Passa ai contenuti principali

Elkann, con Psa 3,7mld sinergie senza chiusura siti Grazie a nuova società guidata da Tavares


"Siamo molto fiduciosi di riuscire a raggiungere le sinergie dichiarate pari a circa 3,7 miliardi di euro all'anno stante la situazione attuale (cioè senza chiusura di stabilimenti), grazie alla creazione di una nuova società, soprattutto considerando che sarà guidata da Carlos Tavares, che ha raggiunto solidi risultati come ceo di Psa e capisce l'importanza della cultura aziendale". Lo afferma John Elkann a proposito della fusione tra Fca e Psa nella lettera agli azionisti di Exor.
"Mentre vi scrivo quest'anno una 'lettera dal lockdown' stiamo attraversando settimane estremamente difficili, che si stanno trasformando rapidamente in mesi inimmaginabili. Si tratta di eventi - prosegue Elkann - che nessuno di noi sarebbe stato in grado di prevedere anche solo poco tempo fa quando si è tenuto il nostro Investor Day a Torino, che ha segnato anche il decimo anniversario di Exor. Per loro natura, le grandi emergenze ci portano a concentrarci sul presente mentre cerchiamo di fare tutto il possibile per proteggere e rispondere, ora dopo ora e giorno dopo giorno, alle esigenze delle nostre famiglie, amici, colleghi e comunità". "La nostra famiglia è in affari da molto tempo e ha superato guerre, rivoluzioni, crisi, pandemie e sappiamo che la nostra risposta a questa crisi richiederà, come affermato da Leonardo da Vinci cinque secoli fa, 'L'urgenza del fare. Sapere non è abbastanza, dobbiamo agire. Avere ottime intenzioni non basta, dobbiamo fare'."

Elkann, saremo in prima linea per ripresa
"Durante questa crisi abbiamo fatto tutto il possibile per proteggere le nostre società, consapevoli che quando le nostre economie ripartiranno, saranno in prima linea, per fare in modo che tutte le nostre comunità e i Paesi in cui operiamo possano iniziare la ripresa". Lo afferma John Elkann, presidente di Exor, nella lettera agli azionisti, a proposito delle controllate Fca, Ferrari e Cnh Industrial. "Sono stati giorni e settimane difficili per tutti noi - spiega Elkann - e sappiamo che probabilmente le ripercussioni di questa crisi rimarranno ancora per qualche tempo. Ma siamo rimasti colpiti dallo spirito e dalla determinazione delle nostre persone, per garantire che le nostre società emergano più forti quando tutto questo finirà". Le misure introdotte durante l'emergenza "stanno iniziando a mostrare alcuni risultati e l'Italia inizia a vedere alcuni segnali nella riduzione del livello di contagio. Sono spiragli di speranza che ci dicono che potremo finalmente iniziare a tornare a un qualche tipo di normalità", osserva Elkann che ricorda le numerose iniziative realizzate dalle società del gruppo per la comunità. "Non è possibile scegliere tra la salute delle persone e quella dell'economia: senza la prima non può esistere la seconda, mai". Elkann conclude con una promessa: "continueremo a fare tutto ciò che possiamo, sia nelle nostre società sia nelle comunità in cui viviamo, al contempo avendo cura di pianificare i progetti futuri".

Elkann, pronti a lavorare con famiglia Peugeot
"Exor sarà il maggior azionista della NewCo, con circa il 14% del capitale, ed è pronta a lavorare insieme alla famiglia Peugeot che, attraverso le sue holding Epf e Ffp, sarà il secondo più grande azionista. Nel fare questo, potremo contare su quanto abbiamo imparato nella partnership di successo che abbiamo con la famiglia Ferrari, che ha fornito al management di Ferrari la governance stabile di cui ha bisogno per continuare a far crescere la loro grande società". Lo afferma John Elkann, presidente di Exor, nella lettera agli azionisti. "I prossimi venti anni dell'industria automobilistica hanno il potenziale per essere tanto entusiasmanti come i primi venti. Crediamo che la nuova società avrà le risorse e la dimensione per essere all'avanguardia di questa nuova era della mobilità sostenibile", afferma Elkann.

Il gruppo Fiat Chrysler è nel pieno del confronto con le organizzazioni sindacali per elaborare un piano per l'eventuale ripresa produttiva di alcuni suoi stabilimenti. Nei prossimi giorni, forse già il 9 aprile, è prevista un'ulteriore riunione con i rappresentanti dei lavoratori e non è esclusa la possibilità che si raggiunga un accordo per consentire la riapertura di alcune fabbriche non appena arrivi dal governo il via libera.

