Ci sarà un Abarth 595 elettrica?


Il 2020, «soprattutto per il marchio Fiat, sarà un anno di grandi sfide». A dirlo, a margine dell’intitolazione di una via di Torino a Carlo Abarth, è Luca Napolitano, Head of EMEA Fiat e Abarth Brands, che tra gli appuntamenti principali dei prossimi mesi ricorda il lancio della nuova Fiat 500 elettrica. «Questo - sottolinea - per noi di Fiat è un appuntamento molto importante, uno dei più importanti per tutto il gruppo Fca». «Con quest’auto - evidenzia - entriamo in un settore di mercato che finalmente diventa interessante, se pensiamo che da gennaio a settembre in Europa sono state vendute già 600 mila vetture elettriche. Anche i numeri di mercato ora iniziano a parlare - prosegue - quindi se c’è un momento giusto per mettere il piede dentro è proprio questo».
Quanto a un possibile ingresso nell’elettrico anche per Abarth, il manager non si sbilancia. «Sicuramente - si limita a rispondere - il mondo delle performace, del racing, dei cavalli, che è il mondo in cui vive Abarth, da qualche tempo si fa anche elettrico. Un mercato c’è, è chiaro che il mercato dell’elettrico si renderà sempre più interessante di pari passo con lo sviluppo delle infrastrutture».

I più letti di sempre