, T4 e Diesel con AdBlue