La prima data utile per il riavvio delle attività produttive è il 14 aprile. Del resto, da giorni circolano varie ipotesi: l'esecutivo Conte, nel caso venissero confermate le ultime indicazioni positive sull'andamento della diffusione dell'epidemia, potrebbe iniziare ad allentare le misure di isolamento, magari nelle regioni meno colpite dall’epidemia, consentendo subito dopo Pasquetta una ripresa graduale anche per le attività non considerate essenziali. All'inizio di maggio dovrebbe poi arrivare il via libera per gli spostamenti delle persone e per ulteriori categorie di lavoratori. Si tratta, in sostanza, della Fase 2 della gestione dell'emergenza del coronavirus che il premier Giuseppe Conte, nonostante la cautela espressa da diversi esperti sanitari, intende far partire per questioni non solo economiche ma anche di ordine sociale.

La Fiat Chrysler, che da tempo si sta preparando per gestire la ripresa, si è più volte detta pronta a "riavviare la produzione in qualsiasi momento secondo le linee guida del governo". A tal proposito, il dialogo con i sindacati è stato costante: le parti hanno organizzato diversi incontri "per mettere in campo tutte le azioni necessarie al fine di tutelare la salute dei lavoratori, perseguire le normative sanitarie previste dal governo e discutere della situazione in merito al trasporto dei lavoratori". Il cronoprogramma che dovrebbe essere definito domani non si dovrebbe discostare dalle indicazioni finora emerse sui propositi del gruppo italo-americano. La ripresa graduale delle produzioni dovrebbe riguardare innanzitutto le linee di assemblaggio della Jeep Compass a Melfi (Basilicata), della 500 elettrica a Mirafiori (Torino) e dei furgoni Ducato alla Sevel di Atessa, in Abruzzo. Secondo i sindacati, per sostenere le attività dei tre stabilimenti sarà, inoltre, necessario"riavviare alcune lavorazioni delle meccaniche di Termoli e Torino e alcune attività di staff”.

Al momento i sindacati hanno presentato una serie di misure da implementare negli stabilimenti per prevenire il rischio di contagi tra i lavoratori: in sostanza, vanno a rafforzare le iniziative già previste dal protocollo definito dal governo e dalle parti sociali prima del fermo produttivo; tra queste figurano fornitura di mascherine, il distanziamento sociale e la misurazione della temperatura. Le ulteriori richieste riguardano: pulizia e igienizzazione degli ambienti; informazione e formazione del personale; utilizzo di segnaletica orizzontale per facilitare il mantenimento delle distanze; scaglionamento delle pause; limitazione dell’utilizzo degli spogliatoi; limitazione di meeting e di viaggi; dotazione di dispositivi di sicurezza individuali al personale, come guanti e occhiali, per ogni turno; mantenimento del lavoro agile per chi può lavorare da remoto; riorganizzazione delle mense con possibilità di fornire un sacchetto da asporto in luogo del normale pasto e con possibilità di collocare la pausa mensa a fine turno; ricerca di idonee soluzioni per evitare l’incrocio del personale in uscita e in entrata; confronto con gli enti pubblici territoriali per assicurare un sistema di trasporti collettivo adeguato.

I rappresentanti sindacali, anche alla luce della disponibilità dell'azienda ad accettare le proposte e "a concordare azioni che possano garantire la miglior soluzione possibile", puntano ora a firmare un accordo entro la fine della settimana per riavviare quantomeno le produzioni più redditizie subito dopo Pasqua. A condizione, comunque, che da Roma giunga un segnale positivo in tal senso. Il confronto con FCA non è comunque l'unico in corso nel comparto automotive: i sindacati hanno avanzato proposte analoghe anche alla Ferrari e alla Marelli. Del resto, i rappresentanti dei lavoratori sono convinti che il blocco produttivo non possa durare per sempre e che sia necessario coniugare lavoro e salute anche nell'attuale momento di emergenza. 

Post popolari in questo blog

NUOVA ALFA ROMEO MILANO: LA SPORTIVITA’ DIVENTA COMPATTA

Benvenuta MILANO, la nuova compatta che riporta la sportività Alfa Romeo nel segmento di mercato più grande d’Europa. Un simbolico “ben tornato” a chi ha amato Giulietta e Mito, e un caldo benvenuto a una nuova generazione di Alfisti. MILANO ridefinisce i canoni di bellezza nel segmento. Design italiano opera del Centro Stile Alfa Romeo (Torino): connessione emotiva al primo sguardo, grazie alla reinterpretazione degli stilemi tipici del marchio. Dinamica di guida best in class. MILANO porta il tipico piacere di guida Alfa Romeo nel segmento delle compatte, grazie a soluzioni tecniche specifiche frutto di un processo di sviluppo coordinato dalla stessa squadra che ha progettato Giulia GTA. Comfort e praticità ai vertici del segmento, come dimostra il bagagliaio più capiente tra i competitor premium (400l) e la soluzione Alfa Romeo Cable Organizer. MILANO è “ELETTRICA”, con batteria da 54 kWh, proposta in 2 varianti di potenza: 156 CV, e la top di gamma VELOCE con 240 CV. MILANO ELETTRI

