Commento ai risultati di vendita: Lancia +35% nel trimestre. Giulia nel progressivo annuo è leader tra le berline del suo segmento


Ancora un mese di crescita per Lancia che a marzo immatricola oltre 6.000 vetture, il 15,5% in più rispetto allo stesso mese dell'anno scorso. La quota del marchio è del 3,1%, con una crescita di 0,7 punti percentuali. Nel trimestre, sono 18.500 le immatricolazioni di Lancia Ypsilon (+35% rispetto allo stesso periodo del 2018) e quota al 3,4% in crescita di 1,1 punti percentuali.
Ypsilon, ancora una volta è la vettura più venduta del segmento B in Italia, sia in marzo sia nel progressivo annuo.

Sono quasi 32 mila le auto immatricolate in marzo dal marchio Fiat, per una quota del 16,3%.
Nel primo trimestre dell'anno, il brand registra un incremento sulla quota privati del 21%.
È sempre Panda a dominare la classifica assoluta delle vendite con oltre 13.700 immatricolazioni e una quota del 41,9% nel segmento A in cui, insieme con 500, che è seconda, Fiat detiene una quota del 55,4%. Quasi tutti modelli del brand sono primi nei vari segmenti: 500L (44,4% di quota), 500X (14,8%) e Qubo (26%) che, insieme con il Doblò, consente a Fiat di raggiungere una quota del 34,3% tra i multispazio. Tipo è saldamente sul podio del segmento C nel trimestre.

Da evidenziare le performance di Abarth che nel primo trimestre registra una crescita del 4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Alfa Romeo in marzo immatricola oltre 2.400 vetture, per una quota del 1,3%. Nel progressivo annuo il marchio registra oltre 7.200 vetture e la quota è del 1,4%. Stelvio è la vettura più venduta nel suo segmento sia nel mese - con una quota del 15,8% - sia nel trimestre: quota al 12,7%. Giulia nel progressivo annuo è leader tra le berline del suo segmento (i dati della concorrenza sono berlina + station wagon).

I PIU' LETTI - ULTIMI 7 GIORNI