Fiat 500 3+1

 


Due anni fa quando è partito, il progetto della Nuova 500 ha coinvolto con la sua carica positiva tutto il brand Fiat portando con sé energia e creatività pari solo a quelle del 1957 e del 2007. Questo ha consentito ai designer e agli ingegneri Fiat di guardare al futuro senza tralasciare alcuna opportunità e, allo stesso tempo, dando continuità all’attuale successo della 500.


 


Da qui, è venuto naturale progettare un’auto con più “body”, come le versioni cabrio e berlina, ma non solo. Per accompagnare l’evoluzione del cliente 500 occorreva spingersi oltre, per rispondere anche all’evolversi delle esigenze di un cliente che è cresciuto e ha cambiato abitudini. La ragazza o il ragazzo che sfrecciava a bordo della 500 per le vie del centro città dopo una giornata di lavoro, oggi è una working mum o dad alle prese con uno o più figli da accompagnare al mattino a scuola prima di recarsi al lavoro, e poi nel pomeriggio a danza, a lezione d’inglese, senza tralasciare i propri impegni personali. Dunque, un cliente che è diventato una famiglia e che necessita di uno spazio interno più accessibile, ma sempre cool come 500 sa essere per sua natura: c’era bisogno della Nuova 500 3+1. Tutta nuova, tutta elettrica e con una porta in più. Ma sempre 500.


 


I designer del Centro Stile hanno lavorato a una soluzione smart che ha mantenuto le stesse identiche misure delle versioni cabrio e berlina, aggiungendo una terza piccola porta dal lato passeggero. Proprio come la prima 500 del 1957, che presentava le portiere incernierate sulla parte posteriore: un ritorno alle radici del modello in un proficuo dialogo tra passato e futuro. Il risultato è un nuovo body, che si aggiunge alla berlina e alla cabrio, le cui misure però rimangono invariate, senza un solo centimetro di ingombro in più.


 


La terza “piccola porta” si apre controvento e, grazie all’assenza del montante centrale inglobato nella porta stessa, permette di salire a bordo più agevolmente, di caricare e scaricare oggetti voluminosi con maggiore facilità e di posizionare in modo rapido e semplice il bambino sul seggiolino o sul rialzino. E una volta chiusa la piccola porta, non c’è nessuna differenza con le altre 500: stesso stile, stesse dimensioni. Tutto questo con un incremento del peso di soli 30 kg che non impattano sulla maneggevolezza e sui consumi della vettura.


 


Lato sicurezza, da segnalare che la “piccola terza porta” si apre soltanto dopo aver aperto la porta anteriore in modo che gli occupanti posteriori non possano aprirla involontariamente.


 


Con la “3+1”, la 500 vuole continuare a essere al fianco di un cliente che ha mutato abitudini ed esigenze, ma non il suo gusto. Un cliente che non vuole rinunciare alla bellezza e al fascino che 500 porta con sé, e la Nuova 500 3+1 è la risposta. Grazie alla soluzione smart della terza porta ciascuno potrà portarsi dietro le proprie passioni senza compromessi di stile e beneficiando della funzionalità che la Nuova 500 3+1 è capace di offrire.

Commenti