Fiat 500x

La Fiat 500 è stata una delle automobili più iconiche mai prodotte, una vettura che ha incarnato lo spirito italiano di stile, praticità e divertimento su quattro ruote. Nel corso degli anni, questa icona si è evoluta e ha dato vita a varianti moderne, tra cui la Fiat 500X, un crossover compatto che mescola il fascino retro della 500 con le esigenze moderne di spazio e versatilità. Lanciata per la prima volta nel 2014, la Fiat 500X ha immediatamente catturato l'attenzione del pubblico grazie al suo design accattivante e alle sue caratteristiche innovative. Basata sulla piattaforma dello stesso gruppo della Jeep Renegade, la 500X offre una guida più elevata rispetto alla sua antenata, consentendo ai conducenti di affrontare con sicurezza una vasta gamma di terreni e condizioni stradali. Il design della Fiat 500X è una fusione perfetta tra il carattere retrò della 500 originale e un'estetica più moderna e avventurosa. Gli elementi distintivi, come i fari circolari e il tetto in c

Fiat Mega Panda, il nuovo modello sarà svelato l'11 luglio 2024

Il concept qui sopra è la City Car. Più grande dell’attuale Panda, una sorta di “Mega Panda”, il cui design è stato ispirato anche dal luogo di nascita del brand – l’iconico edificio del Lingotto a Torino con la sua celebre pista di prova sul tetto. Il nuovo modello sarà svelato l'11 luglio 2024. I designer FIAT si sono ispirati ad alcune caratteristiche peculiari del Lingotto per creare il nuovo linguaggio stilistico: leggerezza strutturale, ottimizzazione degli spazi e luminosità. Ad esempio, la forma ovale de "La Pista 500" è ripresa negli interni: dalla plancia allo schermo e ai sedili. Inoltre, FIAT è attenta all'uso di materiali sostenibili come plastiche riciclate e tessuti di bambù e mira a rimuovere alcune barriere ad una mobilità più sostenibile, tra cui ad esempio rendere semplice l’utilizzo del cavo di ricarica grazie a un "sistema autoavvolgente". La posizione di guida rialzata e il design che ispira solidità rendono questa city car perfetta per

Nuova Alfa Romeo Milano

Nel panorama automobilistico, poche marche evocano lo spirito sportivo e l'eleganza come Alfa Romeo. Con una storia che risale a oltre un secolo fa, l'azienda ha creato alcuni dei veicoli più iconici e amati al mondo. E ora, con grande eccitazione, Alfa Romeo ha annunciato il ritorno di un nome leggendario: Milano. Con la presentazione della nuova Alfa Romeo Milano, il marchio italiano continua la sua tradizione di eccellenza nel design, nelle prestazioni e nella tecnologia. Questa vettura rappresenta non solo il ritorno di un nome iconico, ma anche un passo avanti significativo verso il futuro dell'automobilismo. Con il suo mix unico di stile italiano, prestazioni sportive e tecnologia all'avanguardia, l'Alfa Romeo Milano è pronta a conquistare i cuori degli appassionati di automobili di tutto il mondo e a lasciare un'impronta indelebile sulla strada. Appuntamento al 10 aprile.

ALFA ROMEO MILANO: Il live streaming all’evento di presentazione #EyesOnMI

L’attesa è finita! Alfa Romeo MILANO è pronta al suo debutto. Vivi “live” insieme a noi la coinvolgente World Premiere della nuova sportiva compatta Alfa Romeo che ridefinisce le regole del segmento. Mercoledì 10 aprile, H 17:00 sul sito AlfaRomeo.it

L’avvio della produzione della trasmissione eDCT rappresenta una nuova pietra miliare della trasformazione da 240 milioni di euro dell’iconico sito italiano nel Mirafiori Automotive Park 2030

È partita la produzione di cambi elettrificati a doppia frizione (eDCT) nell’ambito della joint venture eTransmissions Assembly, con una produzione a regime di 600.000 unità all’anno. Obiettivo: contribuire ad alimentare la futura generazione di vetture ibride Stellantis La produzione di eDCT è una delle otto nuove attività che hanno trovato sede a Mirafiori dalla nascita di Stellantis, tra cui il Battery Technology Center, il Circular Economy Hub, il grEEn-campus e la sede globale di Pro One Il progetto Mirafiori Automotive Park 2030 prevede un investimento di oltre 240 milioni di euro per trasformare il sito in un polo unico nel suo genere a livello mondiale, completamente rinnovato e pensato per ospitare attività di progettazione, ingegneria e tecnologia, produzione, supply chain ed economia circolare Oggi è stato annunciato un ulteriore investimento di 100 milioni di euro per aumentare il potenziale dell’iconica Fiat 500e, con una piattaforma ridisegnata che integrerà la tecnologia

