Fiat 500X 2019: i nuovi motori



Instagram e Facebook - redazionewm@outlook.com
Fiat 500 Club

Esordiscono su Fiat 500X 2019 (prossimamente la prova di Passione Auto Italiane all'International Media Drive) le inedite motorizzazioni a benzina turbo, sviluppate da una struttura modulare. Sono disponibili nella configurazione 1.0 3 cilindri 120 CV e 1.3 4 cilindri 150 CV.
I nuovi propulsori a benzina rispondono alla normativa anti inquinamento Euro 6/D e sono dotati di filtro antiparticolato GPF (Gasoline Particulate Filter).

La nuova famiglia è stata sviluppata dal gruppo FCA con lo scopo di offrire una gamma di motorizzazioni a benzina modulari di cilindrata ridotta con consumi moderati e prestazioni di riferimento per un'ampia gamma di applicazioni. La struttura di base dei nuovi motori garantisce efficienza, modularità, un notevole livello di standardizzazione dei componenti e del processo produttivo, flessibilità e predisposizione a future evoluzioni.
Le nuove motorizzazioni sono interamente realizzate in lega d'alluminio, che assicura la massima leggerezza: il propulsore a tre cilindri pesa 93 kg. Il basamento cilindri, sviluppato in collaborazione con Teksid, è realizzato in lega d'alluminio pressofuso ad alta pressione. Per migliorarne la robustezza strutturale, è stata adottata una camicia in ghisa da 1,8 mm, rivestita esternamente in alluminio, per creare un "legame metallurgico" tra camicia e blocco. Dopo lo studio di diverse soluzioni di basamento motore, è stata selezionata un'architettura con sottobasamento per la miglior sintesi tra rumorosità, vibrazioni, peso e prestazioni strutturali.
Per massimizzare l'efficienza dei nuovi motori, che garantiscono migliori prestazioni e consumi inferiori rispetto alle unità che sostituiscono, sono stati individuati un alesaggio di 70 mm con un rapporto alesaggio/corsa pari a 1,24 e un dispositivo biella-manovella con offset di 10 mm che si traducono in una camera di combustione molto compatta che incrementa l'efficienza termica e in un'architettura biella-manovella con un'efficienza meccanica superiore grazie agli attriti minimizzati. Tutte le unità dei nuovi motori a 3 e 4 cilindri sono costruite combinando questo modulo di combustione di nuova generazione con cilindrata unitaria di 0,33 litri.
La testata presenta 4 valvole per cilindro e un singolo albero a camme; la struttura con camera di combustione compatta e i condotti di aspirazione "high-tumble" garantiscono la turbolenza dell'aria e una durata di combustione ridotta con una propagazione regolare della fiamma che si traducono in un'efficienza termica elevata e nel controllo della detonazione. L'elevato calibro progettuale dei nuovi propulsori è testimoniato dalla presenza di numerosi contenuti tecnici innovativi come l'iniezione diretta di benzina per massimizzare l'efficienza volumetrica e il turbocompressore a inerzia ridotta gestito da un attuatore wastegate a comando elettrico combinato con un modulo di sovralimentazione raffreddato ad acqua direttamente nel collettore di aspirazione, che assicurano una risposta più rapida nei transitori.

Senza contare l'esclusiva tecnologia MultiAir per migliorare l'efficienza di combustione mediante la regolazione continua dell'alzata e della fasatura delle valvole, che sui nuovi motori debutta nella sua terza generazione. Il nuovo stadio di evoluzione MultiAir III ottimizza ulteriormente il controllo indipendente dell'apertura e della chiusura delle valvole di aspirazione: grazie agli specifici profili di camma di aspirazione e scarico, permette di migliorare l'efficienza a carico ridotto tramite il ricircolo del gas di scarico aprendo anticipatamente le valvole di aspirazione e enfatizzando, allo stesso tempo, l'erogazione ai carichi elevati tramite la chiusura ritardata delle valvole di aspirazione. In pratica, la tecnologia MultiAir III consente di ridurre il rapporto di compressione reale, controllando il fenomeno della detonazione e migliorando sostanzialmente i consumi di carburante anche quando il motore eroga una potenza elevata.
I nuovi motori sono stati messi a punto con oltre 75.000 ore di analisi virtuali, 60.000 ore di test sul banco prova e 5 milioni di chilometri percorsi in tutto il mondo su strada e in off-road per testarne le doti di robustezza e affidabilità.
L'innovativa famiglia di motori a benzina turbo sono progettati per offrire ai clienti il divertimento di guida, risparmiando sino al 20% di carburante rispetto ai predecessori e con un eccellente comfort di marcia