Lancia Ypsilon da record nel primo trimestre del 2024

  Lancia Ypsilon si conferma fashion city car dei record e chiude il primo trimestre 2024 con un +16.4% di unità vendute rispetto allo stesso periodo del 2023. Nel solo mese di marzo, con 4.845 unità, Lancia Ypsilon è la seconda vettura più venduta del proprio segmento e la terza vettura più venduta del mercato in generale. Lancia Ypsilon è inoltre la vettura ibrida più venduta nel proprio segmento, sia nel mese di marzo, che nel trimestre.   “È un grande orgoglio constatare ancora una volta la passione e l’amore che circondano Lancia Ypsilon: una vettura che ha sempre giocato un ruolo da protagonista sul mercato, grazie al suo stile unico, dalle linee morbide e sinuose e dal design tipicamente italiano, uniti a connettività, efficienza e stile. I dati relativi al primo trimestre del 2024 certificano un percorso glorioso e ci permettono di celebrare nel migliore dei modi un modello che ha fatto la storia delle auto cittadine in Italia.” ha dichiarato Luca Napolitano, CEO del marchio La

ALFA ROMEO MILANO SPECIALE La versione top di gamma disponibile al lancio commerciale

È ordinabile la MILANO SPECIALE, versione di lancio top di gamma disponibile nelle motorizzazioni IBRIDA (136CV) ed ELETTRICA (156CV). MILANO SPECIALE, limitata esclusivamente all’edizione di lancio, sintetizza sportività, tecnologia e comfort in una configurazione unica che prevede una selezione mirata dei migliori contenuti offerti in gamma. Negli esterni, spicca la nuova reinterpretazione dello scudetto “Progresso”, le finiture sportive opache con inserti nel nuovo e già iconico rosso Brera e cerchi in lega “Petali” da 18”. L’abitacolo è impreziosito da tratti sportivi e contenuti esclusivi come gli interni “Spiga” in vinile e tessuto, il volante in pelle ed il sedile guidatore a movimentazione elettrica con funzione massaggio. La cura nei dettagli è assicurata dall’elegante e distintiva illuminazione interna a 8 colori che caratterizza le bocchette aria, il tunnel centrale e l’iconico Cannocchiale. Completano un allestimento estremamente ricco le dotazioni di sicurezza: MILANO SPE

DINAMICA DI GUIDA ALFA ROMEO MILANO offre la dinamica di guida migliore della categoria

Forte del peso più basso nel segmento e di una ottimale distribuzione delle masse, MILANO entra nel mondo delle elettriche da vera Alfa Romeo. Il team che ha coordinato lo sviluppo della dinamica di guida è lo stesso che ha sviluppato la Giulia GTA presso il centro sperimentale di Balocco (VC), con il chiaro obiettivo di ottenere sulla nuova MILANO il road handling migliore della categoria, grazie a soluzioni tecniche specifiche: lo sterzo è il più diretto del segmento (14,6) ed estremamente preciso con calibrazione ad hoc per esaltare le eccezionali doti di tenuta di strada; sulla versione VELOCE, l’assetto è sportivo e ribassato di 25 mm; le barre antirollio anteriori e posteriori hanno una taratura sportiva per garantire un inserimento in curva rapido e preciso; l’impianto frenante prevede all’anteriore dei dischi da oltre 380mm con pinze monoblocco a 4 pistoncini; il differenziale Torsen offre la migliore trazione possibile in ogni condizione. Inoltre, gli pneumatici performanti d

ALFA ROMEO MILANO IBRIDA L’esperienza della mobilità elettrica senza ricaricare

MILANO offre due soluzioni di motricità per la versione Ibrida: trazione anteriore oppure trazione integrale Q4, una novità nel segmento premium, che sarà disponibile in una fase successiva. MILANO IBRIDA adotta un’architettura 48v Hybrid VGT (Variable Geometry Turbo) da 136 CV. L’unità termica adotta il motopropulsore 3 cilindri da 1,2 litri a ciclo Miller con turbo a geometria variabile e catena di distribuzione per la massima affidabilità. La componente elettrica è composta da una batteria agli ioni di litio da 48 volt e un motore elettrico da 21 kW integrato nell’ innovativo cambio a doppia frizione e 6 rapporti che opera insieme all’ inverter e la centralina della trasmissione per garantire la massima efficienza. MILANO IBRIDA offre un’esperienza di guida estremamente fluida e consente di procedere in modalità elettrica per oltre il 50% in città; MILANO garantisce guida in elettrico non solo nelle manovre di parcheggio o a basse velocità cittadine ma anche su percorsi extraurbani,