Commenti

MaxRoma ha detto…
Buongiorno, una domanda: dalle prime foto sembrerebbe che i fari posteriori abbiano perso la cromatura. Confermate? grazie, ciao
MaxRoma ha detto…
Buongiorno, una domanda: dalle prime foto sembrerebbe che non sia più presente la cromatura nei fari posteriori. Confermate? grazie, ciao
queste info ancora non sono disponibili
Fabio P ha detto…
spero che arriverano i firefly aspirati senza filtro antiparticolato..... spero con il cuore
Fabio P ha detto…
@maxroma, guardando le foto sembra che abbia cromatura scurita o brunita.... e mi piacciono un botto
Rugan ha detto…
Risposta per MaxRoma:

confermo che i fari posteriori sono privi di cromatura ma hanno una sfumatura nera tutto intorno.

Commento che il posteriore della Urban è fantastico e ora che lo vedo apprezzo molto di più il muso sportivo...spero che al mondo esista una persona in grado di fare una foto decente a sta macchina in modo da inquadrarla tutta :)
MaxRoma ha detto…
@Fabio P: io ho la sensazione che abbiano una "bordatura" nero lucido sul tipo della nuova Renegade. Nella nuova Jeep hanno sostituito la bordatura nero opaco, che sa di plastica scadente, con una plastica nero lucido.
Per quanto riguarda i motori, avendo adesso un diesel con filtro antiparticolato, ed essendo diventato matto con le rigenerazioni (purtroppo sono stato costretto ad eliminare il filtro e la valvola egr; alternativa era buttare la macchina), mi auguro solo, per il bene di FCA, che i nuovi motori benzina non creino gli stessi problemi. Comunque se prima pensavo di cambiare con un nuovo motore firefly, dopo aver appreso che questi motori hanno il filtro antiparticolato sicuramente non ne acquisterò uno prima di almeno un anno (tempo minimo necessario per sapere come vanno). saluti
Palle ha detto…
Leaving out the 180bhp version, as fitted in the renegade, must mean that they will release an Abarth version rather soon (?)
Otherwise they will downgrade the top model from the 1.4 170bhp (will not happen) or continue with the old Multiair-motor (and that would just be stupid as the new motor is better).

You can respond in Italian, ofc.
Alessandro Vitti ha detto…
Bellissimo colre...di che colore parliamo???
PB ha detto…
Fantastico Fabio P! I firefly sono sicuramente senza antiparticolato.... stupenda la tua cultura motoristica! Ma sei di Roma?
I nuovi propulsori a benzina rispondono alla normativa anti inquinamento Euro 6/D e sono dotati di filtro antiparticolato GPF (Gasoline Particulate Filter).
LEGGERE LEGGERE LEGGERE
INFORMARSI PAOLO B INFORMARSI
DISTURBATORE FRUSTRATO
Fabio P ha detto…
a PB dell'11 luglio: forse hai capito male...
i nuovi firefly europei sono a turbo e di conseguenza hanno il filtro antiparticolato come nei diesel.... mentre i nuovi firefly brasiliani (che equipaggiano argo, cronos, 500x, ecc ecc) sono aspirati e credo che non hanno il fap....
sono di Lecce.

Post popolari in questo blog

Alfa Romeo Giulietta MCA

Grazie Sergio

Per l'area EMEA si punta alla nomina di un Italiano. Lo stabilimento Serbo potrebbe essere ceduto a Tofas. Manley accelera il processo per l'arrivo dei nuovi modelli

Roberta Zerbi: stiamo lavorando al SUV compatto di Alfa Romeo

Dettagli sui nuovi T3, T4 e Diesel con AdBlue

Comunicazione FCA. Manley nuovo AD di FCA